Nel posto sbagliato - Luca Poldelmengo - ebook

Nel posto sbagliato

Luca Poldelmengo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 913,16 KB
Pagine della versione a stampa: 188 p.
  • EAN: 9788866325802
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quante libertà personali siamo disposti a sacrificare in nome di una presunta sicurezza collettiva? Una ruota panoramica arrugginita sorveglia la metropoli assediata dall’immondizia e da un sole implacabile e malato. Una squadra segreta della polizia usa l’ipnosi per estrarre dalle menti di ignari cittadini informazioni che loro stessi non sanno di possedere. A loro non interessa ciò che sai, ma ciò che contieni. Un commissario cinico è al comando della squadra. Ha come unica compagnia due serpenti chiusi in un terrario, memento del tormentato rapporto con il fratello gemello. Un terribile omicidio nasconde insidie in grado di mettere a repentaglio la sopravvivenza della squadra, e molto di più. Luca Poldelmengo, vincitore del Premio Crovi opera prima e finalista al premio Scerbanenco 2012, torna con un noir cupo e teso su un tema di scottante attualità: quante libertà personali siamo disposti a sacrificare in nome di una presunta sicurezza collettiva? Hanno scritto di lui: «L’autore è bravissimo a contrapporre la pochezza dei maschi alla fierezza delle donne in una Roma bigia e convulsa». Giovanni Pacchiano, Gioia «L’uomo nero è molto vicino ai romanzi di Scerbanenco o De Cataldo: un accostamento sinonimo di garanzia». Andrea Bressa, panorama.it
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
2
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Paolo

    12/06/2015 08:16:31

    Una cosa: le due precedenti rispettabilissime recensioni sembrano, come dire, frutto dello stesso cervello, ma è solo una mia impressione ;-) Romanzo carino, non certamente imperdibile, a tratti con descrizioni ridondanti. Cmq interessante l'idea dell'iposi. A livello di coinvolgimento gli altri due del nostro Luca li ho trovati decisamente migliori.

  • User Icon

    Vania

    24/10/2014 11:53:22

    Un romanzo con elementi gialli, noir e fantascientifici in cui i cittadini sono trasformati, a loro insaputa, in tante telecamere di sorveglianza viventi. Una squadra speciale della polizia li può prelevare quando vuole e, tramite l'ipnosi, estrarre dalla loro mente ciò che, trovandosi sul luogo di un delitto, hanno inconsciamente registrato. Quanta libertà personale siamo disposti a barattare per sentirci più sicuri? E cosa succederebbe se una metodologia di questo tipo cadesse in mano a potenti ambiziosi e senza scrupoli?

  • User Icon

    cristina

    23/10/2014 17:39:11

    Un terrario con due serpenti, quasi del tutto simili all'occhio inesperto,quasi due gemelli, se non fosse per una piccola discrepanza nei colori nel manto. Una differenza che può voler dire velenoso o innocuo, bene o male,giusto o sbagliato. Un primo ministro dal simpatico nome di Benedetto Lacroix che, seduto sotto il soffitto affrescato con il giudizio universale, sostiene di amministrare il paese e la giustizia per il bene di tutti, ma in realtà sembra più impegnato a mantenere il posto e a rintuzzare gli attacchi dell'avversario dell'opposizione. Al suo servizio la squadra segreta detta RED,che si pone come fine supremo la giustizia. Una giustizia che però ormai ha oltrepassato il limite tra bene e male, tra giusto e sbagliato.Una squadra all'apparenza unita dallo stesso ideale, sulla quale incombe però il ricordo di una defezione dolorosa. La RED usa una tecnica d'indagine frutto di una sperimentazione che unendo tecnologia all'avanguardia e tecniche ipnotiche, rende visibile il contenuto delle menti umane. I membri della squadra si occupano solitamente di casi eclatanti, come stragi e attentati,ipnotizzando i testimoni oculari individuati tramite i cellulari, e usandoli come vere e proprie telecamere umane. Una tecnica che però ,invadendo la privacy e andando spesso a frugare nel posto sbagliato, lascia parecchi strascichi, alcuni dei quali dolorosi e irreparabili Se ne accorgeranno anche a proprie spese, indagando sull'omicidio di una componente della squadra. Un'indagine che porterà qualcuno di loro a riconsiderare la missione e a interrogarsi se sia giustizia quella che si ottiene sulla pelle degli innocenti, se il fine giustifichi sempre i mezzi , se sia corretto l'uso della tecnologia per scopi non del tutto etici o se invece vi sia un limite oltre il quale è sempre sbagliato spingersi. E soprattutto si chiederanno a chi tocchi ergersi a giudice supremo.Non tutti sapranno fermarsi in tempo e rimarranno o finiranno "nel posto sbagliato." Imperdibile

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali