Nella mia fine è il mio principio

Agatha Christie

Traduttore: L. Grimaldi
Editore: Mondadori
Edizione: 2
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 01/02/2003
Pagine: 196 p.
  • EAN: 9788804510017
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,13

€ 9,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Emma

    22/06/2015 11:11:48

    Certamente un romanzo diverso dai canoni della scrittrice, ma non per questo inferiore. "Nella mia fine è il mio principio" è un romanzo psicologico, narrato in prima persona dal protagonista,da cui il lettore si lascia guidare per tutta la storia, in un vortice di emozioni. La tensione è palpabile fin dal principio, fino a giungere a un fantastico colpo di scena finale. Lo considero uno dei migliore della Christie e lo consiglio a tutti coloro che desiderano assaporare il suo talento di scrittrice, oltre a quello di "regina del giallo".

  • User Icon

    Margherita

    16/11/2013 20:46:55

    Bellissimo ma non certo il più apprezzabile tra i romanzi della Christie! Dopo aver letto l'ultima pagina mi ha lasciata con un senso di mancanza, di insoddisfazione! Si tratta di una storia dal carattere insidioso, con uno sfondo cupo e malizioso, nonostante Buona parte delromanzo sia incentrata sulla storia d'amore tra i protagonisti e non sul delitto! Ma il finale si è rivelato quasi una ripetizione di un altro giallo della Christie che lessi in precedenza! D'altra parte il mio immenso amore per la scrittrice mi lascia comunque soddisfatta di aver letto un altro suo capolavoro!

  • User Icon

    nadia

    13/03/2012 17:38:47

    Agghiacciante. Non mi vengono in mente altri aggettivi per definire questo romanzo di Agatha Christie. Un testo in cui c'è il male all'opera, un male che aleggia silenziosamente in ogni pagina, ma che si svela davvero solo negli ultimi capitoli. Lo rileggerò sicuramente.

  • User Icon

    Tiglath Pileser

    12/05/2008 15:01:24

    Decisamente non rientra nei "classici Christiani", ma è piuttosto un giallo tinto di rosa, simpatico mix di generi e colori. Come ha giustamente asserito "The Guardian", non bisogna vedere in questo libro solo una storia d'amore. C'è qualcosa di più: un finale stupefacente, un ritmo incalzante, uno stile scarno eppure tremendamente piacevole e lineare. Senza dubbio "Nella mia fine è il mio principio" può essere considerato uno dei libri migliori di zia Agatha. I personaggi sono connotati con precisione michelangiolesca, tanto che i dialoghi appaiono realistici e verosimili, e si entra perfettamente nella psiche dei protagonisti. Le pagine sono come avvolte in una nebbia misteriosa e caratterizzate da una costante che le rende geniali: quell'atmosfera vaga, malinconica e nostalgica che profuma di antico e rievoca una miriade di strane sensazioni nell'inconscio dei lettori. Passeggiate a cavallo, zone tranquille nel South England, inestricabili misteri e colpi di scena a non finire. Il titolo inglese ("Endless Night" - "Notte senza fine"), per la cronaca, è tratto da una poesia di William Blake, che più volte è riportata nel romanzo. In una sola parola: Indimenticabile...

  • User Icon

    Antonio

    19/07/2007 10:55:10

    Mi è piaciuto xkè è diverso dai classici libri di agatha christie. Rappresenta + un dramma psicologico che un gialloò Infatti la morte avviene in ritardo, e nn ci sn nè indizi, nè sospetti, niente di un classico giallo!!! E questo forse il motivo x cui mi piace la Christie. E' circa il 40esimo libro ke leggo e trovo ancora trame nuove e sorprendenti. Sicuramente preferisco Poirot, ma probabilmente questo è il migiore romanzio dove la sua figura sia assente.

  • User Icon

    Ardid79

    08/07/2007 15:22:58

    Fin'ora il più bello in assoluto tra quelli letti della grande giallista. Più di un giallo, un vero romanzo psicologico, un dramma interiore, sull'ambiguità, sulle scelte giuste o sbagliate, sull'attrazione verso il male e la morte. Non c'è uno dei soliti investigatori, in realtà manca persino l'indagine e metà libro sembra una bella storia d'amore..ma non esiste Agatha senza un delitto, storia senza un rovescio della medaglia e devo dire che il colpo di scena finale lascia a bocca aperta.

  • User Icon

    vera claythorne

    17/05/2007 20:55:15

    bello, anche se il finale mi ha, oltre che sorpresa, un pò delusa, ma è inevitabile... però costruito molto bene

  • User Icon

    Paolo

    08/03/2007 17:28:43

    Ho cominciato a leggere i libri di Agatha Christie quando avevo 14 anni nel 1979; me li sono divorati tutti nel giro di 4/5 anni e questo resta uno dei miei preferiti, l'ho riletto almeno 3 volte e comprato in due edizioni diverse, la prima la trovai usata in un mercatino ed era quella dei classici del giallo primi anni 70. Che dire? Consigliato a tutti, non ci sono i personaggi famosi della Christie e questo lo rende ancora più unico e meraviglioso.

  • User Icon

    Marina

    27/10/2006 09:58:07

    L'ho letto anni fà e continuo a regalarlo agli amici più cari. Lo considero uno fra i più bei libri che la Christie ha scritto e mi stupisco del fatto che sia meno famoso e rappresentato rispetto ad altri. Mi è piaciuto il finale a sorpresa e lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    Paola

    15/09/2006 11:31:03

    Bel libro che non risente affatto dell'assenza di Poirot e Miss Marple ... da leggere senza alcun dubbio per gli appassionati della Christie.

  • User Icon

    lorenzo

    17/07/2006 15:27:52

    Uno dei più bei libri della Christie. Con un finale straordinariamente inaspettato

  • User Icon

    Veronick

    10/06/2006 01:46:38

    Come sempre nei libri della Christie il finale lascia senza parole!Uno dei suoi libri migliori,senza dubbio!

  • User Icon

    Alessandra

    03/02/2006 15:02:59

    Il colpo di scena mi ha lasciato allibita..davvero senza parole...1 altro fantastico libro della grande Christie!!! Da consigliare assolutamente a tutti.

  • User Icon

    Gabriele

    31/08/2005 16:56:21

    non mi è piacito molto, il delitto avviene a pagina 157 e si sofferma troppo in descrzioni inutili

  • User Icon

    Davide Poli

    12/05/2005 17:04:01

    Da molti anni ho finito di leggere tutti i libri della Christie, ma non ho mai smesso di consigliarlo come il suo migliore: soprattutto perché non è tanto famoso come altri suoi indubbi capolavori. Sicuramente il migliore senza Poirot e Miss Marple.

  • User Icon

    edi 12/10/04

    12/10/2004 17:31:04

    a me non è piaciuto tanto...

  • User Icon

    Gaia

    18/07/2004 21:56:54

    Il vero capolavoro di Agatha Christie! Anche senza ricorrere a Poirot o Miss Marple, la regina del giallo costruisce un affascinante dramma psicologico con un finale sorprendente.

  • User Icon

    Vanessa

    29/03/2004 11:15:40

    Uno dei libri più belli di questa grande scrittrice, come sempre il finale lascia stupiti!

  • User Icon

    alex

    20/11/2003 12:22:14

    Stupendo e originale, la trama non incalza troppo all'inizio ma il finale riscatta l'inizio. Un vero capolavoro della Signora del Delitto

  • User Icon

    Alice

    09/11/2003 20:10:28

    è un bel libro con un soddisfacente intreccio di personaggi

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione