Niccolò Machiavelli. Ragione e pazzia - Michele Ciliberto - copertina

Niccolò Machiavelli. Ragione e pazzia

Michele Ciliberto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Laterza
Edizione: 4
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 21 febbraio 2019
Tipo: Libro universitario
Pagine: 336 p., Brossura
  • EAN: 9788858134177

75° nella classifica Bestseller di IBS Libri Filosofia - Storia della filosofia occidentale - Del Medioevo e del Rinascimento

Salvato in 90 liste dei desideri

€ 25,00

Venduto e spedito da La leoniana

Solo 2 copie disponibili

+ 3,50 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 23,75

€ 25,00
(-5%)

Punti Premium: 24

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 23,75 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Amante della libertà o pensatore maledetto. Uomo di Stato, fedele alla sua patria, o individuo senza scrupoli alla ricerca del potere. Chi è stato in effetti Niccolò Machiavelli? Oltre il fumo del mito, una nuova e originale interpretazione della vita e delle opere del Segretario fiorentino.

«Michele Ciliberto si lancia nella difficile sfida di sottrarre in via definitiva il principe del pensiero politico del Rinascimento a una storiografia che lo ha spesso disinterpretato, facendone ora il teorico di una ragion di Stato cinima e priva di scrupoli, ora il difensore dei popoli ai quali disvelare i meccanismi del potere» - Marco Bracconi, Robinson

Niccolò Machiavelli è considerato come uno dei più grandi teorici della ragione politica. In effetti è straordinaria la capacità con cui analizza le situazioni, i rapporti di forza, le alternative. Ma non è solo questo: è anche un visionario capace di sporgersi oltre le barriere dei canoni ordinari, di vedere al di là delle situazioni di fatto, di proporre soluzioni ‘eccessive’, straordinarie: appunto, ‘pazze’. Non per nulla gli amici gli attribuiscono capacità profetiche, cioè di prevedere cosa sarebbe, infine, accaduto. Per Machiavelli ‘pazzia’ è ovviamente mancanza di senso della realtà, stravaganza senza senso, addirittura stupidità: ma fare le cose ‘alla pazzeresca’ come dice nella Mandragola, gli è completamente estraneo. La ‘pazzia’, però, può essere anche un’altra cosa: capacità di contrapporsi alle opinioni correnti, di rischiare il tutto per tutto inerpicandosi sul crinale che divide la vita dalla morte, di combattere affinché le ragioni della vita – cioè della politica, dello stato – possano prevalere sulle forze della crisi, della degenerazione, pur sapendo che sarà infine la morte a prevalere sulla vita, perché questo è il destino di ogni cosa. Realismo e ‘pazzia’: è in questa tensione mai risolta che sta il carattere non comune, anzi eccezionale, della esperienza di Machiavelli rispetto ai suoi contemporanei. Una pazzia totalmente laica e mondana, senza alcun contatto con la follia cristiana di Erasmo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,33
di 5
Totale 3
5
0
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    gianni

    24/09/2020 19:03:00

    Un Machiavelli ritratto nei suoi tormenti biografici e politici, in parte riscattato dalla solita immagine di demoniaco propalatore di una politica senza scrupoli, come potere elevato a valore assoluto fine a se stesso. Ben scritto, ben documentato, ma a tratti un po' lento. Ciliberto ha dato miglior prova di sé nei suoi libri su Bruno. Da mettere, comunque, fra le monografie da consultare sullo scaltro segretario fiorentino.

  • User Icon

    Carmelo

    29/07/2020 14:37:57

    Sicuramente ben scritto ma a tratti noioso. Testo imperniato sul pensiero politico del noto autore toscano con interessanti riferimenti al mondo dell'antica Roma. Poco o niente sulla sua vita, motivo che ha forse deluso le mie aspettative. Tutto sommato un buon libro.

  • User Icon

    Giovanni

    11/05/2020 09:13:15

    mi aspettavo un po' di più da questo libro, che sembra avere un taglio più letterario o biografico che non filosofico; non mancano riferimenti ad altri autori moderni, riferimenti assenti alla riflessione contemporanea

  • Michele Ciliberto Cover

    Presidente dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, insegna Storia della filosofia moderna e contemporanea alla Scuola Normale Superiore e dirige la rivista “Rinascimento”. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Pensare per contrari. Disincanto e utopia nel Rinascimento (Roma, 2005); Giordano Bruno. Il teatro della vita (Milano, 2007); Italia laica. La costruzione delle libertà dei moderni (Roma, 2012); Rinascimento (Pisa, 2015) Giordano Bruno (Edizioni della Normale, 2019). Ha inoltre diretto le opere Giordano Bruno. Parole, concetti, immagini (Pisa 2014) e Croce e Gentile. La cultura italiana e l’Europa (Roma, 2016). Approfondisci
Note legali