La mia vita è un'arma. Storia e psicologia del terrorismo suicida

Christoph Reuter

Traduttore: U. Gandini
Editore: Longanesi
Collana: Il Cammeo
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 26 febbraio 2004
Pagine: 320 p., Rilegato
  • EAN: 9788830421158
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 9,72
Descrizione

Gli attentati suicidi dell'11 settembre a New York e a Washington sono soltanto gli esempi più clamorosi fra i tanti compiuti da individui che scelgono di morire per sostenere la propria causa. L'autore ne ricostruisce la storia a partire dalla guerra (1980-1988) fra Iran e Iraq durante la quale il fenomeno si è manifestato per la prima volta in tempi recenti. Il fenomeno è poi dilagato in altri paesi musulmani, come il Libano, per diffondersi anche in realtà non islamiche. L'autore sostiene l'impossibilità di contrastare le reali cause del fenomeno solo con la violenza, occorre invece andare alle radici delle ingiustizie che provocano questa forma estrema di reazione e porvi rimedio con il dialogo e la comprensione delle ragioni degli altri.

€ 9,72

€ 18,00

10 punti Premium

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile