Traduttore: G. M. Follaco
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 gennaio 2014
Pagine: 206 p., Brossura
  • EAN: 9788807883460
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Dopo aver perso il padre in quello che ha tutta l'aria di essere stato un doppio suicidio d'amore, Yoshie si trasferisce dalla sua casa di Meguro a un minuscolo e vecchio appartamento a Shimokitazawa, un quartiere di Tokyo famoso per le sue stradine chiuse al traffico, i ristoranti, i negozietti, nonché meta degli alternativi della capitale. Qui Yoshie spera, aiutata dall'atmosfera vivace, di superare il dolore e dare una nuova direzione alla sua vita. Un giorno, però, sua madre le si presenta a casa all'improvviso con una borsa Birkin di Hermès e qualche sacchetto. Inizia così una bizzarra convivenza che unisce le due donne lungo il percorso di elaborazione del lutto che le ha colpite, le pone di fronte a verità inaspettate, le aiuta a scorgere fiochi lumi di speranza nel buio di una quotidianità ferita. "Moshi moshi" "pronto" al telefono - è il racconto di una rinascita, la favola delicata e struggente della vita di un quartiere, la storia di una madre, di una figlia, di un grande dolore e di qualche piccola felicità inattesa.

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

€ 4,32

€ 8,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sergio

    11/12/2018 19:47:45

    Non posso dire che non mi sia piaciuto. Dispiace solo che la Yoshimoto sia diventata così cervellotica e abbia perso la sua proverbiale leggerezza, peccato!

  • User Icon

    Luca

    22/09/2018 13:58:33

    Un po' pesante.. ma vale sicuramente la pena arrivare fino alla fine, Banana Yoshimoto si riconferma positivamente sempre!

  • User Icon

    Francesca

    20/03/2017 21:16:26

    Questo è il libro con cui ho conosciuto l'autrice. I temi trattati sono delicati,ma non diventano mai pesanti o blandi. Si mette a nudo il dolore più intimo,reso in maniera chiara per quello che è,senza giudizi. In più è uno spaccato della cultura giapponese presentata in tutta la sua grazia ed il suo fascino.

  • User Icon

    PROT

    14/11/2016 15:36:01

    Primo libro che leggo di questa autrice, penso sia scritto molto bene e che ben affronti degli argomenti delicati... ogni tanto fatica ad andare avanti, però ne vale la pena.

  • User Icon

    Simone

    06/11/2014 18:58:28

    Bah che dire... un'opera molto ma molto riflessiva scritta in maniera piuttosto fresca ma che in vari punti diventa un po' pesante. Probabilmente ho cominciato a leggere Banana Yoshimoto un libro non proprio indicato: avrei preferito una lettura meno riflessiva e più scorrevole.

  • User Icon

    BOBY

    09/09/2014 16:00:04

    Romanzo delicato e ben scritto. Affronta il lutto con una legerezza che sembra anche eccessiva a volte. Il personaggio dell'amante del padre (il più interessante) viene relegato a presenza, mentre avrebbe potuto costituire il tassello mancante di una trama sottotono. Appena sufficiente.

  • User Icon

    Attilio Alessandro

    15/09/2012 07:45:49

    Bello, poetico ma terrificantemente noioso. E' come un concetto che si dilata dilata dilata e diventa un libro di 200 pagine. Comunque, ripeto, poetico e dolente. Ce ne sono di ben peggio:

  • User Icon

    Anna

    09/08/2012 19:01:33

    Libro di una poesia incredibile quest'ultimo della Yoshimoto, che riesce a rendere il dolore qualcosa di lieve e profondo allo stesso tempo, e la vita con tutte le sue inevitabili difficolta' e tragedie comunque degna di essere vissuta fino in fondo, come un viaggio la cui straordinaria bellezza risiede anche e soprattutto nel non sapere cosa accadra' domani, in un quartiere che con la sua storia e le sue caratteristiche riesce a guarire le protagoniste dando loro nuove speranze ed attese per il futuro. Felicita' e' anche lenire il dolore vivendo nell'ambiente consono alla propria anima. La Yoshimoto migliora di libro in libro, il sogno continua.

  • User Icon

    Gio

    11/07/2012 21:52:19

    L'elaborazione di un lutto, ma anche la fine della giovinezza e l'ingresso nel mondo adulto ed un omaggio ad un quartiere di Tokyo in bilico tra il passato, disordinato ma sincero, e la mania distruttrice contemporanea di buttare giù ogni cosa fatiscente. Bello, poetico, di una bellezza rara. Sono sicuro che ci saranno critiche dai cultori della trama perfetta ("è lento, non succede niente, le sue storie sono tutte uguali.." ecc.), ma ben vengano perchè i racconti di Banana non sono "per tutti" ma per i pochi che sanno leggere tra le righe.

  • User Icon

    Marco Bragalini

    04/07/2012 04:57:23

    Intenso,divertente e sublime. L'ultimo lavoro della Yoshimoto è di rara bellezza narrativa.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione