Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Edizione: 3
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
Pagine: 192 p.
  • EAN: 9788804447801
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorenzo

    16/09/2012 13:11:52

    O-MIO-DIO. Non ho capito un'emerita fava. E sì che mi consideravo inteliggiente, ma mi sbagliai - almeno per quanto riguarda un raffronto kierkegaardiano. E' assurdo. E' un libro di un'incomprensibilità disarmante, ma, attenzione!, non nel senso negativo. E' contorto all'inverosimile, ma è logico in altrettanta maniera. Però lascia veramente spiazzati, non c'è che dire. Lo stile iperultramegamaxi-enfatico, che spesso e volentieri sfocia pressoché nel logorroico, è di una fatica assurda a seguirsi. Parla di un concetto, lo spiega, lo riprende, lo collega a un altro, riprende il primo, li collega insieme, spiega di nuovo, magari fa un raffronto, fa obiezioni, rispiega, riprende... E' inoltre pieno di ripetizioni, della stessa parola. Se dovessi descrivere il mio pranzo di oggi adottando questo stile - Kierkegaard perdonami! - potrei dire una cosa del genere: "ho mangiato ravioli, ravioli ripieni, perché se non fossero ripieni non sarebbero ravioli; il ripieno può esser fatto per i ravioli ma anche per altro, ma se è per altro non è più il primo tipo di ripieno - quello per i ravioli - e quindi non sarebbe più ripieno, sarebbe finto, non assolverebbe allo scopo. Quindi il ripieno è fatto per forza per i ravioli. Se poi i ravioli non fossero fatti per avere un ripieno non sarebbero ravioli, e quindi il ripieno deve esistere in quanto funzionale ai ravioli.". Vi giuro, non sto scherzando, il libro è così. Non a caso il tema è la "disperazione"; e di fatto lo stile è da disperato... in ogni caso è consigliato, anche se è per menti forti e intraprendenti

Scrivi una recensione