Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Macerie prime. Sei mesi dopo

Zerocalcare

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Bao Publishing
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 7 maggio 2018
Pagine: 192 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788832730760

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri Fumetti e graphic novels - Storie vere e non-fiction

Salvato in 342 liste dei desideri

€ 16,15

€ 17,00
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Macerie prime. Sei mesi dopo

Zerocalcare

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Macerie prime. Sei mesi dopo

Zerocalcare

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Macerie prime. Sei mesi dopo

Zerocalcare

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (15 offerte da 16,03 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sei mesi dopo l'uscita di «Macerie prime», Zerocalcare torna con il capitolo conclusivo della sua storia più emblematica e contemporanea.

Nasce il figlio di Cinghiale. Gli amici si riavvicinano. Niente è più come prima. Sei mesi dopo l'uscita di «Macerie prime», Zerocalcare torna con il capitolo conclusivo della sua storia più emblematica e contemporanea. Il senso di precarietà sociale del suo cast sembra assoluto, i rapporti amicali si lacerano, le tenebre avanzano. Piccoli pezzi di ciascuno vengono perduti, rubati, cambiano gli equilibri. E l'armadillo è sempre latitante. Se una soluzione esiste, in cosa consisterà?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,83
di 5
Totale 36
5
30
4
6
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marto

    14/02/2021 21:25:22

    Ancora meglio di Macerie prime I. Consigliatissimi entrambi!

  • User Icon

    Unknown.

    19/10/2020 08:06:07

    Regà, che dire? Io alla fine ho pianto. Uno specchio fedele della realtà che viviamo oggi. Siamo senza futuro e poche possibilità di farcela, ma alla fine in un modo o nell'altro se hai le persone giuste vicino sopravvivi. O almeno, ci provi.

  • User Icon

    ilenia.

    27/09/2020 14:46:17

    Bellissima conclusione, a mio parere il secondo volume è ancora più bello del primo. Come sempre Zerocalare riesce a parlare di argomenti seri e importanti usando un linguaggio semplice e, spesso e volentieri, l’ironia. Anche questo libro riesce a far riflettere il lettore e a fargli scendere anche qualche lacrima

  • User Icon

    Paolo

    17/05/2020 13:34:40

    Con questo "Sei mesi dopo" Calcare riesce a chiudere magnificamente la storia iniziata col primo volume. Trovo molto interessante che i due volumi debbano essere letti a mesi di distanza così come nelle vite dei protagonisti siano passati mesi dall'inizio degli eventi. Una ottima conclusione in quello che secondo me è uno dei migliori fumetti dell'autore.

  • User Icon

    Logolepsy_e

    13/05/2020 21:31:21

    Un'ottima conclusione alla prima parte, a me è piaciuto ancora di più del primo volume. Qui, Calcare si trova a dover rimettere insieme le macerie di prima. La storia si evolve e si conclude in modo perfetto; mi è piaciuta molto, in particolare, la gestione della parte più "fantastica" della storia. In alcuni punti più toccanti, è anche scesa la lacrimuccia.

  • User Icon

    Daniela

    11/05/2020 14:30:51

    Mentre la prima parte risulta essere molto più leggera, questa è più matura pur rimanendo molto divertente. Quanto ti fa sentire compreso Zero nei suoi fumetti nessuno mai. Davvero consigliato!

  • User Icon

    Frankie76

    11/04/2020 08:56:21

    Ho scoperto da poco Zerocalcare attraverso la sua video serie “Rebibbia quarantine” e non ho resistito alla tentazione di comprare un suo libro, anzi due 😊 (questo e la rispettiva prima parte). Manco dall’Italia da 20 anni, ma, ciò nonostante, ho continuato ad assistere al declino societario del mio paese e all'inesorabile sprofondare del mondo mediatico in un distruttivo crogiolo che fonde banalità, superficialità e artificialità. Era da tanto che non trovavo un’opera italiana che non solo mi riaccendesse entusiasmo e interesse ma che lo facesse attraverso il reale e il credibile e un mondo a cui mi potessi relazionare sia emozionalmente che culturalmente. I riferimenti ad Holly e Benji mi hanno ricordato un mondo e una versione di me che avevo iniquamente relegato nell’ultimo cassetto. Calcare dimostra una grande intelligenza emotiva, un’empatia e un’abilità e agilità narrativa veramente notevoli che gli consentono di navigare numerose sfaccettature di situazioni e personaggi in una maniera così bilanciata ed avvincente.. Non riuscivo a staccarmi dal tablet, neanche p’annarce**o. C'è chi nel lockdown pasquale farà binge-eating, chi farà Netflix binge-watching, io credo che farò binge-reading con i libri di Calcare.

  • User Icon

    rossM

    29/10/2019 12:44:17

    Macerie prime lo avevo trovato immaturo, questa seconda parte invece è il rovescio della medaglia: mai banale, sarcastico, affronta i problemi comuni ad una intera generazione e funge da specchio. Va letto, specie se si sta vivendo questa Italia tra i 25 e i 35 anni, per sentirsi meno soli.

  • User Icon

    Rosa

    25/09/2019 14:59:13

    Spiritoso, ironico, pungente, diretto: Zerocalcare sa intrattenere e commuovere, rilassare e far pensare; sa far ridere e piangere insomma. Macerie prime è un dolce invito ad aprire il cuore, a restare uniti, a valorizzare i propri legami, a farsi sostegno, perché l’interdipendenza è forza, e la solitudine lo insegna. L’egoismo, la paura, la solitudine, la disattenzione, l’indifferenza possono uccidere, e l’episodio del tentativo di suicidio di un membro del gruppo lo ricorda chiaramente. Ho letto anche altre pubblicazioni dell’autore e devo dire che tutte mi hanno fatto riflettere divertendomi. Lo consiglio!

  • User Icon

    Julian

    23/09/2019 14:05:54

    Per chi ha letto "Macerie prime", questo è l'epilogo della vicenda. Nel primo volume abbiamo trovato uno Zerocalcare sommerso di impegni e scadenze, con degli amici non troppo comprensivi alle prese con un fantomatico bando. In questo secondo volume troviamo la risoluzione del bando(lo della matassa) e una particolare e profonda conclusione. Consiglio a tutti la lettura!

  • User Icon

    marycii

    22/09/2019 14:28:23

    Questo libro, ovviamente, va letto dopo "Macerie prime" (il primo volume) e continua la storia dei protagonisti del libro precedente. Anche in questa opera, come nella precedente, ho ammirato tantissimo lo stile dell'autore e la sua capacità di mettere su carta le emozioni, i sentimenti e le paure umane. Ritengo sia fondamentale leggere "Macerie prime. Sei mesi dopo" in quanto conclude la storia dei personaggi e in quanto, secondo me, esso è una sorta di consolazione alla realtà che viviamo noi giovani!

  • User Icon

    Marco

    21/09/2019 15:55:22

    Penso che questa seconda parte di Macerie prime rappresenti la definitiva consacrazione (qualora qualcuno avesse ancora dubbi su di lui) di Zerocalcare, che credo sia la voce più rappresentativa della mia generazione, e cioè la voce di noi che siamo nati tra gli anni 80 e 90 e che affrontiamo e affronteremo il demone della crisi globale. La storia commuoverà e farà riflettere, raccontando l’ansia che accompagna il divenire adulti, ma è una storia che riguarda soprattutto l’importanza di restare umani in un mondo che ci vorrebbe solo individualisti e egoisti. Da leggere assolutamente dopo aver gustato il primo volume.

  • User Icon

    Daniele

    21/09/2019 12:11:19

    Seguito di “Macerie prime”, questo graphic novel è imperdibile come quello che lo precede. È un pugno allo stomaco, doloroso e vero, e riesce a rendere perfettamente le incertezze e i dubbi dei giovani (e non più giovani) di oggi che faticano a trovare il proprio posto nel mondo. Come tutti i libri di Zerocalcare è profondo e ricco di spunti di riflessione ma riesce comunque a strappare un sorriso.

  • User Icon

    Andrea

    20/09/2019 17:19:33

    Letto tutto d'un fiato. Forse uno dei migliori di Zerocalcare. Ha sempre la capacità di far riflettere il lettore sui temi più disparati, non mancando mai di ironia e di simpatia, senza darsi per scontato o ritenersi invincibile - anzi, e sono le sue debolezze che lo rendono ancora più vicino al lettore. Ovviamente da leggere dopo aver concluso la prima parte.

  • User Icon

    Emilio

    19/09/2019 19:21:21

    Degna seconda parte di Macerie prime. I personaggi sono costretti a fare i conti con i propri errori e cercare di superare le barriere che si sono create. Lo stile di Zerocalcare è sempre unico.

  • User Icon

    DP

    02/06/2019 19:49:16

    Un colpo al cuore ben assestato con un lietofine dolce-amaro. Ci sono poche parole da spendere su Zero...perché ne basta una: straordinario!

  • User Icon

    Dublino80

    12/03/2019 13:11:05

    Il passaggio dal panda all' armadillo troppo bello. il ritorno di Julian Ross. Fotografa benissimo dubbi paure e frustrazioni della generazione degli anni 80 e soprattutto sull' importanza dell'amicizia e del non sentirsi soli.

  • User Icon

    Danilo

    10/03/2019 20:17:58

    Mi stupisco ogni volta di come ZC riesca a evolvere rimanendo se stesso. Macerie Prime IMHO è un altro caposaldo del fumetto italiano. Come per la prima parte, è un racconto complesso e introspettivo dove l'incertezza e i dubbi su presente e futuro la fanno da padroni. Strappa qualche sorriso, ma è il racconto delle ansie di una generazione e non è quello il suo obiettivo. ZC, se mai leggerai questo commento, per andare avanti devi trovare la summa tra le tue anime, essere impegnato rimanendo leggero. Sei un grande. Ennesima conferma del talento di ZC, in continua evoluzione. Un libro ancora più intenso, strappa tanti sorrisi ma anche tante riflessioni amare. Davvero mi stupisco di come riesca sempre a essere così introspettivo raccontandosi e a far identificare il lettore, mi chiedo dove arriverà

  • User Icon

    nick91rulez@hotmail.it

    10/03/2019 14:00:18

    Come qualunque opera di ZeroCalcare è veramente molto bello. In questo libro (e nel prequel) affronta le ansie e problematiche cui cominci a pensare dal momento in cui varchi la soglia dei 30 anni (o giù di lui), ma lo fa con quella leggerezza e humour di cui solo lui è capace. Consigliatissimo

  • User Icon

    Kia31

    08/03/2019 10:33:57

    Dopo sei mesi esce la secondo parte di Macerie prime, conclusione di un vero e proprio capolavoro realizzato da Zerocalcare. Fumetto autobiografico che fin dalle prime pagine vi catapulterà nella vita, nella quotidianità di Zero e non potrete che considerare gli amici come vostri amici e facilmente potrete facilmente orientarvi nei luoghi dove si svolgono le vicende.

  • User Icon

    Consuelo

    23/02/2019 15:46:26

    Bello, ci sono pochissimi artisti che riescono in così poco spazio a descrivere il disagio giovanile e i suoi meccanismi, assolutamente consigliato!

  • User Icon

    Ilaria

    30/12/2018 17:19:59

    Sublime. Non riuscirei a trovare una parola migliore di "sublime" per descrivere quest'opera.

  • User Icon

    n.d.

    26/11/2018 10:57:18

    Nulla da dire, ha tutto questo libro. È capace di tenerti incollata fino all'ultimo, ma allo stesso tempo cerchi di non finirlo troppo in fretta. Con zero calcare è così, o ne hai un altro subito pronto, o te lo tieni fin che riesci ;).

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2018 16:13:07

    Ho atteso con trepidazione il secondo capitolo di “Macerie prime” e il risultato non mi ha affatto deluso, anzi, l’opera mi è piaciuta ancor di più della prima parte. Infatti se il primo capitolo lasciava un senso di incompiutezza, qui tutti i nodi vengono al pettine. Sono trascorsi sei mesi dal momento di crisi nella vita di Zerocalcare e dei suoi amici. Si sono verificati alcuni avvenimenti che hanno cambiato le condizioni precedenti, dal punto di vista lavorativo o nella vita sentimentale. Zerocalcare non cerca soluzioni facili né vuole fornire un decalogo su come superare i momenti di crisi. Ne fornisce, però, un esempio concreto. Hanno un’importanza vitale l’amicizia e la solidarietà, come si comprende anche dalla spiegazione di cosa fosse quel mondo parallelo già presentato nel primo volume… Una lettura imperdibile per gli appassionati di graphic novel e non solo!

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2018 16:02:52

    Ho atteso con trepidazione il secondo capitolo di “Macerie prime” e il risultato non mi ha affatto deluso, anzi, l’opera mi è piaciuta ancor di più della prima parte. Infatti se il primo capitolo lasciava un senso di incompiutezza, qui tutti i nodi vengono al pettine. Sono trascorsi sei mesi dal momento di crisi nella vita di Zerocalcare e dei suoi amici. Si sono verificati alcuni avvenimenti che hanno cambiato le condizioni precedenti, dal punto di vista lavorativo o nella vita sentimentale. Zerocalcare non cerca soluzioni facili né vuole fornire un decalogo su come superare i momenti di crisi. Ne fornisce, però, un esempio concreto. Hanno un’importanza vitale l’amicizia e la solidarietà, come si comprende anche dalla spiegazione di cosa fosse quel mondo parallelo già presentato nel primo volume… Una lettura imperdibile per gli appassionati di graphic novel e non solo!

  • User Icon

    Paola

    21/09/2018 13:11:44

    Seconda parte dell'ultima opera di zero. Bellissimo il finale. Si nota sempre più la maturazione e crescita dell'autore a partire dalla sua oepra kobane calling. Spero che continui cosi

  • User Icon

    Enrico

    19/09/2018 14:33:10

    A sei mesi dal primo esce la seconda parte conclusiva di Macerie Prime. Un fumetto che racconta una parte importante della vita di tutti noi. Zerocalcare non smette mai di stupire e anche con questo fumetto si supera e non risulta mai banale! Super consigliato!

  • Macerie prime è un'opera divisa in due e questa seconda parte va letta (così come è pubblicata) 6 mesi dopo la prima. Se normalmente Zerocalcare ci introduce nella sua quotidianità con le tavole pubblicate sul suo blog e poi raccolte nei suoi libri precedenti, qui il livello di conoscenza è ancora più profondo. Lui e i suoi amici storici si ritrovano ad affrontare quella che è la vita e la crescita a cui ognuno di noi è abituato. Imprescindibile è la conoscenza dei personaggi chiave delle sue opere passate per comprendere al meglio la storia e la sua evoluzione. Come sempre la storia non tradisce le aspettative ed anzi troviamo un autore ancora più maturo. Consigliato a chi ama Zerocalcare ma anche chi vuole imparare ad amarlo.

  • User Icon

    Giangiacomo

    18/09/2018 07:36:06

    Spiritoso, ironico, pungente, diretto: Zerocalcare sa intrattenere e commuovere, rilassare e far pensare; sa far ridere e piangere insomma. Macerie prime è un dolce invito ad aprire il cuore, a restare uniti, a valorizzare i propri legami, a farsi sostegno, perché l’interdipendenza è forza, e la solitudine lo insegna. L’egoismo, la paura, la solitudine, la disattenzione, l’indifferenza possono uccidere, e l’episodio del tentativo di suicidio di un membro del gruppo lo ricorda chiaramente. Ho letto anche altre pubblicazioni dell’autore e devo dire che tutte mi hanno fatto riflettere divertendomi. Lo consiglio!

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 21:00:39

    A novembre dello scorso anno uscì Macerie prime, ossia la prima metà della storia. Per il lettore, ma anche per l’autore in realtà, con questo volume passano sei mesi in cui ignoriamo totalmente cosa sia accaduto ai personaggi. Il caos che regna nella vita di Zerocalcare non è diverso da quello che coinvolge ognuno di noi, e sta proprio qui la potenza dell’autore stesso. Oltre che un mirabile fumettista e scrittore, con le sue doti riesce ad inquadrare un’intera generazione e anche più, che si rispecchia nei suoi pensieri, nelle sue azioni, che rivede nei suoi rapporti i propri rapporti. Macerie prime non è solo la storia del cambiamento, della maturità dei personaggi disegnati da Zerocalcare, ma è la storia di ognuno di noi, figli degli anni ’90, o all’incirca. Il tempo passa, le persone vanno avanti con la propria vita, alcuni raggiungono traguardi importanti. Macerie prime è la presa di coscienza dell’ineluttabilità della vita adulta, che lacera i rapporti consolidati da anni, ma che nonostante tutto sopravvivono.

Vedi tutte le 36 recensioni cliente

Questo libro si legge dopo «Macerie prime», che è uscito nel novembre del 2017. Se l’hai già letto, non rileggerlo prima di iniziare questo volume: i personaggi della storia si sono persi di vista per sei mesi ed è giusto che anche tu li ritrovi come stanno per ritrovarsi loro.

Ci accoglie così, Macerie prime. Sei mesi dopo. Invitandoci a tuffarci di getto in quella storia che era rimasta incompiuta, in sospeso, e che per questo, forse, non ci aveva soddisfatto del tutto. Zerocalcare aveva dato vita a un’opera corale dove non era più il solo protagonista e i personaggi secondari che avevamo imparato a conoscere nei suoi lavori precedenti avevano assunto un ruolo più significativo. Un’opera più matura, che ci conduceva fuori dall’eterna adolescenza per raccontarci in modo realistico la vita e i complessi di una generazione, quella nata negli anni Ottanta e che ormai ha superato la soglia dei trent’anni.

Sono passati sei mesi dal grande litigio che ha separato Zerocalcare e i suoi amici. Per tutto questo tempo non si sono più visti e ognuno di loro ha cercato di portare avanti la sua esistenza come meglio poteva. Molte cose sono cambiate. Secco ha iniziato ad amare il suo lavoro di insegnante e ha trovato qualcosa per cui, forse, vale la pena vivere (o almeno non finire dietro le sbarre). Cinghiale ha avuto una bellissima bambina e sta cercando in tutti i modi di diventare un buon padre e una figura di riferimento. Katja e Deprecabile hanno capito di avere esigenze e aspettative diverse e si sono lasciati, e mentre lei vede sfumare il suo desiderio di maternità e sente il trascorrere del tempo farsi sempre più pesante, lui si ritrova fermo immobile, senza una direzione, chiuso in una gabbia a guardare il resto del mondo che va avanti senza di lui. Sarah diventa sempre più cinica, è costretta a fare un lavoro che la disgusta e guarda con invidia quanti ce l'hanno fatta nella vita. Mentre Calcare, succube di anni e anni di accolli, si è ritirato in una fortezza di egoismo e misantropia, e ha rimpiazzato il saggio Armadillo con un Panda menefreghista. E GiuliaCometti? Nessuno l’ha più vista, non risponde più alle chiamate né ai messaggi, è irraggiungibile (forse se n’è andata in Kurdistan con Amica Lemure, chissà).

Sarà la nascita della figlia di Cinghiale a dare a tutti la possibilità di ritrovarsi, unita all’imminente uscita dei risultati del bando a cui hanno partecipato, quel bando che rappresenta tutte le loro aspettative e che potrebbe segnare una svolta nella loro vita. Forse un successo potrebbe davvero cambiare tutto e mettere a tacere la rabbia e la disperazione che hanno avuto la meglio sull’amicizia.

Stavolta Zerocalcare ci fa ridere un po’ meno, strappa sì diverse risate, ma sono risate amare, mai spensierate. La sua è una riflessione intima, che fa emergere le luci e le ombre di una generazione cresciuta con gli ideali dei cartoni animati degli anni Ottanta – l’amicizia, l’altruismo, lo spirito di sacrificio – ma che si è poi ritrovata a tradirli, quegli ideali, minacciata dallo spettro di una crisi che sembra non finire mai (o che forse è già finita da tempo). Ma secondo Zero c’è ancora un modo per risollevarsi e affrontare l’egoismo che sta soffocando la nostra società: dobbiamo rifare nostri quei valori con cui siamo cresciuti e recuperare il senso di squadra. Perché lo sanno anche gli abitanti delle macerie che la prima regola è quella di non lasciare case (e persone) isolate. Solo così potremo riprenderci il pezzettino di umanità che ci è stato tolto, sapendo che una volta che l’avremo recuperato dovremo mettercela tutta per tenercelo stretto e non lasciarlo andare più.

Recensione di Mauro Ciusani

  • Zerocalcare Cover

    Zerocalcare, pseudonimo di Michele Rech, è un fumettista italiano. Realizza i suoi primi lavori appena dopo il le scuole superiori realizzando un racconto a fumetti delle giornate del G8 di Genova del 2001. Ha collaborato con il quotidiano «Liberazione» e con le riviste «Carta», «Repubblica XL» e «Internazionale». Del 2011 è il suo primo libro a fumetti, La profezia dell’armadillo, pubblicato prima da Edizioni Graficart e poi da Bao Publishing che continuerà a pubblicare i libri seguenti, come Un polpo alla gola (2012), Ogni maledetto lunedì su due (2013), Dodici (2013), Dimentica il mio nome (2014), L'elenco telefonico degli accolli (2015), Kobane calling (2016), Macerie prime (2016), La... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali