Nemico, amico, amante... - Alice Munro - copertina

Nemico, amico, amante...

Alice Munro

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 marzo 2014
Pagine: 322 p.
  • EAN: 9788806220839
Salvato in 121 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Nemico, amico, amante...

Alice Munro

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Nemico, amico, amante...

Alice Munro

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Nemico, amico, amante...

Alice Munro

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 12,35 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In questa raccolta la Munro conferma le sue qualità narrandoci una manciata di esistenze dove avvenimenti inattesi o particolari dimenticati modificano il corso delle cose. Una cameriera dai capelli rossi, nuova arrivata in una vecchia dimora, viene per caso coinvolta nello scherzo di una ragazzina. Una studentessa universitaria si reca per la prima volta in visita a un'anziana zia e, riconoscendo un mobile di famiglia, scopre un segreto di cui non era a conoscenza. Una paziente giovane e in fin di vita trova un'inaspettata speranza di proiettarsi nel futuro. Una donna ricorda un amore brevissimo e che tuttavia ha modificato per sempre il suo vivere.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 7
5
4
4
0
3
2
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Manuela

    30/03/2020 21:53:26

    Queste storie sembrano piccole istantanee di vita quotidiana . La narrazione , fin troppo " misurata" non mi ha lasciato un segno , è volata via : limite che riscontro spesso nei racconti e questa raccolta non fa eccezione.

  • User Icon

    Towandaaa

    22/10/2019 13:33:59

    Un po’ perché in genere i racconti mi lasciano spesso un certo senso di insoddisfazione (finiscono quando ancora io non sono pronta a congedarli, e vorrei sapere ancora qualcosa dei personaggi e delle vicende che ho seguito), un po’ perché chissà cosa mi aspettavo nel leggere una delle più blasonate raccolte di una scrittrice premio Nobel, un po’ perché comunque voglio essere sincera nello scrivere un commento ad un libro che ho letto, non me la sento di dire che è stata una lettura bellissima, né memorabile. Mi è piaciuto abbastanza il primo racconto, forse anche perché è quello di più ampio respiro e permette di conoscere meglio le pulsioni e gli stati d’animo che vi albergano; degli altri a distanza di un po’ di tempo temo non ricorderò molto. Troppo disarmati e disarmanti gli animi di questi personaggi, già arresi all’insuccesso prima ancora di scendere in campo; troppo scorate le loro azioni, evanescenti i loro pensieri, nebbiose le prospettive. Mutatis mutandis mi hanno fatto la stessa impressione di alcuni racconti di Carver, ma anche dei due romanzi che ho letto del tanto osannato attualmente Kent Haruf: senza girarci tanto intorno, mi hanno un po’ annoiata, perché non sono riuscita ad entrare in sintonia con quanto leggevo, perché ho avvertito molta freddezza, perché mi piacciono sì lo scoramento, la malinconia e l’amarezza, ma quando si presentano come sviluppo in un percorso fatto anche di passione e attività (ho adorato in tal senso Richard Yates, sia nei romanzi sia, ebbene sì, nei racconti), altrimenti percepisco come piatto ciò che leggo. E resto delusa.

  • User Icon

    Vevi

    25/09/2019 21:59:52

    La prima impressione che avuto leggendo questo racconti è stata: come ho potuto aspettare tanto a leggere Alice Munro! Brevi universi di perfezione, racconti lunghi densi e schietti. Ho amato moltissimo il primo racconto, che da il titolo al libro, per il suo sublime meccanismo a incastro, un elegante balletto ironico e preciso. Post and Beam e Ortiche mi hanno conquista per la profondità dei personaggi, le protagoniste riescono a essere intime, ma senza troppi particolari. Alice Munro ha una scrittura meravigliosa, onesta e pulita. Da leggere e sentire scorrere le parole!

  • User Icon

    quaresi00

    23/09/2019 22:15:16

    Alice in questo racconto si rivolge ad un amico, ad un generico “tu” e questa confidenza stilistica avvicina il lettore alla scrittrice sin dalle prime battute precipitandolo nella narrazione con una vertigine cosicché, senza che se ne accorga, si trova inaspettatamente suo intimo amico. Si tratta di un libro particolare, privo di una vera storia; eppure da questa lettura il lettore non può che uscirne profondamente cambiato. E tuttavia delle parole Alice avverte certamente la forza ma anche il limite, il paradosso. Le parole infatti catturano la vita, ne fissano gli attimi, ma proprio per questo li imprigionano in un mondo astratto, privo di spazio e di tempo, realizzano separazioni in cui lo scorrere ed il fluire che essenzialmente appartengono alla vita sono di fatto esclusi. Le cose da dire a proposito sarebbero moltissime, vorrei però provaste a leggere questo bellissimo libro anche alla luce di queste considerazioni, lo consiglio.

  • User Icon

    Sara

    19/09/2019 14:11:46

    Lo stile di scrittura dell'autrice mi è piaciuto moltissimo, però i racconti contenuti in questa raccolta (sono in totale nove) non mi hanno entusiasmata, li ho trovati un po' troppo simili l'uno all'altro, nel senso che le situazioni sentimentali descritte in ogni racconto si assomigliano. Forse fanno eccezione giusto il primo e l'ultimo racconto, che sono infatti quelli che ho gradito di più. Gli altri li ho trovati nella media, ed è per questo che assegno all'intera opera una sufficienza, ma viste le recensioni positive mi aspettavo di più.

  • User Icon

    Stefano

    05/12/2018 08:28:21

    Libro che colpisce per la perfezione di ogni racconto e per la ricchezza delle sfumature. Alice Munro ogni volta che scrive un racconto ricostruisce una specie di inevitabile meccanismo dove scorre in maniera misteriosa la vita intera di ciascun personaggio.

  • User Icon

    silvia

    25/02/2016 20:00:33

    Diversamente da quanto avviene nello spazio delimitato da un racconto, le storie brevi di Alice Munro non descrivono frammenti di realtà circoscritta, ma sono narrazioni di ampio respiro, proprio come avviene in un romanzo, in cui la visione prospettica condensa intere esistenze. Mini romanzi dunque e contemporaneamente capitoli di una stessa opera, dove i personaggi vengono via via perfezionati, fino a riecheggiare i tratti universali che accomunano l'umanità tutta. Il tono è sferzante e lo stile senza rifiniture non è indice di noncuranza, sembra pittosto dettato dall'urgenza di giungere dritti al punto. La prosa è talmente carica di potenziale evocativo da sprigionare un'amarezza liofilizzata in particelle, che riprendono la loro forma originaria specchiandosi negli occhi di chi legge. Si tratta di vicende amare, con uno spiraglio lasciato aperto all'opportunità di riscattarsi. Notevoli il primo racconto (sul ruolo giocato dall'evento fortuito) e l'ultimo (sulla soggettività della scala di valori). Anche "Queenie" lascia di stucco, agghiacciante nella semplicità con cui delinea le dinamiche che portano all'innalzamento di un muro di diffidenza bilaterale, in un crescendo dove l'episodio della torta demarca il punto di non ritorno. Mentre Qeenie racconta l'evento traumatico si rende conto di quanto sia assurdo per lei da tollerare, e il suo tono dapprincipio grave, diventa scherzoso, quasi stesse parlando di un fatto buffo. Le sfumature legate agli stati d'animo affiorano di continuo, pur trattandosi di personaggi rappresentati frapponendo una distanza emozionale e temporale, in modo da ottenere un lucido ritratto privo di coinvolgimento. "Mi sorrise con tanta gioia nel riconoscermi e con un tale desiderio di essere a sua volta riconosciuta, da lasciar credere che si trattasse per lei di un grande evento: un attimo felice concessole un giorno su un migliaio, quando le si permetteva di uscire dal regno delle ombre".

Vedi tutte le 7 recensioni cliente

Nove racconti. Nove lunghissimi, interminabili, estenuanti racconti. Che non si sa bene se siano più angoscianti o noiosi. “Nemico, amico, amante…” di Alice Munro, raccolta edita da Einaudi, è uno di quei libri sui quali, a più riprese, ti interroghi sul perché di quell’acquisto, considerata la pesantezza clamorosa di ogni singola, maledettissima pagina.

La lettura è lenta, claudicante, ti costringe ad un imponente sforzo di volontà per non abbandonarla. L’attenzione quasi maniacale per i dettagli, per il particolare fine a se stesso; i frequenti flash-back che interrompono la storia, rendendola sussultuosa e poco lineare, un linguaggio senza alcuna malizia contribuiscono a definire l’opera come indigesta, inaccettabile, non classificabile. C’è inoltre un senso estremo di tristezza e di morte che alberga in ogni angolo del testo. Scorrendo i personaggi che uno dietro l’altro si avvicendano, abbiamo il bambino morto, il marito malato di SLA, la moglie affetta dall’Alzheimer. E poi ancora un’altra moglie colpita da un tumore, un marito geloso e manesco, la collaboratrice domestica maltrattata. Il quadro che si ricava è quello di una viscerale desolazione che colpisce il lettore, ma in negativo.

Eppure ci sono spunti interessanti che l’autrice avrebbe potuto indagare meglio, costruendovi sopra una narrazione più scorrevole, se solo avesse voluto. Invece, inspiegabilmente, tutto è lasciato a se stesso, in uno stato di abbandono, come le erbacce ai lati della strada. Spuntano qua e là trame bisognose di un’analisi più profonda, ma che al contrario si perdono nella superficialità di alcuni epiloghi piuttosto banali, la cui densità e struttura sono solo accennate. “Il ponte galleggiante” per citarne uno. Il racconto termina nel nulla, senza dare spessore a quel bacio finale tra la donna matura e il ragazzo giovane che pure avrebbe meritato una diversa incursione. Oppure “The Bear Come Over the Mountain”: qui il tema è importante, la malattia mentale della donna che spinge il marito ad un gesto di grandissima intensità emotiva. L’intera vicenda narrata si sarebbe potuto concludere in uno sviluppo diverso, una capacità di racconto empatico che la Munro, già Premio Nobel nel 2013, dimostra di declinare male. Ne è forse causa anche l’utilizzo spasmodico delle descrizioni – di cui abbiamo già detto – e un minimale ricorso ai dialoghi, ridotti a contorni periferici, senza nessun valore. Peccato, perché proprio questi avrebbero di certo reso più potente un libro affacciato su argomenti e orizzonti emotivi comunque rilevanti, ma orfani, a ben guardare, di una adeguata veste letteraria.

Recensione di Alessandro Orofino

 
  • Alice Munro Cover

    Alice Munro è la più importante autrice canadese contemporanea, "maestra del racconto breve". Nel 2013 ha vinto il PREMIO NOBEL per la Letteratura.È cresciuta a Wingham, Ontario. I suoi racconti, ambientati perlopiù nelle piccole cittadine dell’Ontario sudoccidentale, mescolano osservazione precisa della realtà sociale e introspezione psicologica, e si caratterizzano per la raffinatezza formale. Temi prediletti sono i problemi delle ragazze durante l’adolescenza, il loro rapporto con la famiglia e con l’ambiente circostante, il matrimonio, il divorzio, la vecchiaia, la solitudine. Ha pubblicato numerose raccolte di racconti e un romanzo. Fra i molti premi letterari ricevuti, per tre volte il Governor General's Literary Award in Canada, il... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali