Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La misura del tempo - Gianrico Carofiglio - ebook

La misura del tempo

Gianrico Carofiglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 525,02 KB
Pagine della versione a stampa: 288 p.
  • EAN: 9788858432358
Salvato in 94 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tanti anni prima Lorenza era una ragazza bella e insopportabile, dal fascino abbagliante. La donna che un pomeriggio di fine inverno Guido Guerrieri si trova di fronte nello studio non le assomiglia. Non ha nulla della lucentezza di allora, è diventata una donna opaca. Gli anni hanno infierito su di lei e, come se non bastasse, il figlio Iacopo è in carcere per omicidio volontario. Guido è tutt'altro che convinto, ma accetta lo stesso il caso; forse anche per rendere un malinconico omaggio ai fantasmi, ai privilegi perduti della giovinezza. Comincia così, quasi controvoglia, una sfida processuale ricca di colpi di scena, un appassionante viaggio nei meandri della giustizia, insidiosi e a volte letali.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,1
di 5
Totale 431
5
193
4
143
3
57
2
24
1
14
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giovanni

    22/03/2021 14:49:49

    È una lettura Interessante se hai studiato giurisprudenza, richiama quel mondo che per molti è stato materia di studio, ed è anche dettagliato. Ad eccezione di quando chiama l' attuale corpo di Polizia Penitenziaria con la denominazione di" agenti di custodia" corpo disciolto nel 1990, il resto è preciso, interessante e pertinente.

  • User Icon

    Nadia

    13/03/2021 12:51:15

    Mi aspettavo qualcosa di meglio. Le considerazioni del protagonista sono ripetitive, raramente ci ho trovato un guizzo che risvegliasse il mio interesse. È una lettura che, a mio modo di vedere, lascia poco.

  • User Icon

    marizona

    03/03/2021 19:17:10

    Uno dei migliori capitoli della serie dedicata a Guerrieri. Condivisibili ed accorate riflessioni sulla giustizia, come sempre scritto benissimo.

  • User Icon

    Anna

    27/01/2021 16:06:32

    Giallo? Thriller?.... Ma per favore! Un libro strampalato che tocca aspetti legali che non interessano ai lettori di gialli. Non mi fregherà mai più.

  • User Icon

    Roby

    23/01/2021 12:12:01

    Assolutamente noiosissimo e mancante totalmente di"thrilling".Non capisco come si faccia a dire che è un thriller.Solo un mucchio di banalità da tribunale.

  • User Icon

    mary

    20/01/2021 10:19:49

    uno dei migliori libri di Carofiglio

  • User Icon

    Milena

    10/01/2021 11:44:18

    Mi è piaciuto molto per il tratteggio della personalità degli attori, soprattutto per il loro lato umano, mai freddo, ma con il bello e brutto che c'è dentro di noi. Bella anche la descrizione del processo dal punto di vista della Legge e di chi la deve applicare.

  • User Icon

    Roberto

    06/01/2021 16:48:40

    Libro molto noioso che di thriller e suspence non ha nulla.Solo pretenzioso. Brutto acquisto. Non credo leggerò altri libri di questo autore.

  • User Icon

    marzia

    01/01/2021 13:44:08

    Un libro che si lascia leggere. Anche se a volte è un po' troppo tecnico nell'utilizzo del linguaggio giuridico, l'autore riesce a non far scemare la concentrazione. A tratti l'ho trovato un po' ripetitivo: nella prima parte si parla della storia di un omicidio; nella seconda si ripete la storia dell'omicidio contestualizzata nel processo. C'è qualcosa che è rimasta un po' sospesa: all'inizio della narrazione il protagonista nasconde qualcosa ai colleghi, lasciando quasi intendere che questo sia una premessa per eventi che dovrebbero avvenire in seguito, ma che poi non avvengono.

  • User Icon

    Rino

    17/12/2020 12:23:25

    interessante, scritto bene, ma mi pare destinato ad un pubblico avvezzo a praticare aule di tribunali et similia; il finale un pò scontato...

  • User Icon

    ormos

    10/12/2020 13:21:14

    Non si può biasimare Sabino Cassese, eminente giurista, di aver proposto questo romanzo per il Premio Strega: che poi meritasse di vincere, è un altro discorso. Il libro affonda bene il mestolo nel pentolone della giustizia penale in Italia, svelando la debolezza di un sistema che si basa troppo sull'impostazione accusatoria e poco sui temi difensivi, anche laddove questi appaiano più convincenti. L'impressione però è che si sia trattato di un esercizio di stile, nello sciorinare articoli e commi del codice di rito, nel soffermarsi sui principi del favor rei e del favor libertatis, o ancora nella strenua difesa del ragionevole dubbio, un tema a quanto pare caro all'autore. Insomma, un libro sicuramente più per addetti ai lavori che per la casalinga di Voghera.

  • User Icon

    Ritochka

    30/11/2020 18:00:42

    Carofiglio ha la capacità di usare il linguaggio in modo magistrale, avvincente. L'avvocato Guerrieri è, come sempre, ricco di umanità. Bel romanzo, dal finale ricchissimo di colpi di scena.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    27/10/2020 19:19:04

    Né bello né brutto....molto legal poco thriller ma soprattutto con alcune pagine noiosissime. Qui Carofiglio celebra se stesso!

  • User Icon

    Maria grazia

    06/10/2020 15:23:17

    Non so se ho sbagliato libro, ma come primo libro di Carofiglio che leggo, è stata una profonda delusione, Una noia mortale. Non so come abbiano potuto classificarlo al secondo posto al Premio Strega, chissà gli altri!

  • User Icon

    Aul

    05/10/2020 17:46:32

    Un regalo apprezzato e gradito molto. Molto interessante come tema.

  • User Icon

    Silvia

    22/09/2020 15:04:03

    Non leggevo romanzi di Carofiglio da parecchio tempo e, quando ho visto che "La misura del tempo" era finalista al premio Strega, ho pensato che fosse un'opera da non perdere. In realtà, ho trovato il romanzo scorrevole e avvincente, interessante l'approfondimento sugli aspetti legali (che però è ripresa da "Passeggeri notturni"), ma non lo definirei un capolavoro.

  • User Icon

    Davide

    16/09/2020 07:44:12

    Il fatto di averlo trovato in un baracchino per il bookcrossing (dove tornerà rapidamente) avrebbe dovuto insospettirmi. C'è da dire che però riesce a trasmettere la vera essenza dell'autore: tedio immane.

  • User Icon

    SALVO

    15/09/2020 18:56:12

    Bello

  • User Icon

    Maria Giovanna

    13/09/2020 09:14:07

    Libro appassionante. Inizio un po' lento, ma che nasconde una storia fatta di legali, verità e verità processuali ed altre difficili da accettare. E' quello che accade a Guido Guerrieri, avvocato convinto seppur stanco del proprio lavoro, quando si trova davanti Lorenza, una donna oramai anziana, ma che lo sconvolge ancora una volta, come aveva fatto tanti anni prima in modo diverso.

  • User Icon

    Luciano

    11/09/2020 16:52:21

    Avevo abbandonato da tempo la lettura di romanzi di Carofiglio, dopo averne letti tanti. Mi sono fatto tentare da questo, e devo dire che sono soddisfatto a metà. Non discuto le sue indubbie capacità di scrittore, ma la storia non mi ha convinto e neanche i riferimenti costanti alla passata storia d'amore per addolcire un mero trattato giuridico sulla conduzione della difesa.

Vedi tutte le 431 recensioni cliente
  • Gianrico Carofiglio Cover

    Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. È stato eletto senatore per il Partito Democratico nel 2008. Il suo primo romanzo è del 2002, Testimone inconsapevole, edito da Sellerio. Con quest'opera Carofiglio ha inaugurato il legal thriller italiano. Il romanzo, che introduce il personaggio dell'avvocato Guido Guerrieri, ottiene vari riconoscimenti riservati alle opere prime, tra cui il Premio del Giovedì "Marisa Rusconi", il premio Rhegium Iulii, il premio Città di Cuneo e il Premio Città di Chiavari. Sempre con protagonista Guerrieri, da Sellerio seguono nel 2003 Ad occhi chiusi (premio Lido di Camaiore, premio delle Biblioteche di Roma... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali