Missione grande bellezza. Gli eroi e le eroine che salvarono i capolavori italiani saccheggiati da Napoleone e da Hitler

Alessandro Marzo Magno

Editore: Garzanti Libri
Collana: Saggi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 2 marzo 2017
Pagine: 320 p., Rilegato
  • EAN: 9788811689324

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Arte, architettura e fotografia - Argomenti d'interesse generale - Restauro e conservazione delle opere d'arte

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Quasi come in un thriller, grazie alla capacità dell’autore di farci leggere il passato come una straordinaria avventura del presente, rivivono le storie coraggiose di quelle donne e di quegli uomini che hanno recuperato e messo in salvo la bellezza del nostro paese.

L'Italia è un enorme museo: nelle sue città, fra le sue colline, lungo le sue spettacolari coste sono nati - e in qualche caso sono tutt'ora conservati - alcuni dei più grandi capolavori artistici della nostra civiltà. Chi non conosce "L'ultima cena" di Leonardo Da Vinci, il "David" di Michelangelo e la "Primavera" di Botticelli? Ma sono tante le opere create in Italia che hanno vissuto destini travagliati: trasportate per il mondo, rubate in guerra, a volte restituite a volte no, spesso perdute. Non c'è da stupirsi che i più temuti personaggi della storia, da Napoleone fino a Hitler, abbiano preso di mira lo stivale d'Europa con i suoi tesori. Ma in loro difesa si sono battuti eroi sconosciuti che hanno rischiato la vita per riportare in patria parte del bottino, e di cui oggi Alessandro Magno ricostruisce le gesta.

€ 15,00

€ 20,00

Risparmi € 5,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Margherita

    18/10/2017 13:38:42

    E' un libro molto interessante. Scritto in una bella prosa, si legge con piacere. E' anche molto ben documentato. Lo consiglio a coloro che si interessano del nostro patrimonio d'arte.

  • User Icon

    Claudio

    10/05/2017 09:39:10

    Negli ultimi due secoli l'Italia ha avuto due grandi saccheggi di opere d'arte, oltre a tutte quelle andate distrutte per le guerre: prima Napoleone nei primi dell'800 e poi i nazisti nel '43-'45. In entrambi i casi non tutte le opere ritornarono a casa: la Francia e la Russia sono piene di nostri capolavori nonostante la grande attività prima di Canova e poi di Siviero che con grande pazienza riuscirono in un'impresa che sembrava comunque disperata.

Scrivi una recensione
Indice

Introduzione

I. Antonio Canova: Mission Impossible

II. Napoleone Bonaparte invade l'Italia

III. Venezia, l'ingloriosa fine della gloriosa repubblica

IV. Napoleone 2, il ritorno

V. Rodolfo Siviero e i Monuments Men italiani

VI. Hitler, Göring e l'ossessione dell'arte italiana

VII. Il sacco tedesco

VIII. Ante Topic Mimara, l'enigma balcanico

IX. Quel che resta del sacco

Ringraziamenti

Abbreviazioni

Note bibliografiche

Indice dei nomi

Indice delle opere d'arte