DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
La mia storia - Marilyn Monroe - copertina

La mia storia

Marilyn Monroe

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Mecacci
Editore: Donzelli
Collana: Mele
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 11 aprile 2010
Pagine: 221 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788860364715
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 16,15

€ 19,00
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La mia storia

Marilyn Monroe

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La mia storia

Marilyn Monroe

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La mia storia

Marilyn Monroe

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

All'inizio del 1954 Charles Feldman, agente di Marilyn Monroe, contatta Ben Hecht, uno dei più grandi sceneggiatori di Hollywood, per incaricarlo di scrivere "la prima autobiografia di Marilyn". Per un paio di mesi l'attrice e il suo ghostwriter si incontrano. E quella che doveva essere soltanto un'operazione commerciale per la diva in ascesa si trasforma in una lunga confessione senza filtri: l'infanzia negata, le prime esperienze sessuali, la contraddittoria consapevolezza della propria bellezza, l'ingresso a Hollywood, il matrimonio con Joe Di Maggio e il tour in Corea in visita alle truppe americane. Pubblicata solo nel 1974, dodici anni dopo la tragica scomparsa, "My Story" tesse una sorta di controcanto alla cornice aneddotica del mito che da sempre ha circondato Marilyn: la bambina ferita, l'adolescente abusata, la ragazza sfruttata, la donna depressa. In realtà lo sguardo della piccola Norma Jean, che Marilyn cerca per tutta la vita di coprire, non è diverso da quello dell'attrice che tenta disperatamente di sfondare a Hollywood. C'è la stessa levità dei sogni a occhi aperti di Norma nel modo in cui Marilyn descrive il mondo luccicante del cinema, non meno cinico di quello che aveva conosciuto da bambina, ma verso il quale nutre comunque una benevola comprensione. In fondo consapevole che dietro il volto patinato di Hollywood si nasconde una tragica fragilità, la stessa che c'è in lei, dietro la bellezza accecante che l'ha resa famosa. Prefazione di Joshua Greene.
5
di 5
Totale 8
5
8
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Laura

    24/10/2016 12:51:50

    Per chi è sempre stato estremamente affascinato dalla storia, dalle foto e dai film di Marilyn fa uno strano effetto poter leggere delle memorie Sue. Certo sono parziali (il libro si ferma al viaggio in Corea del 1954), ma ricostruiscono la sua combattutissima e faticosa ascesa nel terribile mondo del cinema. Offrono, comunque, uno spaccato di pensieri, ricordi, sensazioni di prima mano. Le biografie e i libri che parlano di Marilyn sono innumerevoli e spesso frutto di speculazioni ed illazioni non sostenute da nessuna prova. Per cui sentire "la Sua voce" commuove ed emoziona. Il libro è poi arricchito da molte delle tantissime foto scattate dal Milton H. Greene nel corso della sua amicizia con Marilyn. Un volumetto prezioso

  • User Icon

    moneypenny

    20/06/2012 18:59:10

    Un libro che finalmente fa conoscere chi era veramente questa splendida donna, ammirata e invidiata allo stesso tempo! Al di la' delle foto che la ritraggono perennemente sorridente ed ammaliante, Marlyn Monroe/Norma Jean ci parla, in prima persona, della miseria che ha conosciuto non solo durante l'infanzia...ma la miseria di una Hollywood che scarta persone e fabbrica personaggi. Un mondo dove non conta nulla se non la pura apparenza! Un libro indimenticabile, dove questa donna candida e sensuale, intelligente ed ingenua al tempo stesso ci conduce, come fossimo amici di vecchia data, attraverso lo specchio di una vita, dalle sembianze luccicanti ma in verità segnata profondamente dalle avversità, con una grande voglia di riscatto e una tenacia davvero incredibile!

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    13/06/2012 02:57:14

    libro splendido che, più di un milione di articoli o biografie scritte da altri scopre la verità su questa attrice indimenticata e indimenticabile. La cifra è introspettiva: Norma Jean Mortenson parla della sua infanzia drammatica e della sua giovinezza povera, senza alcuna autocommiserazione. La narrazione è un manifesto di sopravvivenza; Marilyn sceglie come prima cosa di tacere di fronte a soprusi e avversità. E poi sviluppa il suo carattere, che è quello di una donna determinata ad avere successo, per affermare la personalità bruciata da eventi nefasti. Essi sono fondamentalmente la mancanza di un padre ma, ancora di più, la pazzia di una madre, incapace di poterla seguire negli anni dello sviluppo, ovvero dall'infanzia all'adolescenza. Ma il libro è, essenzialmente, uno spaccato di vita americana. Conosciamo la Hollywood degli spiantati, che chiacchierano nei bar di futuri e impossibili successi. La solitudine di costoro è raggelante. Marilyn reagisce al vuoto che la circonda vagabondando e ascoltando le litanie di predicatori improvvisati, circondata da reduci che la fermano per strada e vogliono sposarla , ma assediata soprattutto dai primi produttori , imbroglioni senza alcun nesso con la Mecca del Cinema . Non attratta dalla convenienza e dai facili miraggi, Monroe rifiuterà di sposare il suo primo vero agente che, malato di cuore, vorrebbe lasciarle 1 milione di dollari in eredità. L'affermazione come star affronta la diffidenza dei produttori e paghe da fame. Ecco una disinteressata Joan Crawford che la consiglia per il guardaroba. Ma Marilyn non ha i soldi necessari e si farà una avversaria in più. Le sue vere nemiche: le altre donne, timorose del suo sex appeal. I suoi veri amici: i fans, il primo marito Jim Dougherty e il secondo, Joe Di Maggio. La rappresentazione del mito americano diventa la messa in scena di un destino, al quale Monroe va incontro ancora inconsapevole epperò motivata a fronteggiare insulsi cineasti .

  • User Icon

    cinzia

    29/03/2011 15:41:20

    Mi è piaciuto molto. Dopo aver letto una decina di libri su Marilyn è stata una sorpresa. Hanno scritto di tutto su di lei, e molta secondo me è stata la speculazione. Sapevo che il figlio di Milton Greene avrebbe reso giustizia a Marilyn. Ci è riuscito ed è bellissimo da leggere. Non dimentichiamoci che grazie alla collaborazione di Milton Greene e Marilyn due film sono dei capolavori per non parlare delle foto che rimarranno sempre nel cuore dei suoi tantissimi fan.

  • User Icon

    Fiamma

    01/02/2011 15:39:06

    Davvero molto bello, l'ho divorato in pochi giorni!! La Marilyn che traspare da queste pagine non è la star affascinante e superficiale così come Hollywood voleva apparisse. E' semplicemente una donna fragile, dolce, profonda, cresciuta troppo in fretta. E' una donna ambiziosa, che sogna di sfuggire al suo doloroso passato di Norma Jean, alla ricerca di un'inafferrabile felicità. La quale però, purtroppo, non le arriverà mai nemmeno sotto i riflettori...

  • User Icon

    miki

    07/10/2010 15:22:22

    MIO DIo...ho appena finito di leggerlo,beh che dire?è un libro BELLISSIMO,SUBLIME...pensate che l ho letto in un giorno e mezzo, e credetemi è stato come se fosse stata la Marilyn in persona a parlare,a raccontare una piccola parte della sua vita...peccato che il libro "si ferma" a malapena alla metà della sua vita!!! cmq rimane un libro che bisogna leggere prima di lasciare questa terra...DA LEGGERE IN TUTTI I COSTI!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Biagio Mastrangelo

    29/07/2010 15:03:09

    A mio avviso un documento importante perchè ci restituisce la donna, più che l'icona pop che conosciamo. Da leggere, ma soprattutto da guardare: foto bellissime!

  • User Icon

    Alisia

    18/07/2010 15:19:57

    Per la prima volta pubblicato in Italia(è dal 1974 che esiste)è un ottimo libro che comprende anche bellissime foto che non sono le solite trite e ritrite.Non è proprio una biografia completa in quanto si interrompe a un certo punto ma è interessante leggere pezzi di vita personale e non racconti del successo che già conosciamo,raccontanti proprio dalla voce della protagonista.Bello l'ho letto in giro sui bus e in 3 giorni l'ho divorato.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Marilyn Monroe Cover

    Nome d'arte di Norma Jean Baker, attrice statunitense. È l'ultima grande star di Hollywood e uno dei suoi sex-symbol più duraturi. Figlia illegittima, cresciuta in orfanotrofi, sin da piccola insegue con tutte le sue forze quel mito della «grande attrice» che alla soglia dei trent'anni incarna trionfalmente, ma soltanto per scoprirne la deludente e pericolosa inconsistenza. Dapprima modella fotografica di terz'ordine e goffa attricetta (Dangerous Years, 1947), si trasforma, nel giro di pochi anni, in ammaliante regina dello schermo, passando da qualche breve ma significativa apparizione (Giungla d'asfalto di J. Huston, e Eva contro Eva di J.L. Mankiewicz, entrambi del 1950) alle impegnative prove drammatiche di Niagara (1953) di H. Hathaway e La magnifica preda (1954) di O. Preminger e alle... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali