Il metacinema nelle opere di Lynch, Cronenberg, De Palma

Chiara Nucera

Collana: Spaghetti horror
Anno edizione: 2014
Pagine: 146 p., Brossura
  • EAN: 9788899164010
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    P.Giuliani

    14/10/2015 15:53:31

    Una sola parola: entusiasmante.

  • User Icon

    AddictCinema

    30/11/2014 17:12:01

    Una moltitudine di specchi nei quali ci riflettiamo, di soglie varcate che ci trasportano in altre dimensioni, come quella che Alice attraversa per arrivare nel Paese delle Meraviglie: questo è il cinema! Stabilendo nel teatro greco e nella filosofia classica la base di partenza per le più moderne teorie analitiche, prende vita il discorso sulla duplicità del reale, presente in tre accezioni particolari: realtà vissuta come profonda mutazione corporea, realtà che diviene prima riproduzione e poi ricostruzione, realtà che emerge dalla zona oscura dove sogno ed esistenza si confondono. Un fil rouge che lega assieme le filmografie di Cronenberg, De Palma, Lynch e Hitchcock, toccando le teorie di Freud su perturbante e sogno e gli studi di Rank sul doppelgänger. Forte è la contrapposizione tra spazio interno ed esterno, oltre lo schermo, oltre il corpo dello spettatore, dualismo fondamentale in quanto la vita e lo stesso cinema, che ne è derivazione, ne sono caratterizzati.

Scrivi una recensione