Metti il diavolo a ballare

Teresa De Sio

Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 3 novembre 2009
Pagine: 198 p., Brossura
  • EAN: 9788806198534
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La terra è quella aspra e impenetrabile del Salento. Il tempo è quello in cui le tarante mordevano nelle campagne inoculando il veleno nei corpi dei pizzicati, e bisognava metterli "a ballare" per liberarli dal male. Con il suo primo romanzo, Teresa De Sio ci porta nel cuore del Salento premoderno degli anni Cinquanta e del suo orizzonte mitico fatto di credenze ataviche, di erbe miracolose e fatali, diavoli ragni, ma anche di miseria, arroganza di casta e saggezza insospettata. Ci racconta una storia in cui l'amore è una dolcezza preclusa, e la felicità "una zattera" che non arriva mai, o quasi. E la storia di Archina Solimene, una bambina morsicata, di sua sorella Filomena, "mansueta come una mucca", del loro padre Nunzio, di donna Aurelia la vammàna, che ha suoi modi antichi per scacciare il male. Al centro c'è una notte maledetta di Carnevale, una vicenda che finirà per travolgere la vita di molti e scompaginare l'esistenza stessa del paese di Mangiamuso. Intorno c'è una trama fatta di tanti destini, tanti personaggi. Come se fosse necessario lo sguardo di tutti (il pavido don Filino, la parrucchiera-maga-etilista La Saputa, le avare gemelle Santo, Severino ragazzo-lupo), per riuscire a evocare quel male segreto, senza consolazione, che né i suoni magici della pizzica né le diavolerie che arrivano "dritte dritte dal futuro" possono guarire.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

€ 8,64

€ 16,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giacomo Di Girolamo

    23/03/2010 13:57:17

    E' incredibile che questo sia solo il primo romanzo di Teresa De Sio. Per stile, invenzione, capacità di costruzione di storie e personaggi, sembra il romanzo di un'autrice navigata, già affermata.Con "Metti il diavolo a ballare" Teresa De Sio esce dalla schiera dei cantautori per diventare, con tutti i crismi, una delle intellettuali più autorevoli del sud del nostro paese, consegnandoci l'immagine di un Sud che sembra antico e ancestrale, e invece e di appena mezzo secolo fa. Parlando di Salento, di donne, di piccoli gesti di coraggio e di grandi violenze. "Penso che ci sono altre cose più brutte, padre: quelle che non si capiscono, che sono come una pietra pesante, cose...che uno se le porta addosso, le trascina e però, niente, non le capisce, non le può mai guardare e non le può combattere. Certe volte ti cresce come un'erba nera dentro a casa, a terra, sui muri, che non la puoi strappare. E quella ti soffoca e ti cresce fino in bocca, e allora non riesci nemmeno più a parlare, a spiegarti con qualcuno, a raccontare".

Scrivi una recensione