Traduttore: E. Banfi
Collana: Saggi
Anno edizione: 2005
Pagine: 274 p., Brossura
  • EAN: 9788879287371
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 14,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandra

    27/03/2005 22:25:09

    "Quando è più lento, il tempo è più capiente" dovremmo tutti noi trovare il coraggio di allentare il contatto con la tecnologia per ritrovare quello che in gran parte è già andato perduto: il senso della nostra vita. Ben scritto e scorrevole l'ho trovato descrittivo-coinvolgente al punto giusto. Da donna non credo manchi il punto di vista femminile che in più punti è ben espresso e sostanzialmente è esplicativo nella descrizione dei manicaretti a cui partecipava Brende in comuni giorni di lavoro: una donna che non vive bene la sua condizione di vita non si cimenta in pietanze elaborate per piacere di qualcun altro. E' forse questa la chiave di lettura. Il lavoro della donna è qui descritto al pari di quello di un uomo in una società rurale dove regna la riflessione anziché il nervosismo ed i toni imperativi, almeno questo è quello che ci trasmette la lettura. Il racconto di una serena autarchia in tempo di pace. Scorrevole la lettura, gradevole la sensazione che produce la riflessione scaturita dalla lettura.

  • User Icon

    Alle

    15/03/2005 09:55:59

    Mi aspettavo di più dal racconto di questa esperienza. L'autore è riuscito solo a tratti a farmi immedesimare nel racconto del cambiamento che ha scelto di fare con la moglie perchè per loro è stato tutto facile, hanno cambiato completamente vita senza battere ciglio, tutto bello ed entusiasmante. Possibile che non gli mancasse nulla? Una doccia calda, un po' di musica, un film? E poi secondo me manca il punto di vista femminile. Comunque ci sono anche spunti interessanti, riflessioni utili e necessarie.

  • User Icon

    Muesli

    19/02/2005 18:10:36

    ho comprato il libro per caso ma mi è piaciuto molto. L'autore non è schierato a sinistra o no-global, semplicemente analizza la vita e le persone che deve affrontare come un ricercatore. Certo, ci sono anche sentimenti e molti rapporti umani. La domanda è:"di quanta tecnologia abbiamo effettivamente bisogno?" Dopo l'esperienza, tornerà nella civiltà ma vivendo in modo più sano. Al fondo del libro vi è una bibliografia molto interessante, anche se i testi si trovano solo in inglese. In questo periodo d'inquinamento, targhe alterne ecc. è una buona lettura, molto scorrevole.

  • User Icon

    antar deepti

    13/02/2005 18:09:55

    Sono rimasta un pò delusa dalla lettura di questo libro in quanto mi aspettavo indicazioni su come vivere meglio ulizzando meno le tecnologie. Invece il libro parla principalmente del soggiorno dell'autore con la moglie in un villaggio Amish nel centro degli USA. Il racconto è interessante ma difficilmente sono applicabili i metodi senza tecnologia che loro utilizzano in questa fattoria coltivando l'orto e lavorando nella comunità. A parte questo l'esperienza è interessante ed il libro gradevole.

  • User Icon

    Barbara Reale

    31/01/2005 11:46:48

    Mi piace la lettura di questo libro, scorrevole e dinamico, che ti porta a considerare la vita da un altro punto di vista, forse, mia riflessione, non ci fermiamo mai abbastanza su quelli che sono i nostri percorsi e su dov'è la soglia della nostra felicità e del nostro benessere....magari già ci siamo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione