Membra Jesu Nostri

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Dietrich Buxtehude
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Opus Arte
Data di pubblicazione: 7 aprile 2014
  • EAN: 0809478090236

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Registrazione live effettuata nel luglio e nell’agosto del 2013 presso il Magdalen College di Oxford
Questo splendido disco segna l’inizio di una nuova collaborazione tra l’etichetta inglese e il Magdalen College Choir di Oxford diretto da Daniel Hyde. Come programma è stato scelto Membra Jesu nostri di Dieterich Buxtehude, un’opera sacra di nicchia ma ben conosciuta dagli appassionati di musica antica, che vede tra i protagonisti il controtenore Robin Blaze e il tenore John Mark Ainsley, due degli interpreti più apprezzati di questo particolare genere. Questo magnifico coro è diretto da molti anni da Daniel Hyde, che gli ha conferito connotati inconfondibilmente “europei”, pur restando saldamente ancorato alla gloriosa tradizione britannica dei cori composti esclusivamente da voci maschili, con ragazzi al posto dei soprani. Concepito in origine per una formazione composta da due soprani, contralto, tenore e basso, questo ciclo di sette cantate sulle ferite inferte a Cristo durante la Crocifissione fu composto da Buxtehude nel 1680 e oggi è considerato il primo vero oratorio luterano. Tra le numerose edizioni disponibili sul mercato discografico, questa è l’unica che vede i due ruoli sopranili eseguiti da voci bianche. Il coro è accompagnato dal celebre ensemble di strumenti originali Phantasm.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Dietrich Buxtehude Cover

    Compositore e organista danese. Allievo probabilmente del padre Johann B., fu dal 1668 alla morte organista nella chiesa di S. Maria a Lubecca, dove diede grande impulso e prestigio alle «serate musicali» (Abendmusiken), concerti pubblici organizzati in cicli di cantate da eseguirsi in chiesa al di fuori del servizio liturgico nel mese precedente il Natale e nelle domeniche dopo Pentecoste. La tradizione delle Abendmusiken godrà di grande rinomanza in tutta la Germania e durerà sino al 1810. Come organista B. ebbe fama europea: Bach si recò a piedi da Arnstadt a Lubecca per ascoltarlo, restandone fortemente impressionato (declinò, tuttavia, l'offerta di succedere al suo posto, poiché ciò comportava di sposarne la figlia). Proseguendo un filone inaugurato da Sweelinck, B. fu il massimo esponente... Approfondisci
Note legali