Musica per pianoforte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: MDG
Data di pubblicazione: 1 novembre 2017
  • EAN: 0760623200521

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Steffen Schleiermacher (1960):
Taches – Hommage à Hans Hartung; Schwankendes Gleichgewicht – Hommage à Paul Klee; Klang-Raum-Modulator – Hommage à László Moholy-Nagy; Klangketten – Hommage à Alexander Calder; Aquarell – Hommage à Emil Nolde; Porträt mit Saxophon – Hommage à Max Beckmann; Treppentänzer – Hommage à Oskar Schlemmer; Feuerwind – Hommage à Paul Klee
Georg Friedrich Händel (1685-1759):
Passacaille (arrangiamento di Steffen Schleiermacher)
Una galleria di ritratti
Delicati passaggi in pianissimo, ritmi coinvolgenti, grandiosi sviluppi tematici e crescendo di inaudita energia: grazie a questi e ad altri elementi, non si può di certo negare il fatto che le opere da camera di Steffen Schleiermacher presentate in questo disco esplorino fino all’estremo le risorse musicali. Ispirato dai capolavori dei grandi pittori del XX secolo, questo grande pianista e compositore dalla visione decisamente internazionale dimostra di saper padroneggiare con estrema abilità un’espressione quanto mai sensuale e variegata, che non conosce confronti tra gli altri autori dei giorni nostri. Insieme all’Ensemble Avantgarde, al Sonic.Art Saxophone Quartet e a Wolfgang Heisig al player piano phonola, Schleiermacher tratteggia uno stupefacente autoritratto musicale, in grado di offrire un ascolto di stupefacente bellezza, che saprà sicuramente conquistare gli appassionati del repertorio contemporaneo – e non solo loro.
Immagini toccanti
Le opere di Schleiermacher si spingono molto oltre le loro fonti di ispirazione pittoriche. Si tratti delle vigorose pennellate di Taches di Hans Hartung, delle sfumature delicate e leggermente sfocate di Aquarell di Emil Nolde o della impressionante espressività di Portrait mit Saxophon di Max Beckmann, che sembra volersi spingere oltre i limiti tecnici ed espressivi dello strumento, Schleiermacher si fa sempre ispirare dagli aspetti più inediti e particolari di queste opere pittoriche.
Un parco di sculture
Tra le opere di maggiore interesse presentate in questo disco, merita di essere citato Klangketten, che trae ispirazione dai fragili mobili e dalle sculture cinetiche di Alexander Calder. L’organico costituito da un flauto, un vibrafono e un pianoforte fa pensare a una tavolozza sonora quanto mai volatile, con una brezza delicata che soffia ora in una direzione e ora in un’altra, ma – nonostante questo – la struttura sonora mantiene nel suo complesso un rigoroso equilibrio. Questo equilibrio viene però messo in serio rischio nel brano che rende omaggio all’arte di Paul Klee Schwankendes Gleichgewicht e mantenuto solo a prezzo di grandi sforzi dal quartetto di sassofoni. Più avanti agli interpreti vengono richiesti altri impegnativi interventi di bilanciamento, prima che un impressionante climax conduca in gloria alla conclusione.
Un omaggio al player piano Phonola
L’incredibile Treppentänzer con cui Schleiermacher rende omaggio all’arte di Oskar Schlemmer viene presentato nell’esecuzione al player piano phonola di Wolfgang Heisig. In conclusione, viene eseguita la famosa Passacaglia in sol minore di Georg Friedrich Händel, in una versione grottesca e scatenata sul player piano phonola, che può essere considerata un ottimo anello di congiunzione tra Schlemmer – che utilizzò questo brano per il suo Triadic Ballet – e Schleiermacher che, come Händel, è originario di Halle e con questo brillante lavoro va a collocarsi a tutti gli effetti nel solco stilistico tracciato da questo venerando e grande maestro.
| Vedi di più >
Note legali