Missione per la gloria. L'accademia del bene e del male. Vol. 4

Soman Chainani

Traduttore: A. Guidoni
Illustratore: I. Bruno
Editore: Mondadori
Collana: I Grandi
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 6 febbraio 2018
Pagine: 553 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804686057

Età di lettura: Da 11 anni

78° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - Narrativa e storie vere - Fantasy e realismo magico

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    13/03/2018 11:58:19

    Alcune saghe una volta terminate lasciano una sensazione di dispiacere al pensiero che siano finite, la trilogia di Agatha e Sophie è tra queste. Quindi una volta saputo che avrebbe avuto un seguito sono stato entusiasta. Missione per la gloria è un libro scorrevole, con momenti affascinanti e divertenti. Termina con un clamoroso colpo di scena finale, la specialità dell’autore, che però questa volta non riesce a centrare l’obiettivo, non come nei suoi libri precedenti. Sebbene sia un bel libro, non può essere paragonato ai capolavori della prima trilogia. La trama è intrigante, ma non come nei primi tre, e inoltre mi è sembrata molto più povera di eventi. Sebbene Sophie e Agatha siano ancora i personaggi fondamentali nella narrazione si alternano vari punti di vista. Gli eventi di ognuno però rimangano concentrati sullo stesso filo narrativo, il che può essere visto sia in senso positivo che negativo. All’inizio, infatti, mi aspettavo una realtà più ampia. Stavolta ho adorato Sophie, tranne verso la fine. Magari in certi punti ha esagerato, ma ora è più simpatica, oltre che la protagonista di diverse scene comiche. Il dualismo tra lei e Agatha ha sempre arricchito molto i libri di Chainani. Tra i personaggi secondari le 3 streghe rimangano le migliori, mentre Nicole è stata dolce-amara. Anche Hort non è niente male, mi è sempre dispiaciuto che Sophie non ricambi i suoi sentimenti. Benché abbia fatto solo una breve apparizione ho adorato Chaddick. Ancora una volta l’autore insiste sulla fugacità della realtà, come essa possa variare a seconda dei punti di vista. Inoltre ritengo che venga chiarito perché i Re dovevano tarpare le ali a chi acquisiva troppa notorietà. Quante leggende sul fatto che Artù sia diventato Re perché ha estratto la spada. Ciò magari non vale per l’Accademia del Bene e del Male dove tante storie sono state cambiate, ma nel mito originale Artù era Re per il semplice fatto di essere il figlio di Uther, la spada ha solo rivelato la sua discendenza

Scrivi una recensione