Traduttore: L. Savona
Editore: BEAT
Collana: Superbeat
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 238 p., Brossura
  • EAN: 9788865592021
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,50

€ 11,82

€ 13,90

Risparmi € 2,08 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Steamboy

    28/06/2015 17:37:11

    Le storie sui vichinghi fanno immancabilmente rima con l'avventura. Mi sono divertito un sacco leggendo questo libro, e pur non stimando i leggendari predoni del nord, che spesso si rivelavano semplici prepotenti avidi di ricchezza e capaci di ammazzare la gente senza troppi scrupoli, ritrovo in queste pagine la loro indole spavalda, impavida, fatalista, superstiziosa eppure lucida, la loro visione della vita pragmaticamente ironica, sia nel trattare con gli uomini che con gli dei, tutte cose che mi hanno sempre spinto ad ammirarli. Il libro è scritto molto bene, con uno stile stringato e che non si perde in inutili giri di parole. Non gli do il massimo dei voti solo perché è ambientato quasi interamente in paesi lontani da quelli che nell'immaginario comune sono i classici sfondi delle saghe scandinave, e mancano scene di vere battaglie, di scorrerie e di tutte quelle cose che mi aspetto di trovare in una storia sui vichinghi. Inoltre ci sono pochissimi riferimenti alla mitologia scandinava, che pur sarebbe un pozzo senza fondo di spunti e citazioni. Soprattutto, mancano dalla scena i famigerati berserker, tranne in un vaghissimo accenno (giusto una riga), che invece sono l'apice del folklore vichingo e avrebbero dato al libro una marcia in più. Ad ogni modo, giudizio più che positivo.

  • User Icon

    MP

    10/10/2014 14:41:32

    ATTENZIONE!!! la versione italiana si ferma circa a meta' dell'originale... quindi potrebbe uscire il seguito! Abitudine degli editori italiani di dividere un libro in due e pubblicare le due parti separatamente per ottimizzare i guadagni...

  • User Icon

    alessandro

    07/10/2014 19:06:59

    Questo è uno di quei libri che ti vengono in mente durante il giorno mentre lavori e che non vedi l'ora di tornare a casa per continuare a leggerlo. Bengtsson ci guida nel medioevo Vichingo facendoci toccare con mano quello che era il loro universo. Appassionante e coinvolgente,si può scgliere se leggerlo in un fiato o se gustarselo un pò alla volta.

  • User Icon

    luciano

    27/08/2014 14:05:14

    Questa sembra una storia di quelle che, una volta, si raccontavano, nelle notti di inverno, nelle case dei contadini, quando il lavoro dei campi era fermo, quando si faceva "veglia" nel caldo delle stalle, alla luce del lume a petrolio. Il giovane vichingo Orm il Rosso o dei Lunghi Viaggi è un personaggio indimenticabile, come indimenticabile è la sua umanità, il suo coraggio, la sua amicizia per Gudmund,il suo struggente amore per la bellissima e ribelle Ylva, la sua sete di avventura e la sua voglia di vivere. Siamo intorno all'anno Mille e quando i vichinghi si recano a Londra, navigando lungo il Tamigi, per riscuotere una grossa somma di denaro dal re Etelredo, al fine di non mettere a ferro e a fuoco le città costiere inglesi, l'autore fa questa riflessione: " la città era tanto grande che dalla nave non si riusciva a vederne la fine...Riusciva difficile a loro capire come potesse tanta gente vivere insieme in uno spazio così ristretto, senza campi né mucche; ma alcuni risposero che per esperienza sapevano che quella era una razza malvagia e astuta che viveva alle spalle della brava gente di campagna, sfruttandola, senza mettere mano ad aratri o mazze per il bestiame. Perciò, era un bene, aggiunsero i più saggi, che di tanto in tanto i naviganti più arditi andassero a portare via a quella gente le ricchezze raccolte con la frode." Il libro è stato pubblicato, per la prima volta, nel 1954 ma, come si vede, è ancora attualissimo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione