I mastini della guerra

Frederick Forsyth

Traduttore: B. Oddera
Editore: Mondadori
Edizione: 3
Anno edizione: 1986
Formato: Tascabile
Pagine: 432 p.
  • EAN: 9788804289326
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    wehrkelt

    14/11/2013 15:02:17

    Non è certo il miglior Forsyth, ma vale la pena di leggerlo, se amate il genere. Buona parte del libro è un reportage sull'ambiente e sulla mentalità dei mercenari, interessante ma sproporzionato rispetto alla vicenda. Il colpo di scena finale, tipico dell'Autore, non manca.

  • User Icon

    alessandro

    04/06/2011 17:07:42

    Un libro molto "tecnico" che descrive la meticolosa preparazione di un operazione mercenaria,risultando noioso per i lettori che cercano il classico libro di spionaggio.Testo ben scritto con tutti i personaggi con una loro storia passata credibile,sulle motivazioni della scelta del lavoro del mercenario.Personaggi conosciuti veramente da Forsyth.

  • User Icon

    Alessandro

    16/02/2011 08:53:19

    Non mi è piaciuto proprio. Come ha già scritto qualcuno, sul finale si riprende un po', ma il livello è veramente basso, la lettura è lenta e monotona. Non aiuta una traduzione pessima, una delle peggiori che mi siano mai capitate. Quando leggi che baseball viene tradotto come "pallabase", ti cadono le braccia.

  • User Icon

    Giuseppe

    18/09/2009 09:58:53

    Solito Forsyth. Finale un po' retorico. Avrei preferito trovarmi di fronte a un mercenario fino in fondo. E invece Gatto Shannon si è dimostrato mercenario solo di nome. Naturalmente lavoro magistrale.

  • User Icon

    Paolo Diego

    30/03/2008 04:26:20

    Probabilmente uno dei tre migliori libri di Forsyth. Straordinario.

  • User Icon

    mario sperelli

    12/02/2007 17:09:54

    Ottimo: Per protagonisti non superuomini armati ma persone irreversibilmente stregate dalla vita del combattente mercenario che, deluso da tutte le "autorità" per le quali ha servito, decide di combattere e di morire per sé stesso. Il protagonista sceglie di morire come e dove ha sempre voluto vivere: in Africa e sparando(si)anziché spegnersi sfinito da un male incurabile. Cameratismo, gergo e piccole manie dei mercenari nella loro vita quotidiana sono realistici per quanto possa esserlo un romanzo.

  • User Icon

    Francesco d'Elia

    10/06/2006 16:20:12

    Non tutti sono a conoscenza del fatto che la storia narrata in questo splendido romanzo che ha forse il torto di essere inizialmente un tantino lento per illustrare la fase di preparazione, sia assolutamente autentica e prenda le mosse da una azione progettata e finanziata in toto dallo stesso Frederich Forsyth.. I mastini della guerra è un bellissimo libro che ci svela cosa e chi ci sia dietro alcune delle imprese dei cosidetti mercenari che spadroneggiarono in Africa negli anni 60-70 anche se sia il loro operato che il loro numero sia in realtà risibile rispetto a quanto ammannitoci da cinema e letteratura.. La vera impresa narrata in questo romanzo si concluse in maniera assolutamente ingloriosa, la cosa non inficia nella maniera più assoluta la bellezza del libro che consiglio caldamente a tutti. Francesco d'Elia

  • User Icon

    Trixter

    23/02/2006 11:29:27

    Sono un fan sfegatato di Forsyth ed anche questo libro mi ha soddisfatto. Affronta un argomento davvero originale, quale la vita e la psicologia dei mercenari e l'organizzazione di un colpo di stato. In effetti, come già sostenuto, il racconto della preparazione è fin troppo particolareggiato, a discapito di un approfondimento dei personaggi. E' quasi un resoconto giornalistico di un avvenimento realmente accaduto. E proprio questo può essere il lato oscuro e pesante del libro, oppure il punto di forza. Comunque, un ottimo prodotto. Grande Freddy!

  • User Icon

    Tiziano

    17/02/2006 19:36:10

    Forse mi sono lasciato trarre in inganno dal titolo... se come me, aveste voglia di leggere un libro di azione, comprate pure questo. Ma accettate un modestissimo consiglio, leggete le prime 50 pagine e poi saltate alle ultime 50. L'azione si sviluppa all'inizio ed alla fine. Nel mezzo è stato inserito un altro libro, che niente ha a che vedere con i mastini della guerra, ovvero "Come il Rag. Rossi ti organizza un golpe", oppure "La contabilità, la gestione del magazzino e della logistica nella preparazione di un colpo di stato"... Come ha precedentemente sostenuto un altro lettore in un suo commento, i particolari della preparazione del piano sono dettagliati, forse anche troppo. Proverò con Il giorno dello sciacallo. Saluti

  • User Icon

    Luciana L.

    01/08/2005 21:05:31

    L'ho letto 15 anni fa e ogni tanto lo rileggo. Lo ritengo uno dei migliori, se non il migliore, di Forsyth. Ciò che più mi ha affascinato è proprio la descrizione minuziosa di tutte le fasi della preparazione del colpo di stato. Eccellente!

  • User Icon

    Alberto B.

    05/11/2004 11:43:49

    E' un libro avvincente, che caratterizza lo scrittore perchè egli descrive tutto minuziosamente(ad esempio le contrattazioni di Shannon), forse anche troppo. Comunque a me è piaciuto e il finale è concitato ed emozionante Ho visto anche il film tratto dal libro, ma non ne rende merito.

  • User Icon

    richimcmurphy@libero.it

    11/07/2004 16:30:57

    Per me tra i suoi tre migliori romanzi.

  • User Icon

    massimo

    11/03/2004 13:16:34

    abbastanza bello. vale la pena leggerlo

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione