Mi raccomando: tutti vestiti bene

David Sedaris

Traduttore: M. Colombo
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 ottobre 2018
Pagine: 240 p.
  • EAN: 9788804704058
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Martina

    09/09/2013 11:04:17

    Confesso che mi è piaciuto molto di più "me parlare bello un giorno", ma anche questo si legge volentieri. Nel complesso Sedaris è sempre abbastanza ironico e si legge piacevolmente

  • User Icon

    moch

    16/07/2012 15:42:19

    brutta cosa non finire un libro. bisognerebbe farlo per rispetto all'autore, ma bisogna rispettare pure la propria testa. Racconti banali e non vedo neanche il motivo per cui sedaris tenga tanto a render pubblici i suoi episodi, che han gran poco di speciale. Strappa un sorriso si' e no ogni 30 pagine. Salut

  • User Icon

    Nicola Intrevado

    05/03/2010 18:15:22

    Altro che banale raccolta di racconti con tema una famiglia disfunzionale !!!!??? David Sedaris mette coraggiosamente a nudo, nudo davvero, fuor di metafora, il nostro vivere quotidiano con cio' che di solito siamo portati a nascondere, per imbarazzo, per noi, per la fatica di dovervi pensare, sotto il tappeto di casa. Sedris e' una perfetta chimera fatta da pezzi del migliore Philip Roth, dell' Woody Allen dei primi tempi, del Paul Auster della Trilogia ed i Fratelli Grimm delle nostre letture dell' infanzia, tradotti in uno stile di scrittura davvero notevole quanto a novita' espressiva e compositiva, originalita' di gusto e fabula narrativa. Del grado di cultura giusto senza essere inelegantemente saccente, del tono ironico giusto senza essere volutamente acido, dell' empatia giusta senza essere al servizio dell' indice di gradimento del lettore, parametro che, ha un bel po' condiziona le scelte editoriali piu' diffuse. Nei modi nel modo non di moda. Piccoli, brevi racconti che trattano i lati e gli aspetti piu' banali, ovvii, ordinari, scontati della vita di ciascuno di noi, confermando il vecchio, classico teorema che, talento permettendo, il contenuto oggettivo di un naratore non conta, tutto si trasforma nelle mani, se abili, dell' autore in fatti d' arte. E, non mi stanco mai di citare il "Godot" di Becket. Quindi, una vera scoperta, una finestra aperta su di un talento narrativo che dara' molto alla letteratura americana contemporanea e non solo, cosi' priva di nuove ventate di apporti e di aree inesplorate. Cosi' piatta nella sua offerta di autori simili tra loro. Cosi' gia' visti. Persino gia' letti. Gia' pensati. Sedaris si discosta con vera classe, con la verve unoristica che gli e' propria e che al servizio della sua scrittura diventa irresistibile. La nota di copertina recita " il piu' grande talento ironico d' America " NY Times. Tolto Obama che manda 15.000 uomini in Afganistan dopo un mese dal aver avuto il Premio Nobel per la Pace credo che sia almeno il secondo talento piu' ironico.

  • User Icon

    Simone

    27/04/2009 10:44:56

    Non mi è piaciuto. Speravo in qualche cosa di più di una serie di capitoletti-racconti sulla vita del protagonista. Non che non sia a tratti simpatico, ma non decolla mai, salta di palo in frasca senza un vero e proprio filo logico. In fondo mi ha annoiato, speravo in qualche cosa come "Famiglie ed altri imprevisti" di Goldhagen Shari, ma non ci siamo nemmeno vicini...Peccato.

  • User Icon

    Daniele Cerrato

    08/01/2009 14:50:25

    Una piacevole lettura, di un bravo scrittore, che in questa sua opera si racconta più del dovuto e si scopre, si scopre vulnerabile e fragile, pungente si , ma non crudele, a tratti malinconico e perdente nei confronti di alcuni avvenimenti che hanno avuto il sopravvento su di lui. Il problema di tutti i buoni. Sedaris è un vero buono, intelligente, comico arrabbiato, ma mai cattivo. Buona lettura ne vale la pena.

  • User Icon

    Francesca

    01/09/2007 19:28:48

    Simpatico, a tratti malinconico. Un libro dal sapore agrodolce sui rapporti familiari e sulle scelte più o meno condizionate dall'ambiente dal quale proveniamo.

  • User Icon

    roberta

    13/04/2007 12:33:41

    Vale sempre la pena leggere Sedaris. In questo libro poi, è davvero esilarante!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione