Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Moose. Un alce in famiglia

Es ist ein Elch entsprungen

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Es ist ein Elch entsprungen
Regia: Ben Verbong
Paese: Germania
Anno: 2005
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 4,90 €)

Il piccolo Bertil vive con la mamma e la sorella in una casetta in campagna. Una sera un alce parlante cade dal soffitto nel salotto di casa sua. L'alce si chiama Moose e sostiene di essere precipitato durante un volo di prova con la slitta di Babbo Natale. Bertil è entusiasta perché finalmente ha un amico con cui divertirsi e che lo difende dai compagni di scuola. Sarebbe tutto perfetto se non fosse per il suo padrone di casa che da sempre coltiva un grande sogno, cacciare un alce. E anche Babbo Natale è in arrivo per riprendersi Moose.
  • Produzione: Eagle Pictures, 2006
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Mario Adorf Cover

    "Attore svizzero. Forte di una solida formazione teatrale alla scuola di O. Falkenberg a Monaco, esordisce nel cinema nella trilogia antimilitarista 08/15 Kaputt (1955) del tedesco P. May, imponendosi in ruoli da «duro». Dopo una ventina di film in Germania, all’inizio degli anni ’60 comincia a frequentare i set italiani (La visita, 1963, e Io la conoscevo bene, 1965, di A. Pietrangeli; Le soldatesse, 1965, di V. Zurlini), con qualche occasionale puntata in quelli internazionali (Sierra Charriba, 1964, di S. Peckinpah). Negli anni ’70, dopo una buona caratterizzazione in L’uccello dalle piume di cristallo (1970) di D. Argento, dà volto a umanissimi villain sopra le righe in molti film del filone «poliziottesco» (Milano Calibro 9, 1972, e La mala ordina, 1972 entrambi di F. Di Leo; La polizia... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali