Negozio illecito e negozio illegale. Una incerta distinzione sul piano degli effetti

Giovanni Perlingieri

Anno edizione: 2003
In commercio dal: 2 settembre 2003
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 80 p., Brossura
  • EAN: 9788849506990
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,00

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Nella prospettiva di un superamento della concezione autoritaria dello Stato e della distinzione tra interesse privato e interesse pubblico, il lavoro si propone di cogliere il proprium dell'illiceità e dell'illegalità negoziali. All'esigenza di valutare le peculiarità del vizio, della fattispecie e della materia di riferimento, si aggiunge la necessità di abbandonare logiche formalistiche, di adeguare i rimedi alle strategie di tutela e di favorire il superamento di una concezione che, essendo orientata a graduare l'inefficacia alla maggior gravità del vizio alla luce dell'interesse generale, non tiene conto della circostanza che talvolta, anche nell'ambito della patologia dell'atto, è proprio Io strumento dell'efficacia a contemperare di più gli interessi giuridicamente prevalenti. L'approccio ermeneutico è funzionale, orientato a rivalutare il regolamento di interessi e ponderare la tradizionale distinzione tra elementi essenziali, elementi accidentali e motivo illecito.