Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Le mani sulla città

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1963
Supporto: DVD
Salvato in 56 liste dei desideri

€ 7,80

Venduto e spedito da DVD TEMPLE

spinner

Disponibilità immediata

+ 4,00 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,80 €)

A Napoli, in seguito al crollo di un vecchio palazzo, scoppia uno scandalo immobiliare, nel quale si trovano implicate le persone che sono al potere.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mina

    14/05/2020 20:03:41

    L'impresario edile Eduardo Nottola, consigliere comunale di Napoli e candidato a diventare assessore, progetta grandiose speculazioni edilizie. Il crollo di una sua casa non lo ferma: sacrifica il figlio, cambia partito e viene eletto. L'arcivescovo benedice l'inizio dei lavori che modificheranno il volto della città.

1963 - Mostra d'arte cinematografica di Venezia - Leone d'oro al miglior film

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Mustang Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 96 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste: Intervista a Roberto Saviano - Intervista a Raffaele Cantone, Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione; commenti tecnici: Commento audio al film di Francesco Rosi, Extra a cura di Umberto Rondi
  • Rod Steiger Cover

    Propr. Rodney Stephen S., attore statunitense. Arruolatosi marinaio durante la prima guerra mondiale, dopo il conflitto prende i primi contatti con il mondo dello spettacolo come attore teatrale e televisivo. Il successo di uno sceneggiato favorisce il suo esordio sul grande schermo, dove in pochi anni si impone come valido caratterista drammatico. Fisico imponente e volto segnato, dà vita a numerosi personaggi tormentati e nevrotici a lui ben congeniali, che interpreta con rigorosa professionalità affidandosi al metodo Stanislavskij. Lo ricordiamo fratello del ribelle M. Brando nel tormentato Fronte del porto (1954) di E. Kazan, avido produttore nel letterario Il grande coltello (1955) di R. ­Aldrich, gangster senza scrupoli nei violenti Il colosso d'argilla (1956) di M. Robson e Al Capone... Approfondisci
  • Salvo Randone Cover

    "Attore italiano. Un lungo tirocinio precede la costituzione di una propria compagnia teatrale insieme a M. Benassi, L. Carli e E. Magni. Si afferma, in una carriera durata oltre cinquant'anni, come interprete profondo e professionalmente rigoroso del teatro classico greco e di quello pirandelliano, stemperando la calda passionalità mediterranea con la razionalità dell'uomo di cultura. Celebri anche la sua prova in L'albergo dei poveri di M. Gor'kij, spettacolo inaugurale del Piccolo Teatro di Milano, e i duetti shakespeariani con V. Gassman (1956), ora nei panni di Otello, ora in quelli di Jago. Esordisce nel cinema nell'unica regia del commediografo Renato Simoni (Sant'Elena, piccola isola, 1943). I modesti ruoli nel dopoguerra (Il bigamo, 1955, di L. Emmer) precedono i primi riconoscimenti... Approfondisci
Note legali
Chiudi