La macchina del tempo

Herbert G. Wells

Editore: Einaudi
Collana: Letture Einaudi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 21 febbraio 2017
Pagine: XVIII-126 p., Brossura
  • EAN: 9788806232689
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Era orribile sentire nel buio tutte quelle creature viscide ammucchiate su di me, come essere in una mostruosa ragnatela.»

"'La macchina del tempo' è del 1895, l'edizione definitiva dell'uomo delinquente di Lombroso è del 1897: a Darwin, rapidamente divulgato, era già subentrato il darwinismo, tanto che Wells, che pure aveva fatto un discreto tirocinio prima come studente e poi come docente di biologia, arriva a concepire la regressione per una via tutta formale: se dalla scimmia è derivato l'uomo, si chiede, perché non immaginare un'ulteriore evoluzione non in avanti ma all'indietro ? Perché escludere «l'idea opposta», cioè una «regressione zoologica»? Per questa via Wells giunse a ipotizzare la totale estinzione del genere umano, come inscenato appunto nella parte finale (la cosiddetta «visione ulteriore») della Macchina del Tempo. Dipendendo dal raffreddamento del sole, la visione finale - un mondo senza esseri umani né mammiferi - ha comunque una sua pace; la cupezza della profezia wellsiana è invece tutta nel complementare destino dei ricchi e dei poveri rispettivamente come vegetali e come bruti, secondo la logica di un dissidio tutto interno all'evoluzionismo: da una parte Huxley e Wells, dall'altra un evoluzionista della prim'ora come Herbert Spencer, convinto che l'uomo avrebbe indefinitamente migliorato se stesso." (Dalla prefazione di Michele Mari)

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Egon

    05/11/2017 23:19:28

    La Macchina Del Tempo di Herbert George Wells é un romanzo fantascientifico pubblicato nel 1895. Il racconto narra di un Viaggiatore del tempo di cui non ci viene rivelato il nome che racconta a dei suoi ospiti la sua avventura nell'anno 802.701. Quest' opera dal contenuto visionario e profetico riesce a portare a diverse riflessioni ed a analizzare la realtà futura anche attraverso previsioni sociali ed economiche, alla fine questa lettura vi lascerà con più interrogativi dell inizio e il finale é interpretabile, come tutti i capolavori. Dirvi di più sarebbe come privarvi della meraviglia quando sfoglierete queste pagine, COMPRATELO, NON VE NE PENTIRETE!

Scrivi una recensione