Nell'ombra e nella luce

Giancarlo De Cataldo

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 settembre 2015
Pagine: 209 p., Brossura
  • EAN: 9788806227418
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione
Con il maldestro, coraggioso, contraddittorio Emiliano di Saint-Just, chiamato a investigare su efferate uccisioni, opera di uno sfuggente criminale che somiglia a un diavolo, Giancarlo De Cataldo ci trasporta in una Torino divisa tra slancio progressista e reazione, nuove tecnologie e vecchi pregiudizi, inconsueta per l'occhio di oggi, ma nella quale è facile ambientarsi per la naturalezza e la precisione dei dettagli: da una nuova grande piazza appena costruita alla mefitica paludosa Vanchiglia, a un gran ballo a Palazzo Carignano, a un dinamicissimo Ghetto dove gli ebrei combattono per non diventare il capro espiatorio della rabbia e della paura di tutti. E sotto i nostri occhi, mentre un Cavour infuriato rischia di esser preso a bastonate dal reazionario duca di Pasquier, e le alte sfere consigliano al giovane carabiniere di cercare il colpevole preferibilmente negli strati più bassi e "infami" della città, impartendogli una lezione di modernissimo controllo sociale, si svolge una vorticosa, molto attuale commedia umana. Le opposizioni private e pubbliche di gelosia e amore, obbedienza e libertà, viltà e coraggio, politica e crimine, tipiche del futuro carattere nazionale degli italiani, fanno qui le prove generali, come a teatro. E il Diaul, che sia un mostro malvagio, un assassino seriale o la pedina di un complotto politico, diventa la cifra, il luogo geometrico delle contraddizioni di tutti. Senza smettere di far paura, tutt'altro.

€ 9,00

€ 12,00

Risparmi € 3,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    chicca

    11/02/2016 13:01:23

    Davvero un brutto libro! Il personaggio del dottore è una fotocopia di Sherlock Holmes, strazio del violino e melanconie comprese, scritto con un linguaggio che vorrebbe essere colto e arcaico ma risulta solo stucchevole, la trama ha dei buchi imbarazzanti, mi consola solo il fatto che non ho sborsato neanche un soldo per comprarlo perchè l'ho preso in biblioteca! Un vero peccato, ho amato molto i libri di De Cataldo e l'ho ammirato come uomo e scrittore ma è meglio che torni ad argomenti a lui più congeniali.

  • User Icon

    CIRO D'ONOFRIO

    27/08/2015 16:49:01

    Nell'ombra e nella luce non è il miglior romanzo di De Cataldo ma anche qui si riconosce la sua raffinata mano di giallista.Una storia avvincente,che tiene alta la suspence e che si addentra con maestria in una Torino albertina, misteriosa, fumosa e gotica intrecciando un giallo che stimola curiosità. Originale la partecipazione nella storia come "cammei" di personaggi storici come re Carlo Alberto ed il conte Cavour.Una lettura che non dà e non richiede grandi pretese con un finale come suo punto di debolezza: troppo raffazzonato e precipitoso.

  • User Icon

    Giusi

    10/03/2015 14:53:25

    Un petit divertissement per l'autore e per i vecchi torinesi. Grazioso e niente di più. Adesso però mi aspetto qualcosa di altrettanto grandioso quanto "I traditori".

  • User Icon

    mariella P

    13/02/2015 14:04:08

    Il'ambientazione nella Torino di Carlo Alberto e i vari riferimenti storici hanno arricchito un pò la trama fiacca. I momenti d'azione raffazzonati e lo svolgimento spesso prolisso. Un libro da evitare se si stima De Cataldo.

  • User Icon

    cesare

    04/12/2014 16:20:37

    Un romanzo ambientato nella Torino del 1848, il nostro eroe alla ricerca del diavolo. Un assassino seriale rappresentante della conservazione reazionaria ai moti del '48. Modesto e deludente.

  • User Icon

    marcello

    25/10/2014 14:27:41

    Non male ma un po' lento ed a tratti noiosetto, assai prevedibile la natura del Diaul. Tuttavia piacevole a leggersi,ma anche a dimenticarsi

  • User Icon

    LucaMilano

    13/10/2014 19:28:00

    Suggestivo e imperfetto questo esercizio di stile di De Cataldo, la ricostruzione storica è accattivante e coinvolgente, la storia invece in certi momenti difetta di approfondimento, così come alcuni caratteri. non indimenticabile ma comunque un gradevole e stiloso intrattenimento, come la Torino dell'ottocento

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione