Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 12
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 ottobre 2004
Pagine: XIX-420 p., Brossura
  • EAN: 9788811360230
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13
Descrizione
"L'oggetto di Malombra è il male: l'attrazione che esso esercita, l'istinto di morte, il "cupio dissolvi", il gorgo, l'abisso in cui la coscienza si annulla, la fatalità, il destino inteso cattolicamente come negazione o insufficienza della grazia. È il problema del male; ma un problema che non ha soluzione: alla maniera stessa che "I Malavoglia" sono il problema del dolore." (dall'introduzione di Luigi Baldacci)

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    clara lunardelli

    17/10/2006 20:49:33

    Fogazzaro scrive benissimo, ha sprazzi incredibilmente lucidi e densi di contenuti e poesia, ma qui, in questo libro, contrariamente a "Piccolo mondo antico", la storia decolla e prende corpo dopo trecento pagine: possibile? Ci vuole una santa pazienza a portare avanti gli sfinimenti di personaggi ai quali non accade nulla e stanno come larve ad attendere che lo scrittore si decida a prenderle in mano e dare loro sangue e sostanza. E poi, la figura della protagonista, la sua lenta caduta nella follia l'autore non ce la fa seguire, accade senza che egli ce ne parli, quando invece è uno dei motivi per cui si sceglie il libro, su cui esso fa perno e che scatena la caduta generale e senza redenzione di nessuno, o forse solo di chi si accontenta di rinunciare subito a qualsiasi sogno e sa accontentarsi delle piccole cose. Si ha l'impressione che l'autore abbia fatto molta fatica a scriverlo, forse tanta quanta io a leggerlo.

Scrivi una recensione