DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Nella Notte

Concita De Gregorio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 644,17 KB
Pagine della versione a stampa: 236 p.
  • EAN: 9788858835906

12° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nora è una ragazza brillante, appassionata al racconto della realtà e allo studio della politica. La sua tesi di dottorato, Nella notte, è un’indagine sulle ore durante le quali l’elezione a presidente della Repubblica di Onofrio Pegolani, data per certa dagli analisti e dalla maggioranza dei parlamentari, è sfumata senza un apparente perché. È proprio grazie alla qualità della sua tesi che Nora viene convocata dal suo relatore, il professor Atzeni, che le offre un impiego di prestigio in un centro studi di Roma: dovrà raccogliere e archiviare informazioni riservate da vendere al miglior offerente, alimentando un sottobosco di ricatti e giochi di potere. Nora è pronta a rifiutare la proposta ma in quegli stessi luoghi ritrova Alice, la sua migliore amica degli anni del liceo: bellissima, a tratti cinica, molto abile nelle relazioni. Le due ragazze sono sempre state affascinate dalle reciproche diversità, il loro legame si riscopre intatto dopo anni di lontananza. Negli archivi del centro studi, Nora si imbatte in un fascicolo inaspettato: un capitolo inedito della sua tesi, espunto per volontà del professore e incentrato su un delitto scoperto la stessa notte in cui la carriera di Pegolani si è conclusa e il Partito dei Giusti, del quale era uno degli esponenti più prestigiosi, è caduto in una crisi irreversibile. Che cosa ci fa quel capitolo, in quell’archivio? Perché Atzeni ha deciso di non renderlo pubblico, consegnandolo invece a un organismo specializzato in ricerca di informazioni sensibili? A Nora non resta che tentare di scoprirlo, tornando a indagare. Una doppia indagine: su di sé, sulla vera natura delle relazioni di potere. Muovendosi tra la cronaca politica, descritta nei suoi retroscena con rara minuzia e penetrazione, e il ritratto di due giovani donne, Concita De Gregorio offre al lettore un’autentica anatomia del potere, analizzandone con spietata lucidità e passione antiche e nuove consuetudini: dalla corruzione endemica alla manipolazione sistematica delle informazioni, alle distorsioni alimentate dai nuovi media. Il confine fra verità e menzogna si nasconde e si riflette in un gioco di specchi. Un racconto che muove da trent’anni di conoscenza diretta di un mondo di cui l’autrice rivela gli snodi profondi.
4,67
di 5
Totale 9
5
6
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rosa Cassatella

    16/07/2019 07:10:33

    il valore di "Nella Notte" è non solo quello di raccontare la politica odierna rappresentandola nelle sue sfaccettature di mostruosa oscenità - quella delle tre S per dirla in battuta - ma soprattutto quello di voler lanciare un messaggio di possibile "salvezza" a tutti coloro che ancora posseggono dentro sé stessi una briciola di sentimento e rispetto per l'uomo e l'umanità, assunte anch'esse come valore fondante e faro del vivere insieme. Ho colto nella lettura, l'immenso coinvolgimento emotivo dell'autrice, che, credo, descriva impersonalmente anche una vicenda personale drammatica e devastante, di quelle che segnano e possono (se non hai la forza e il carattere necessari a non perdere l'orientamento) stravolgere e invertire la rotta della propria esistenza verso il nichilismo sempre più imperante. Grazie Concita per quanto hai voluto trasmetterci, a me in particolare in una fase della mia vita in cui il tuo racconto mi trova assolutamente permeabile e assorbente, spartita da avvenimenti per molti versi in linea con la tua testimonianza con la quale condividono anche dolore e smarrimento.

  • User Icon

    Elisabetta

    12/07/2019 07:39:34

    La protagonista, assunta in un’importante agenzia di raccolta dati utilizzata da politici e uomini d'affari, racconta con lucidità i retroscena che determinano l’ascesa e la caduta degli uomini di potere. Ma dopo aver conosciuto i retroscena pericolosi di quell’ambiente, si licenzia e con la sua amica apre un blog di auto-aiuto, per ritrovare i valori perduti, per risalire alle radici della loro educazione. Sono significative le due lettere del padre alla protagonista, colme di affetto e di fiducia, e la lettera della ragazza che ha appena iniziato la collaborazione al blog e ricorda le parole della nonna (vai e fai il tuo dovere) e della madre (studia, è l’unica cosa che ti rende umile e forte) e conclude: Penso che ora tocca a noi, e ce la faremo.

  • User Icon

    Sonia

    12/07/2019 05:08:50

    E' un romanzo complesso e ambizioso, l'autrice scava nel marciume della politica cercando di trovare qualcosa di buono

  • User Icon

    angelo

    08/07/2019 13:15:43

    Ingredienti: una giovane laureata idealista che si affaccia al mondo della politica, una tesi di laurea sulle complicate elezioni del presidente della repubblica del 2013, un primo lavoro “sporco” in una società di spionaggi e dossieraggi, tanti veri protagonisti della scena politica italiana del 2009/13 celati sotto falso nome. Consigliato: a chi conosce il potere di sesso-soldi-segreti, a chi non conosce i lati oscuri dei politici sotto i riflettori.

  • User Icon

    Virgo

    22/06/2019 11:25:46

    Romanzo stupefacente!\nConcita De Gregorio in grande spolvero

  • User Icon

    Lapo

    21/06/2019 12:31:40

    Per professione l’Autrice ha grande familiarità con il mondo del giornalismo e con quanto vi ruota attorno, ed è un’attenta osservatrice delle vicende politiche italiane e dei meccanismi del potere. Questo suo libro orwelliano, romanzato ma non troppo, traccia un quadro del tutto verosimile che dà conto di un allarmante degrado nella vita dei partiti e nella stessa democrazia condizionata in modo pesante da operazioni di dossieraggio. Niente di nuovo, si può pensare, in fondo è quello che decenni addietro facevano Mino Pecorelli, i servizi segreti e alti personaggi della vita pubblica oramai scomparsi. Ma, per come descrive la De Gregorio, oggi è ben più preoccupante: non si tratta solo di notizie che possono distruggere carriere, ma di agenzie che raccolgono dati di carattere riservato – non importa quanto veri – e confezionano servizi da vendere ai ricattatori, o ai ricattati ovvero da dare in pasto a un pubblico dei social facilmente suggestionabile, informazioni alterate (o falsificate) secondo i diversi profili dei destinatari; manipolando in questo modo le dinamiche del consenso e strangolandole con misteriosi algoritmi, follower, influencer e fake news. Una volta fatta l’abitudine ai salti temporali dei dialoghi con poche virgole e senza virgolette – qualche volta bisogna rileggere per capire chi parla con chi – e superata la frenesia di scoprire i personaggi politici reali celati dietro nomi fittizi, la lettura procede scorrevole e appassiona. C’è tanto del presente, e per questo il libro inquieta. Ed è difficile non lasciarsi trascinare dal refrain “sono tutti uguali”; al contrario esistono ancora passione, idealismo, altruismo e coscienza critica, e la protagonista ne è (e ne dà) un esempio concreto.

  • User Icon

    Mario

    14/06/2019 06:20:04

    È un romanzo illuminante, che ti dà tanti input per riflettere e svela, senza sensazionalismi, intetessanti retroscena del mondo della politica. Lo stile dell'autrice è scorrevole e del tutto peculiare. Ho avuto difficoltà a staccarmi dalle pagine.

  • User Icon

    Vesp

    27/05/2019 17:23:09

    Ogni riferimento a fatti o persone legati alla recente vita politica del Paese....mi pare assolutamente evidente e non casuale. Bel libro, interessante, intelligente, inquietante

  • User Icon

    GiuGiu

    13/05/2019 15:13:49

    Un romanzo intenso sul senso della politica anche rispetto alla società italiana contemporanea. Il senso del potere, del ricambio delle persone che non cambia la sostanza. Uno spaccato della realtà a tratti del tutto negativa e priva di speranza. Un libro da leggere.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Concita De Gregorio Cover

    Laureata all'Università di Pisa in Scienze Politiche, ha iniziato la professione nelle radio e tv locali toscane passando poi a «il Tirreno» dove, per otto anni, ha lavorato nelle redazioni di Piombino, Livorno, Lucca e Pistoia. Nel 1990 è passata al quotidiano la Repubblica, dove si è occupata di cronaca e di politica interna. Dal 2008 al 2011 è stata direttore de «l'Unità».Tra le sue pubblicazioni si ricordano Non lavate questo sangue (Laterza, 2001); Una madre lo sa. Tutte le ombre dell'amore perfetto (Mondadori, 2006); Malamore. Esercizi di resistenza al dolore (Mondadori, 2008); Così è la vita (Einaudi, 2011); Un giorno sull'isola (Einaudi, 2014); Mi sa che fuori è primavera (Feltrinelli,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali