Muovete il culo! Lettera ai giovani perché facciano la rivoluzione in un Paese di vecchi

Alberto Forchielli

Collana: Le boe
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 9 aprile 2018
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788893880787

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Economia e diritto - Economia - Crescita economica

Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Valentina

    29/06/2018 06:19:19

    "Muovete il culo!" Senza inutili giri di parole e con una schiettezza disarmante ecco un decalogo sulle cose da fare rivolto ai giovani italiani, accompagnato da una più realistica analisi dell'attuale Italia nel Mondo! Certo è che per i figli sazi dei parassiti l'istinto della fame non è predominante, al pari dello spirito di sacrificio. Abbandonare la patria sembra essere l'unica strada percorribile verso il grande successo a patto però di declassare le proprie passioni a favore di una minuziosa analisi delle richieste provenienti dall'ambiente circostante! Rimanere in Italia? Si può: ma non a patto di volare basso e accontentarsi di sopravvivere in un paese che ha perso il senso civico e disonora il bene comune bensì lottando a denti stretti per un rivoluzionario cambio di mentalità, in primis dentro ciascuno di noi e poi contro i populisti, i messicani, i turisti per sempre. In fondo basta avere le idee chiare, una massiccia dose di propositività, conoscenza dell'inglese e dimestichezza con le tecnologie perché sia possibile una "riabilitazione alla vita" avere come esempio la great Generation che ha preceduto i nostri padri parassiti e la loro voglia di sporcarsi le mani per ricostruire un Italia migliore, perché in realtà "paradiso o inferno, i posti in cui viviamo siamo noi a farli diventare tali!"

  • User Icon

    Leonardo

    24/04/2018 18:58:26

    Forchielli schietto, realista e senza peli sulla lingua come sempre. Una vera e propria esortazione ai giovani e meno, a prendere in mano la propria vita e fare la rivoluzione personale e collettiva. Come al solito, quasi fosse il padre di tutti noi (ed io avrei voluto averne uno così) dà consigli pratici, per prendere in mano la nostra vita (non solo professionale) e farne un capolavoro.

Scrivi una recensione