Categorie

Sonia Peronaci

Editore: Rizzoli
Collana: Cucina
Anno edizione: 2016
Pagine: 395 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788817087773

Da commercialista a mamma, da mamma a pioniera del blog, da blogger a imprenditrice di successo. Ma Sonia Peronaci è soprattutto una cuoca. Con giallozafferano.it ha conquistato un fiume di seguaci cucinieri, oggi vive una nuova sfida con un blog che porta il suo nome e ‘La mia cucina’ è un augurio.

Dimenticate la suddivisione in antipasti, primi, secondi e dolci. Il libro scandisce i momenti della giornata in cui lo stomaco ci dice che è ora di mandare giù qualcosa di buono. Ricette per colazione, pranzo, merenda, aperitivo e cena. Un viaggio tra i classici della cucina regionale italiana, il goloso cibo Usa, un po’ di tradizioni germaniche, un pizzico di cucina israeliana e un’infarinata di Scozia. Lasciarsi contaminare è una necessità in cucina.

Provare per credere. Cucinare lo ‘zucchini bread’ o la torta di barbabietole e cioccolato per colazione, ad esempio. Un modo sfizioso e ingegnoso per far mangiare le verdure ai bambini. Oppure svegliarsi e sentirsi in una pasticceria siciliana, mordendo una ‘brioscia col tuppo’ nella propria cucina. Origini, ingredienti, lavorazione, conservazione e varianti: tutto svelato.

Per il pranzo si va dai bagel, tondi e forati, agli gnocchi, celebrati in cento modi.  Con patate e carote viola, alla ricotta, di semolino, agli spinaci e alla zucca. In alternativa la ricetta degli Spatzle, gnocchetti a base di farina di grano, uova e acqua originari della Germania.

Torte e tartine dolci per la merenda: dall’angel cake ai brownies e blondies, dal rotolo di cassata allo zuccotto swiss roll. Per l’aperitivo l’autrice propone stuzzichini e sfizi da servire tra un drink e l’altro. Come le chips di verdure, le bruschette con confetture di peperoncini, pomodori confit e chutney, le uova di quaglia alla scozzese (anche in versione vegetariana) o i più raffinati gamberoni in pasta kataifi con salsa al mango. Esotico, per ospiti speciali.

Sperimentare è la parola d’ordine a cena. La seduzione ha note indiane, messicane, spagnole, giapponesi e thai. Ma se non vi riesce granché bene, tra una prova e l’altra, potete sempre contare su una spaghettata di mezzanotte.      

Recensione di Emanuela De Pinto.