Meno dodici. Perdere la memoria e riconquistarla: la mia lotta per ricostruire gli anni e la vita che ho dimenticato

Pierdante Piccioni,Pierangelo Sapegno

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 novembre 2017
Pagine: 350 p., Brossura
  • EAN: 9788804682127
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione
L'ultimo giorno di maggio del 2013, Pierdante Piccioni, primario all'ospedale di Lodi, finisce fuori strada con la macchina sulla tangenziale di Pavia. Lo ricoverano in coma, ma quando si risveglia, poche ore dopo, il suo ultimo ricordo è il momento in cui sta uscendo dalla scuola dove ha appena accompagnato il figlio Tommaso, nel giorno dell'ottavo compleanno. Precisamente il 25 ottobre 2001, dodici anni prima della realtà che sta vivendo. A causa di una lesione alla corteccia cerebrale, dodici anni della sua vita sono stati inghiottiti in un buco nero, riportandolo indietro nel tempo, quando in Italia c'era la lira e la crisi economica pareva lontana, persino impensabile, mentre la rivoluzione digitale che sta cambiando il mondo era appena agli albori e nessuno parlava di post su Facebook o video su YouTube. All'improvviso Pierdante Piccioni è diventato un alieno, incapace di riconoscere le sue cose, le sue abitudini, addirittura se stesso in quel volto invecchiato che gli restituisce lo specchio e in cui a stento ritrova la propria immagine. Attorno a lui tutto è cambiato: i figli non sono più due bambini di otto e undici anni, ma due maschi adulti, con la barba e gli esami all'università, mentre la moglie sembra un'altra donna, con le rughe e i capelli corti che hanno cambiato colore. Come potrà riprendersi la propria vita?

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giovi

    01/08/2018 16:20:09

    è un bellissimo libro in grado di suscitare solidarietà, incanto e consapevolezza.

  • User Icon

    Francesco

    05/03/2017 14:12:57

    Pur privo di valore letterario, il libro è una testimonianza eccezionale che merita di essere raccontata, pubblicata e letta

  • User Icon

    riky

    12/07/2016 18:35:15

    eccezionale. sembra fantascienza. Per convincermi della verità delle esperienze raccontate sono andato a cercare sui giornali la storia del protagonista narrata al momento del suo rientro in servizio. Tutto confermato, E' andata veramente così. Massima stima per il protagonista che ha saputo ricostruirsi, ma anche grande considerazione per e persone a lui vicine familiari amici colleghi curanti senza i quali il ricupero forse non sarebbe stato possibile. Avevo visto la presentazione del libro e dell'autore da parte di Conchita De Gregorio a Pane quotidiano ed ero rimasto incuriosito. sembra davvero u romanzo ed invece è il racconto di un'esperienza (dura) di vita. Da non perdere.

  • User Icon

    RossaMina

    23/06/2016 23:54:01

    Un bellissimo libro di fantascienza. Peccato che sia tutto vero. La vera storia di un uomo eccezionale e coraggioso. Al momento il libro più emozionante che abbia mai letto, che mi ha fatto ridere e piangere. Grazie Pier, fortunati i pazienti che ti incontreranno.

  • User Icon

    lusitana

    21/04/2016 16:25:25

    L'inizio è un po' ripetitivo, forse intenzionalmente, poi via via che il racconto procede riesce a farti immedesimare. E' un bel libro, scritto da un uomo speciale che ha fatto suo (non senza sofferenza) il motto "far di necessità virtù". Lo consiglio a tutti coloro che sono stanchi del loro vivere quotidiano.

  • User Icon

    Debora Castelluzzo

    23/03/2016 18:39:26

    Avvincente come un romanzo ,questo libro mi ha fatto arrabbiare,ridere e tifare per il protagonista.Pur senza aver perso la memoria, mi sono riconosciuta in molte situazioni vissute da questo dottore,che al bisogno ,vorremmo avere tutti come medico .

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione