Nella terra degli infedeli. Mafia e politica

Alexander Stille

Traduttore: P. Mazzarelli
Editore: Garzanti Libri
Collana: Saggi
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 17 maggio 2007
Pagine: 534 p., Brossura
  • EAN: 9788811740612
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Mafia e politica: è questo il tema dell'inchiesta di Alexander Stille, che, partendo dalle stragi che hanno ucciso Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e le loro scorte, ricostruisce più di trent'anni della storia di Cosa Nostra. Perché le vicende italiane sembrano ripetersi, in modo familiare e deprimente: i delitti del crimine organizzato, che pare controllare diverse regioni italiane; le deplorazioni dei politici e le promesse d'intervento; le manifestazioni popolari e l'impegno dei giovani e della società civile; le denunce e gli scandali; poi le indagini e gli arresti, grazie a investigatori e magistrati abili e coraggiosi. Ma poi l'attenzione dell'opinione pubblica si allenta, si riannodano i legami tra la criminalità e la classe dirigente, e le mafie riprendono il controllo del territorio. Fino alla prossima strage, alla prossima indignazione, al prossimo giro di vite. Se la mafia non è invincibile, e come tutte le faccende umane ha avuto un inizio e dunque avrà una fine, quali sono le strategie più adatte per sconfiggerla? Al termine della sua analisi degli ultimi anni, dal quinquennio del governo Berlusconi all'indulto approvato dal governo Prodi nel 2006, Stille conclude così la prefazione alla nuova edizione: "Se pensiamo a dieci o dodici anni fa, è difficile vedere un progresso, ma rispetto alla Sicilia di prima di Falcone e Borsellino ciò è evidente: lento, ottenuto a caro prezzo tra lacrime e sangue, ma innegabile"'.

€ 14,11

€ 16,60

Risparmi € 2,49 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 8,96

€ 16,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianni

    04/08/2015 22:02:06

    A parte qualche imprecisione sulla storia italiana, la tesi essenziale del libro coglie nel segno: quando lo Stato ha voluto contrastare seriamente il crimine organizzato lo ha fatto con efficacia. Una verità lapalissiana, ma essenziale. Un buon libro.

  • User Icon

    philo

    09/07/2007 17:29:10

    Libro scitto da giornalista americano con grossa esperienza in Italia. Si occupa principalmente del periodo dal 70 ad oggi analizzando la crescita del fenomeno mafioso. Molto bella la parte che riguarda le indagini e le figure di Borsellino e Falcone. Credo che siano state veramente due persone magnifiche. Si legge molto bene ed in modo molto spedito come un romanzo, le 500 pagine non devono quindi fare paura.

Scrivi una recensione