Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Un mondo senza tempo. L'eredità dimenticata di Gödel e Einstein - Palle Yourgrau - copertina

Un mondo senza tempo. L'eredità dimenticata di Gödel e Einstein

Palle Yourgrau

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: L. Sosio
Editore: Il Saggiatore
Collana: Nuovi saggi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 1 giugno 2006
Pagine: 223 p., Brossura
  • EAN: 9788842809036
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 11,90

Venduto e spedito da Memostore

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tra il 1941 e il 1955 Einstein e Gödel insegnarono all'università di Princeton. Qui si frequentarono e si confrontarono su fisica, filosofia, politica e sul futuro dell'Europa, che entrambi erano stati costretti a lasciare per sfuggire alle persecuzioni naziste. Ma l'aspetto più affascinante del loro connubio è rappresentato da una teoria di Gödel pubblicata nel 1949: dimostrato che nei mondi possibili ipotizzati in base alla teoria della relatività einsteniana il tempo non esiste, il logico si spinge a dimostrare che il tempo non esiste neppure nel nostro mondo. Palle Yourgrau accompagna il lettore alla comprensione dei passaggi di questa elaborazione teorica, fino a spiegare come sia possibile viaggiare nel corso del tempo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ci sono, nella storia della scienza, momenti privilegiati, tanto più preziosi se la loro origine è stata causata da eventi che, viceversa, sono tragici o tristi. Uno di questi momenti privilegiati è sicuramente quello verificatosi negli anni quaranta del secolo scorso, e raccontato da Yourgrau in questo libro. Albert Einstein, il più famoso fisico del Novecento, emigrato negli Stati Uniti, e Kurt Gödel, autore del teorema che porta il suo nome, ebbero modo di incontrarsi, entrambi in fuga dal nazismo, a Princeton, nella elite di scienziati che vivevano e lavoravano presso quella università. Il rapporto fra i due fu innanzi tutto un rapporto di amicizia, come Yourgrau racconta: entrambi gli scienziati avevano un carattere non facile, e l'incontro fra i due geni fu importante anche sotto questo punto di vista. Ma, assieme a ciò, l'incontro tra il grande fisico e il grande logico portò a importanti conseguenze anche sul piano scientifico: fu infatti l'incontro fra la teoria della relatività e la logica gödeliana a generare l'ipotesi che dà il titolo al libro. Attorno ai due personaggi, analizzati non solo nel momento del loro avvicinarsi ma anche in prospettiva storica, ruota gran parte del gotha scientifico della prima metà del Novecento. Gli ambienti scientifici e umani in cui i personaggi si muovono è esaustivamente descritto. Ma, tuttavia, sbaglierebbe chi volesse classificare il libro di Yourgrau, dal tema sicuramente affascinante, sotto la semplice categoria dell'"interessante". Al contrario, il notevole approfondimento dei temi, unito allo stile a volte poco lineare, lo rende un libro impegnativo, adatto a una lettura meditata, nel quale Palle Yourgrau è sicuramente riuscito a descrivere con abilità un momento poco conosciuto e importante della storia della scienza.
  Ugo Finardi
Note legali