Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La mafia che ho conosciuto. Un racconto per le vecchie e le nuove generazioni - Alfredo Galasso - ebook

La mafia che ho conosciuto. Un racconto per le vecchie e le nuove generazioni

Alfredo Galasso

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Chiarelettere
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 653,66 KB
Pagine della versione a stampa: 256 p.
  • EAN: 9788832963779

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dall’incontro con Rocco Chinnici,
Falcone e Borsellino
al maxiprocesso.
 
Dal delitto Pecorelli a Mafia capitale,
al processo sulla trattativa.
 
Il racconto di un protagonista
in prima linea contro le mafie
e la criminalità organizzata.
 
– Ma la trattativa c’è stata o no?
– L’accordo tra mafia e Stato non è una novità,
risale alle origini dell’una e dell’altro.
Colloquio tra Alfredo Galasso e il pentito di mafia
allora suo assistito Angelo Siino,
ex “ministro dei Lavori pubblici” di Cosa nostra
 
Alfredo Galasso ricostruisce nella forma del racconto in prima persona l’avventura di una vita. Una testimonianza esclusiva che attraversa gli ultimi quarant’anni della storia d’Italia, segnati da efferati omicidi, misteri e poteri occulti, logge massoniche, politici corrotti, criminali sanguinari, ma anche da una straordinaria schiera di uomini di Stato integerrimi e combattivi che hanno lottato fino al sacrificio più estremo.
Avvocato di parte civile in molti processi, amico personale di Falcone, Borsellino e altri protagonisti della lotta alla mafia, Galasso rievoca gli anni della nascita del pool, il maxiprocesso conclusosi a Palermo nel 1992 con la condanna del gotha di Cosa nostra, il processo Pecorelli che vide sul banco degli imputati Giulio Andreotti e infine quello di Mafia Capitale, fornendo per ognuno numerosi particolari inediti. Un testimone d’eccezione, legale tra gli altri dei collaboratori di giustizia Angelo Siino (il “ministro dei Lavori pubblici di Cosa nostra”, custode di svariati segreti e protagonista di tanti processi, compreso quello tuttora in corso sulla Trattativa) e Calogero Brusca, cugino di Giovanni Brusca, il killer di Capaci. Una storia per le giovani generazioni (e non solo), per non dimenticare, ora che la parola mafia sembra quasi scomparsa dai radar dell’informazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2
di 5
Totale 2
5
0
4
0
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Barabba

    11/01/2021 10:07:38

    Onesta ricostruzione delle vicende vissute in prima persona dall'autore, comprese le polemiche sorte con Giovanni Falcone nel passaggio dalla Procura di Palermo al Ministero della Giustizia. Un lungo percorso di impegno professionale, civile e politico non esente da polemiche e contraddizioni che lo stesso Galasso non nasconde. Importante lettura.

  • User Icon

    Giuseppe Indizio

    08/09/2020 10:09:59

    Galasso scrive bene ed è stato vicino ai fatti di mafia, come avvocato di imputati, di parte civile e soprattutto come politico alquanto politicante all'interno del Parlamento e del CSM (notevoli i suoi colpi d'ala contro la mafia a colpi di convegni e relazioni consiliari, colpi mortali proprio...). Dunque Galasso sa esattamente di cosa parla e scrive con chiarezza. Peccato che anche grazie a lui Falcone ha visto i sorci verdi proprio al CSM più di una volta, peccato che in tv lo accusò di infrangere il feticcio dell'indipendenza della magistratura (Falcone...), peccato che con i suoi esposti insieme a Leoluca Orlando Cascio riportò Falcone per le orecchie dinanzi al CSM, peccato che brigò al CSM contro la nomina di Alfonso Giordano al maxiprocesso e così via. E dunque bravo Galasso, avvocato antimafia sì ma senza troppe simpatie per chi pure era in prima linea, in una lotta da cui in moltissimi non sono usciti vivi.

  • Alfredo Galasso Cover

    è un avvocato e un professore universitario. In passato è stato componente del CSM, consigliere regionale e deputato nazionale. Difensore di parte civile in numerosi processi di Mafia, ha raccontato la sua esperienza in diversi saggi e libri come La mafia non esiste (Pironti, 1988), La mafia politica (Baldini & Castoldi, 1993) e Mafia, Vita di un uomo di mondo (Salani, 2017). Ha pubblicato inoltre, in due volumi, Istituzioni del diritto privato (Zanichelli, 2016). Approfondisci
Note legali