Musica per un amore proibito

Hanni Münzer

Traduttore: L. Ferrantini
Editore: Giunti Editore
Collana: A
Anno edizione: 2015
Pagine: 464 p., Brossura
  • EAN: 9788809811287
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,12

€ 11,90

Risparmi € 1,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 6,42

€ 11,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marta80

    20/08/2017 20:04:18

    Il romanzo mi è piaciuto, e la trama mi ha molto coinvolta. Ne ho letti diversi dello stesso genere perché mi interessa il periodo storico ed è inutile dire che anche in questo caso bisogna essere predisposti ad immergersi in una storia angosciante e drammatica. Quello che non mi è piaciuto è il tono della voce narrante, in cui ho notato quasi una punta di sarcasmo nel descrivere i pensieri dei personaggi, così come il voler inserire qua e là delle venature di ironia quasi a voler alleggerire la trama. Questo narratore onnisciente e saccente l'ho trovato fuori luogo e per questo non vado oltre il voto medio.

  • User Icon

    Tiziana

    28/03/2017 09:08:08

    a me è piaciuto, ma preciso che mi piacciono i libri con ambientazione durante la seconda guerra mondiale. a tratti commuovente. consigliato

  • User Icon

    simo75

    02/09/2016 19:48:48

    Bellissimo! Non è solo una telecronaca sul nazismo, l'autrice riesce a scrivere perfettamente gli stati d'animo dei personaggi, sia d'amore verso la famiglia che d'angoscia per quello che stava accadendo. Mi ha emozionato molto, e l'ho letto in pochissimi giorni. A chi piace questo periodo storico, consigliatissimo!

  • User Icon

    dublino80

    07/12/2015 23:26:19

    Le aspettative erano forse un po' troppo alte. La storia passata e presente secondo me non si intreccia molto bene. I personaggi presenti non hanno una grande consistenza. Il flash back nel passato non mi ha entusiasmato tanto, il tema del nazismo è stato trattato molte volte e sinceramente con storie più avvincenti. La parte poi di spionaggio e il personaggio di Marlene o Jacob, li ho trovati molto irreali; per dire ken follet è di un altro pianeta. E poi forse è un mio limite ma non mi piace quando si mischiano personaggi reali tipo Goering nella storia. Le note finali invece mi hanno fatto riflettere, non so, forse ho letto da poco la ladra di libri l'ho trovato molto piu avvincente o l'amico ritrovato di uhlman un piccolo capolavoro, ma qui la trama mi è sembrata un po' debole. I personaggi di Deborah E Elisabeth sono musiciste ma non traspare l'amore e la tensione per la musica, deborah che diventa l'amante del patrigno nazista, lei di padre ebreo, per me la trama era debole, anche se ha luoghi comuni forti: la musicista la citta di cracovia, il dramma della seconda guerra mondiali, tutti utili ai fini della promozione.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione