Categorie

Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo

Aldous Huxley

Traduttore: L. Gigli, L. Bianciardi
Editore: Mondadori
Edizione: 4
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 364 p.
  • EAN: 9788804649618
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,88

€ 10,50

Risparmi € 2,62 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    07/10/2016 18.13.06

    Arrivato alla fine della prima parte del libro (Il mondo nuovo, che poi sarebbe il romanzo) ho pensato che fosse carino, ma niente di speciale, poi però continuando nella lettura della seconda parte (Ritorno al mondo nuovo, ovvero il saggio nel quale l'autore amplia e chiarisce vari temi trattati nel romanzo) devo dire che nella sua interezza (in aggiunta alla prefazione all'edizione del 1946 (che si trova subito dopo "Il mondo nuovo") e al capitolo che commenta e termina egregiamente l'intera l'opera di Huxley "Il mondo nuovo e i suoi ritorni" (che si trova subito dopo il"Ritorno al mondo nuovo") di Alessandro Maurini) è andato formando un connubio perfetto, combinando romanzo e approfondimenti dei temi nel saggio, ponendo e soprattutto portando il lettore a porsi importanti domande sulla libertà, sul progresso scientifico, e sulla possibili implicazioni che questo avrà, o non avrà, sulla vita di noi tutti. Per questo motivo a mio parere non è certamente un o di quei libri "rilassanti", ma il mio giudizio è che nel complesso sia veramente fantastico. Consigliato!

  • User Icon

    KidChino

    10/12/2015 17.57.09

    Spiazzante. È questo il primo aggettivo utile per descrivere questo romanzo. Un romanzo davvero visionario. In un mondo così lontano ma così vicino al nostro. Per ottenere l'equilibrio mondiale si deve rinunciare a qualcosa. Ed in questo caso si è rinunciato al l'emozione. Alla libertà. Alla vita. Una civiltà in cui tutto è sacrificabile. Ma per quale fine? Qual'e il fine ultimo di questo mondo? È possibile accedere ad ogni lusso e ad ogni piacere materiale. Ma lasciando indietro quello che c'è di davvero importante nella vita di ognuno. L'arte. La musica. Il cinema. L'amore. Un elenco davvero infinito. Molto interessanti anche i saggi postumi pubblicati 25 anni dopo dalla stesura del vero romanzo. Un ritorno a quel mondo con una nuova consapevolezza. Nel dopo Hitler e il dopo Stalin. All'inizio di quella che sarà poi la guerra fredda. Odio di solito le liste sui "libri più belli della storia" o dei "libri assolutamente da leggere". Ma questo effettivamente potrebbe entrare nell'una o nell'altra. Magnifico. Leggetelo.

  • User Icon

    Trixter

    16/11/2015 14.30.51

    Romanzo che, ancora oggi, possiede una forza visionaria non da poco. Decisamente geniale. Forse la prosa non è eccelsa anche se alcuni dialoghi sono veramente interessanti. Opera di fantascienza di gran pregio.

  • User Icon

    Franco da Alseno

    06/02/2015 18.08.55

    Ad una prima lettura di anni fa, trovai il libro bizzarro. Riletto oggi nel contesto della teoria del genere come ultima frontiera ideologica della tecnocrazia euro-americana (il secondo aggettivo andrebbe per primo), il libro si dimostra profetico e il suo autore un lucido anticipatore della distopia prossima ventura. La sua capacita' di previsione e' ancora piu' stupefacente se si pensa che il libro e' del 1932.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione