Mi piaci ancora così

Francesco Gungui

Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 11 maggio 2010
Pagine: 331 p., Brossura
  • EAN: 9788804596363

Età di lettura: Young Adult

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Luca ha deciso di provarci, ha deciso che per costruire qualcosa di bello e di grande nella vita non può fare altro che andarsene dall'Italia e iscriversi a Berkeley. E Alice non può fare altro che accettare la sua scelta e affidarsi a Skype, anche se ha paura. Paura che il loro rapporto si riduca a un "quanto mi manchi", paura che Luca si innamori di un'altra, che scopra una vita più divertente, che si dimentichi di lei... San Francisco aspetta Luca per travolgerlo e farne un salvatore di ballerine di lap dance, un manager di gruppi grunge improvvisati, un aiutocuoco, e forse, solo forse, uno studente. Ma Milano saprà non essere da meno con Alice: un articolo di giornale che si trasforma in una grande occasione, una canzone che rischia di svelare troppi segreti, un compagno di scuola che sembra il ragazzo perfetto... Alice e Luca si scopriranno molto diversi da quel che credevano. Ma se la lontananza può fare tutto questo, può anche cancellare il loro amore?

€ 8,00

€ 16,00

Risparmi € 8,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sofia

    16/01/2011 18:51:14

    Onestamente mi è sembrato troppo simile a "L'importante è adesso". Stessa contestualizzazione, stesse situazioni ... praticamente stesso fil rouge. Scorrevole, ma non ben scritto come il primo.

  • User Icon

    _Lucre_

    21/10/2010 21:07:10

    Carino, ma non come il precedente, che mi aveva davvero colpita. Le idee e gli spunti sono buoni, ma a volte risulta un po' forzato. Comunque è stato piacevole leggerlo.

Scrivi una recensione