Categorie

Luciano Regolo

Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2010
Pagine: 452 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804600749

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lilimarlene

    10/12/2012 11.01.58

    Non voglio giudicare questo libro in base alla santità o meno di Natuzza Evolo,questa è cosa che giudicheranno non i giornalisti ,ma i teologi competenti del Vaticano.Trovo in generale che anche se Luciano Regolo è un buon giornalista e ha conosciuto personalmente Natuzza,non abbia la cultura religiosa necessaria,per stabilire lui chi santificare.Anni di studio di teologia e di casistiche,possono aiutare chi deve approvare per la Chiesa e per i fedeli certi personaggi.

  • User Icon

    annalisa

    11/06/2012 11.21.08

    Non ci si può "staccare" da questa biografia, una volta entrati in contatto con Natuzza, anche se solo attraverso un libro, è inevitabile diventare "suoi figli" e sentire crescere dentro di sè una necessità sempre più forte di sapere ancora di più...per non sentirsi soli ed averla accanto con le Sue parole, il Suo conforto, la Sua Fede!

  • User Icon

    Maria Tassoni

    22/01/2011 08.49.39

    "Basta poco per avere la gioia: amare il Signore e quindi tutti quelli che ci stanno attorno". Natuzza ci ha lasciato queste parole e l'esempio di una vita che può sconvolgere negli avvenimenti più drammatici; ma alla base della vita c'è un Mistero che avvolge tutti.

  • User Icon

    Filippo

    30/11/2010 13.50.12

    Al solito c'è chi parla di chi non conosce e di ciò che non sa in modo dogmatico (magari bollando gli altri di dogmatismo)... Qui c'è un libro che riporta testimonianze e fenomeni inspiegabili: emettere giudizi senza nulla sapere e senza nulla voler sapere, mettere un voto senza semplicemente aver letto, senza trattare minimamente del contenuto del libro, è semplicemente ridicolo, come il cieco dogmatismo ateo. Troppo comodo! Nel terzo millennio ci sono ancora i prosciutti davanti agli occhi? Sì, certi commenti lo dimostrano. Impariamo a togliere le lenti ideologiche. Voto alto, molto alto alla storia narrata nel libro. Voto basso, molto basso a chi commenta senza sapere.

  • User Icon

    Gino

    30/08/2010 11.01.31

    Libro sulla storia della grande mistica. Il testo espone fatti ed eventi inoppugnabili con un rigore esemplare, evitando di cadere nelle secche dello scientismo e della creduloneria, che sono i veri nemici di un approccio serio di studio e analisi. Consigliatissimo!

  • User Icon

    filippo

    15/06/2010 21.53.49

    Ritengo che ci voglia il carcere per personaggi di questo tipo (Natuzza, Padre Pio, Milingo). I reati sono palesi, e sanzionati dal codice penale: ciarlataneria e abuso della credulità popolare. Le "iniziali incomprensioni" sono in relatà le reazioni di chi aveva capito benissimo (come Padre Gemelli per Padre Pio) che si trattava di personalità isteriche, affette da narcisismo maligno, un grave disturbo della personalità. Basta consultare un manuale di psichiatria e si vede il profilo di questi personaggi. E stupefacente che nel terzo millennio ci sia ancora chi da credito a personaggi così

  • User Icon

    cindy

    29/05/2010 21.27.52

    Ho avuto la fortuna di incontrare personalmente Natuzza. Questo libro mi ha dato la possibilità conoscere meglio questa straordinaria donna. Molto interessante la parte dedicata alle testimonianze di chi l'ha conosciuta. Leggetelo con il cuore aperto, senza diffidenza...

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione