Il mare è mio fratello

Jack Kerouac

Traduttore: M. Piumini
Curatore: D. M. Ward
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 19 aprile 2018
Pagine: 406 p., Brossura
  • EAN: 9788804701538
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Il mare è mio fratello" è l'opera prima di Kerouac ventenne, un romanzo scritto nel 1943 che finora si credeva perduto. Quarant'anni dopo la morte del padre della Beat Generation, il manoscritto - che qui si pubblica per la prima volta in Italia - è stato ritrovato nel suo archivio. Vi si racconta la vicenda di Wesley Martin, un uomo a cui "il mare bastava, era tutto", chiaramente ispirata alle esperienze di Kerouac stesso, imbarcato su un mercantile tra l'estate e l'autunno del 1942. Complesso ritratto di personaggi ("l'americano in via d'estinzione, lo spirito libero, l'indiano d'America, gli ultimi pionieri e gli ultimi vagabondi"), ricco di spunti, articolato nell'utilizzo dei mezzi letterari, "Il mare è mio fratello" offre un'immagine particolare dell'America degli anni Trenta e dei primi anni Quaranta, permettendo fra l'altro di seguire la nascita e la formazione di uno scrittore giovanissimo, ma già maturo e consapevole della propria forza. L'edizione, corredata da un ricco apparato fotografico, offre anche il carteggio di Kerouac con l'amico poeta Sebastian Sampas.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Genny

    24/11/2018 12:36:38

    Un volume prezioso per gli amanti di Kerouac. Tuttavia anche il giovane lettore inesperto può avvicinarsi, per scoprire che il mare straordinario e disperato della sua gioventù è stato già attraversato, molti anni prima, da altri ragazzi come lui, prima della fama letteraria, prima degli eventi storici, prima di qualsiasi altra cosa. La gioventù, la stessa. L'intero libro è pervaso da una commovente tenerezza, da una presunzione cieca, da una speranza illimitata verso il futuro. Tutti gli elementi che rendono "Epico" il mondo interiore di ogni adolescente. Ed è proprio un giovanissimo Kerouac, e non solo, che troviamo tra le pagine di questo libro. Ne "Il mare è mio fratello" racconta la sua esperienza nella marina mercantile, con tutta la voglia di viaggiare che ogni ragazzo si porta dentro. Nella parte dedicata al suo diario ci porta tra le esaltazioni romantiche e le ambizioni smisurate della giovinezza. La parte, a mio avviso, più bella, è la fitta corrispondenza con l'amico d'infanzia Sebastian Sampas. E' nelle sincere lettere che si scambiano i due che si coglie lo spirito innocente e profondamente onesto dei giovani quando condividono ideali e speranze.

Scrivi una recensione