Meets Oscar Peterson

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Louis Armstrong
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Waxtime in Color
  • EAN: 8436559465397
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 21,50

Punti Premium: 22

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 21,50 €)

Verso la metà degli anni Cinquanta, Louis Armstrong ha firmato un contratto non esclusivo con Norman Granz per realizzare alcuni album (il manager di lunga data di Louis, Joe Glaser, non promuoveva contratti di esclusiva consentendo così al suo protetto di registrare con tutte le etichette possibili). In realtà, Satchmo era una delle pochissime stelle del jazz che ancora non aveva lavorato con Granz, e il produttore decise di presentare Louis in contesti diversi, al fine di discostarsi dalla sua usuale routine di concerti. Dopo lo scioglimento della propria big band nel 1949, Louis era stato di un sestetto conosciuto come "All Stars". Con questa band, Louis ha girato il mondo ed è diventato uno dei jazzisti più noti di tutti i tempi, e uno degli artisti e personaggi più famosi del mondo. Anche se il suo repertorio era sempre sentito ed efficace, era ormai diventato un po' stagnante e limitato a una ventina di canzoni, tra standard jazz, classici di New Orleans e alcune canzoni pop. Quindi la decisione di Granz di modificare l'usuale formazione in studio di Louis è stata molto apprezzata dal mondo del jazz. Il produttore sostituì i Satchmo's All Stars con l'Oscar Peterson Trio (con Ray Brown e Herb Ellis) più Louie Bellson alla batteria. Il risultato è questo album.
Disco 1
1
That Old Feeling
2
Let’s Fall In Love
3
I’ll Never Be The Same
4
Blues In The Night
5
How Long Has This Been Going On?
6
What’s New?
7
Moon Song
8
Just One Of Those Things
9
There’s No You
10
You Go To My Head
11
Sweet Lorraine
  • Louis Armstrong Cover

    Trombettista e cantante statunitense. Personalità fra le più grandi del jazz, del quale fu per tutta la sua carriera un simbolo, A. si formò nella natia New Orleans. Nel 1918 entrò nella «band» di Kid Ory, poi, nel 1919, suonò sui battelli del Mississippi con Fate Marable e nel 1922 fu chiamato a Chicago da King Oliver, come seconda cornetta della Creole Jazz Band, con la quale incise i primi dischi nel 1923. Dopo essere stato nell'orchestra di Fletcher Henderson, nel 1925 fondò gli Hot Five (poi divenuti Hot Seven), i cui dischi testimoniano la rivoluzione operata da A., sia sul piano ritmico, sia nell'affermazione – di contro alla polifonia fino ad allora dominante – del solismo. Nel 1928, con nuovi solisti, formò i secondi Hot Five (memorabile incisione: West End Blues) e dagli anni Trenta... Approfondisci
Note legali