Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo - Francesco Filippi - ebook
Salvato in 4 liste dei desideri
scaricabile subito scaricabile subito
Info
Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo
6,99 €
EBOOK
Dettagli Mostra info
Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo 70 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo - Francesco Filippi - ebook
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Chiudi

Informazioni del regalo

Descrizione

Dopo oltre settant’anni dalla caduta del fascismo, mai come ora l’idra risolleva la testa, soprattutto su Internet, ma non solo. Frasi ripetute a mo’ di barzelletta per anni, che parevano innocue e risibili fino a non molto tempo fa, si stanno sempre più facendo largo in Italia con tutt’altro obiettivo. E fanno presa. 
La storiografia ha indagato il fascismo e la figura di Mussolini in tutti i suoi dettagli e continua a farlo. Il quadro che è stato tracciato dalla grande maggioranza degli studiosi è quello di un regime dispotico, violento, miope e perlopiù incapace. L’accordo tra gli studiosi, che conoscono bene la storia, è piuttosto solido e i dati non mancano. 
Ma chi la storia non la conosce bene – e magari ha un’agenda politica precisa in mente – ha buon gioco a riprendere quelle antiche storielle e spacciarle per verità. È il meccanismo delle fake news, di cui tanto si parla in relazione a Internet; ma è anche il metodo propagandistico che fu tanto caro proprio ai fascisti di allora: «Dite il falso, ditelo molte volte e diventerà una verità comune». 
Per reagire a questo nuovo attacco non resta che la forza dello studio. Non resta che rispondere punto su punto, per mostrare la realtà storica che si cela dietro alle «sparate» della Rete. Perché una cosa è certa: Mussolini fu un pessimo amministratore, un modestissimo stratega, tutt’altro che un uomo di specchiata onestà, un economista inetto e uno spietato dittatore. Il risultato del suo regime ventennale fu un generale impoverimento della popolazione italiana, un aumento vertiginoso delle ingiustizie, la provincializzazione del paese e infine, come si sa, una guerra disastrosa. 
Basta un’ora per leggere questo volume, e sarà un’ora ben spesa, che darà a chiunque gli strumenti per difendersi dal rigurgito nostalgico che sta montando dentro e fuori il chiacchiericcio sguaiato dei social. 
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Testo in italiano
Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
5,75 MB
160 p.
9788833933085

Valutazioni e recensioni

3,36/5
Recensioni: 3/5
(115)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(53)
4
(14)
3
(6)
2
(5)
1
(37)
Paola
Recensioni: 5/5
Un bicchiere di storia

Un libro piccolo … che si legge in un paio d’ore ma che svela trucchi e menzogne della propaganda fascista. Un testo che consiglierei anche ai ragazzi che stanno studiando il periodo storico visto il linguaggio accessibile e scorrevole

Leggi di più Leggi di meno
Cesare Francesco Riggi
Recensioni: 1/5
Filippi è stato furbo

L'autore ha utilizzato una grande furbizia, nella composizione di questo libricino: l'utilizzo, partendo da fonti reali, di omissioni o deviazioni per affermare delle teorie che sono semplice frutto di un'interpretazione fasulla delle fonti di partenza. Un esempio per tutti: Filippi, riferendosi ad un decreto-legge del 1919, sull'obbligatorietà della "pensione" (allora chiamata "assicurazione per invalidità e vecchiaia"), spaccia questo come la conferma che tutti gli italiani avessero la pensione già prima del Fascismo, non considerando (o, più plausibilmente, omettendo) che quel decreto-legge fu convertito (entrò in vigore) solamente il 30 Dicembre 1923. Potrei fare altri esempi, come quello delle bonifiche, in cui cita un dato del 1933 e lo lascia intendere come il risultato finale delle bonifiche di tutto il Ventennio (che terminò un decennio dopo), oppure, come dimenticare, la tredicesima, inizialmente riservata solo agli industriali, che lui interpreta come una ricompensa esclusiva per la classe industriale, zoccolo duro del consenso mussoliniano, non considerando che, come si può leggere da alcuni documenti del 1944 (RSI), la riforma sarebbe stata estesa progressivamente a tutte le classi lavorative, con il passare degli anni; si è voluta evitare la concessione immediata per motivi strettamente economici, non consensuali. Questa e tante altre bufale (quelle di Filippi, non del Ventennio) in un libricino dal poco valore storiografico. Se siete appassionati di storia fascista, vi consiglio di comprarlo, come ho fatto io, per allenarvi nella ricerca per smascherare le affermazioni scritte. Detto questo, con una stella, valuto la qualità dei contenuti del libro, non l'utilità che ha avuto per stimolare le mie ricerche (dovrei dargli, per questo, dieci stelle, ma i parametri di valutazione non sono questi).

Leggi di più Leggi di meno
manuela
Recensioni: 1/5

Titolo schiappa curiosità per un libro senza spessore e trito e ritrito di luoghi comuni che sono già conosciuti e operati da saccenza ed ironia. Non mi é piaciuto per niente.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,36/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(53)
4
(14)
3
(6)
2
(5)
1
(37)

Conosci l'autore

Francesco Filippi

1981

Storico della mentalità e formatore, è presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Deina, che organizza viaggi di memoria e percorsi formativi in collaborazione con scuole, istituti storici e università in tutta Italia. Ha collaborato alla stesura di manuali e percorsi educativi sui temi del rapporto tra memoria e presente. Tra le sue ultime pubblicazioni Appunti di Antimafia. Breve storia delle azioni della ‘Ndrangheta e di coloro che l’hanno contrastata (con Dominella Trunfio, 2017), Il Litorale Austriaco tra Otto e Novecento. Quanti e quali confini?, in Piacenza, Trieste, Sarajevo, un viaggio della Memoria (a cura di Carla Antonini, 2018), Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo (Bollati...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Compatibilità

Formato:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Compatibilità:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Cloud:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Clicca qui per sapere come scaricare gli ebook utilizzando un pc con sistema operativo Windows

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore