Musica e solitudine. Testo tedesco a fronte - Hermann Hesse - copertina

Musica e solitudine. Testo tedesco a fronte

Hermann Hesse

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: P. M. Filippi
Editore: Reverdito
Collana: Poesia
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 4 febbraio 2011
Pagine: 181 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788879781756
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 14,25

€ 15,00
(-5%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Musica e solitudine. Testo tedesco a fronte

Hermann Hesse

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Musica e solitudine. Testo tedesco a fronte

Hermann Hesse

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Musica e solitudine. Testo tedesco a fronte

Hermann Hesse

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Musica e solitudine" propone una raccolta di poesie scritte dal premio Nobel Hermann Hesse (1877-1962) e date alle stampe per la prima volta nel 1915. Si tratta di liriche intense, colme di nostalgia per un'infanzia e una giovinezza luminose, ricche di esperienze personali e affettive felici. In esse è facile ritrovare sentimenti e aspirazioni che sono di tutti. Questa nuova traduzione italiana è arricchita da alcuni acquerelli dell'autore che, pur nella distanza temporale e spaziale in cui sono stati realizzati, rendono immagine visibile, e non solo mentale, quanto le parole del poeta suggeriscono.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questa edizione di Musik des Einsamen non ha soltanto il merito di riproporre la silloge poetica di Hermann Hesse in una nuova traduzione, ma anche di arricchirla inserendo testi non compresi nella versione italiana precedente e alcuni acquerelli dell'autore che forniscono un interessante contrappunto ai versi. "I miei piccoli acquerelli sono come poesie o sogni, sono solo un lontano ricordo della 'realtà' e si trasformano secondando i miei sentimenti e le mie esigenze" scrive Hesse a Franz Karl Ginzkey nel 1919. Poesia, sogno, acquerello: tre modi di rappresentare il reale che in Hesse risultano strettamente legati. Quello che Hesse scrive sul sogno ("O sogno, dammi quanto il giorno sottrasse!") vale infatti anche per la poesia e per l'acquerello, tentativi di recuperare e rielaborare immagini perdute. Sogno, acquerello e poesia si riflettono l'uno nell'altra come i tre specchi che formano il prisma contenuto nei caleidoscopi: attraverso di esso Hesse ci fa vedere una realtà che è composta da varie e mutevoli combinazioni di un numero relativamente finito di elementi. L'iteratività verbale che caratterizza queste poesie di Hesse non è però, come giustamente nota Paola Maria Filippi nella postfazione, sintomo di povertà ideativa, bensì "strumento efficace per dire la persistenza, la fedeltà al proprio mondo, al proprio inalienabile patrimonio di ricordi": oggetto della visione, al contempo massimamente vicino e lontano, è infatti il "ricordo della `realtà'" menzionato nella lettera del 1919. Le immagini mutano le une nelle altre assecondando "sentimenti" e "esigenze", e formano una silloge nella quale il ricordo di un'infanzia dai connotati mitici necessariamente porta con sé anche il ricordo della sofferenza. Nei testi è forte l'elemento autobiografico: la sofferenza è legata alla separazione di Hesse dalla moglie Maria Bernoulli avvenuta proprio nel periodo della composizione delle poesie (siamo nel 1914, anche se la data di pubblicazione è il 1916). I testi sono pervasi da un tremendo senso di solitudine che eppure convive con l'anelito a farsi tutt'uno con il mondo ("Dentro di me e fuori di me / sono indiviso, il mondo e io siamo uno") lasciando che gli elementi naturali agiscano non solo sul paesaggio ma anche sul proprio animo: "Sole, illuminami il cuore, / vento, spazza via da me ansie e tormenti!". Sia le poesie che anche gli acquerelli sembrano nascere da quell'"assopimento dei sensi" che deriva dall'aver saputo trascendere la concretezza del corpo e la percezione fisica dei sentimenti ("Mani, cessate dall'operare, / fronte, dimentica ogni pensiero, / ora i miei sensi / vogliono sprofondare nell'assopimento") in favore di una maggiore comunione con il paesaggio. L'ottima traduzione, inoltre, riesce a restituire un altro elemento fondamentale della silloge, il contrappunto tra silenzio e musica; una musica che Hesse non intende in senso letterale bensì, citando il biografo e amico Hugo Ball, come "l'espressione più delicata, più evanescente di un'immagine della memoria per rincorrere la quale si corre il pericolo di perdere l'immagine vera". Irene Fantappiè
  • Hermann Hesse Cover

    Scrittore tedesco. Abbandonati gli studi teologici, lavorò come meccanico e poi come libraio; nel 1904 si stabilì sul lago di Costanza, dedicandosi all'attività letteraria. Nel 1911 compì un lungo viaggio in India e nel 1921 prese la cittadinanza svizzera. Fu insignito del premio Nobel nel1946. Il romanzo che lo rivelò fu "Oeter Camenzind" (1904), una storia pervasa di idillica malinconia. Seguirono "Sotto la ruota" (1906) e diversi volumi di novelle. Gli avvenimenti della prima guerra mondiale produssero in lui una violenta crisi accentuando la sua tendenza all'introspezione. Si accostò alla psicoanalisi e introdusse nei suoi libri nuovi e più maturi elementi di critica sociale. Nel 1920 scrisse "L'ultima estate di Klingsor" cui seguirono i... Approfondisci
Note legali