Mani di velluto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 6,39

€ 7,99
(-20%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,99 €)

Guido, un inventore ricchissimo abbandonato dalla moglie, incontra Tilli, borseggiatrice e ultima rampolla di una simpatica famiglia di ladruncoli. Guido se ne innamora e per conquistarla anche lui si dà al furto, salvo poi restituire il malloppo alle sue vittime. Il gioco regge finché non salta fuori che Guido si è arricchito con il brevetto del vetro antifurto, incubo di ogni ladro. Guido troverà il modo di farsi perdonare.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ernesto

    28/06/2020 14:10:40

    Divertente film alla Celentano. Come divertente è stato anche il bagno fuori programma di Momo (Memo Dittongo), che nel soccorrere Guido (Adriano Celentano) caduto nella fontana dopo avergli impattato contro con lo scooter, appena messo il piede dentro, scivola a causa del fondo concavo, che lui non si aspettava ci fosse.

1980 - David di Donatello - Miglior attore - Celentano Adriano

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2016
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 96 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: biografie; foto
  • Adriano Celentano Cover

    "Cantante, attore e regista italiano. Star fra le più luminose del firmamento musicale-leggero, cinematografico-comico e televisivo-popolare italiano per quasi mezzo secolo, si afferma come cantante rock della prima ora nella seconda metà degli anni ’50. Divenuto presto famoso come «il molleggiato» per il suo dinoccolato modo di muovere le gambe mentre canta (a metà fra E. Presley e J. Lewis, che imita esplicitamente), appare come sé stesso in molti film di canzoni, ma soprattutto nella celebre scena del night club alle Terme di Caracalla in La dolce vita (1960) di F. Fellini. Già all’apice del successo, all’inizio degli anni ’60, crea una propria «scuderia-casa discografica» – il Clan – e, puntando sulla simpatia che ispira il suo personaggio, debutta anche come attore in Uno strano tipo... Approfondisci
  • Eleonora Giorgi Cover

    Attrice, regista, sceneggiatrice e produttrice cinematografica, Eleonora Giorgi (Roma, 21/10/1953) nasce in una famiglia di origini inglesi e ungheresi. Il suo esordio come protagonista in un film avviene nel 1973, e da lì alternerà prodotti commerciali a opere di maggior impegno, come Cuore di cane di Lattuada (1976) e L'Agnese va a morire di Montaldo (1976). Con Borotalco di Carlo Verdone (1982) vince il David di Donatello come miglior attrice protagonista. Ha scritto e diretto Uomini e donne, amori e bugie (2003) e L'ultima estate (2009). Ha partecipato a diversi programmi televisivi e a fiction. È stata sposata con Angelo Rizzoli e Massimo Ciavarro, dai quali ha avuto i figli Andrea e Paolo. Approfondisci
Note legali