Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Nicola Rubino è entrato in fabbrica - Francesco Dezio - copertina

Nicola Rubino è entrato in fabbrica

Francesco Dezio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: TerraRossa
Collana: Fondanti
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 1 gennaio 2017
Pagine: 174 p.
  • EAN: 9788894845006
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Nicola Rubino è entrato in fabbrica

Francesco Dezio

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Nicola Rubino è entrato in fabbrica

Francesco Dezio

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Nicola Rubino è entrato in fabbrica

Francesco Dezio

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 12,35 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nicola Rubino ha trent'anni quando intraprende la Via Crucis che lo trasformerà da stagista in operaio a tempo determinato di una grande azienda, da ribelle idealista in ingranaggio del sistema. Un romanzo che non si limita a denunciare un ambiente lavorativo opprimente e spersonalizzante, ma fa i conti con le aspirazioni frustrate di coloro che lo popolano e con la gamma completa dei loro sentimenti. Una storia in presa diretta che, tra narrazione e testimonianza, non rinuncia all'inventiva e all'espressività di una lingua che trova un inedito equilibrio tra letterarietà e gergo. A dodici anni dalla sua prima pubblicazione, "Nicola Rubino è entrato in fabbrica" ci mostra ancora una verità eversiva, e in questa nuova versione dà prova della piena maturità stilistica dell'autore.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,07
di 5
Totale 7
5
3
4
0
3
0
2
2
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Nick

    24/09/2019 17:27:09

    La scrittura di Francesco Dezio non mi ha convinto del tutto (troppo scolastica a mio avviso). Galleggia tutto quanto in superficie. Non è da buttare ma sinceramente speravo in qualcosa di meglio.

  • User Icon

    luisito

    11/07/2005 12:59:05

    Attenzione: la letteratura è linguaggio. Non si copiano i linguaggi. La letteratura non è sociologia mascherata di espressionismo. Su Dezio prendete una cantonata. State attenti. E' sottocultura.

  • User Icon

    Dario

    10/07/2005 13:47:11

    scritto bene. scritto come deve essere un libro così. Bravo Francesco. so che qualcuno vorrebbe sempre leggere di tramonti sul mare o di giovani universitari alle prese con i problemi esistenziali o amorosi...e invece al mondo c'è anche dell'altro, mi spiace per voi. Se a qualcuno può dare fastidio, bè...c'è sempre la collezione Harmony per voi.

  • User Icon

    Roberto Nicoletti

    09/07/2005 10:25:23

    È vero, come dicono molti, che sempre meno gli autori scrivono della fabbrica e del lavoro, ma, in questo libro, sono proprio questi i veri protagonisti. La fabbrica descritta da Dezio ha nuove liturgie che nascondono il desiderio di sempre, quello di spremere il più possibile il “capitale umano”. Anche il lavoro ha un nuovo totem, la flessibilità, per il resto è sempre duro, massacrante, alienante. Rispetto al passato, l’operaio di oggi ha un elemento in più che lo contraddistingue, che lo penalizza ancora di più: la precarietà, una condizione che lo espone maggiormente alla possibilità del ricatto, della costrizione. Nicola Rubino, giovane del sud, diplomato, è in una di queste nuove fabbriche che entra, una di quelle che appartengono alle grandi multinazionali, una di quelle nelle quali i manager parlano di globalizzazione, di spirito di gruppo, team. È Nicola, in prima persona, che ci racconta come ha dovuto affrontare una serie infinita di vessazioni che mirano ad omologarlo, a distruggere la sua personalità, a vincere ogni resistenza della sua individualità. La sua diventa così una storia di resistenza che termina con il licenziamento di Nicola, ma un licenziamento che non viene vissuto come sconfitta. Una delle cose che colpisce il lettore è la mancanza quasi assoluta di esterni rispetto alla fabbrica. Il mondo di fuori entra solo attraverso i racconti degli operai nella mensa o nelle pause. Un libro davvero bello, con uno stile duro e asciutto, alleggerito da un sapiente uso del dialetto pugliese; una storia che ha un sapore epico nella durissima lotta per l’affermazione dell’individuo.

  • User Icon

    marsala florio

    07/06/2005 14:27:58

    Noiosissimo, irritanti le paginate dove i dialoghi sono in barese stretto senza possibilità di comprensione. A distanza di 30 anni dai "sacri testi" della letteratura industriale un autore giovane propone una storia ambientata in una fabbrica del Sud. Le uniche novità che Dezio propone sono le citazioni dei marchi di produttori di cellulari e di computer. D'altra parte cosa si poteva aggiungere a quanto già scritto da Bianciardi, Ottieri e Levi?

  • User Icon

    markus

    20/05/2005 17:18:57

    un povero libro di realismo becero. vorrebbe fare celine, ma appena appena copia di ciaula.

  • User Icon

    Dean

    28/11/2004 09:57:09

    Un vero spaccato della vita di molti giovani che cozzano contro una "nuova" concezione del lavoro e del percorso che si deve fare per arrivarci, a questo lavoro. Chi almeno in parte ha provato tutto questo, potrà apprezzare meglio il libro. La forma narrativa è come deve essere: veloce, ruvida, immediata. bravo. W chi scrive come vive

Vedi tutte le 7 recensioni cliente

Negli ultimi anni, non senza l’aiuto della crisi, il campo editoriale ha corretto un tiro che non era stato sempre razionalissimo: scoppiata la “bolla degli esordienti”, lo scouting è tornato a essere prerogativa delle “indie”; realizzato che lanciare i libri come fossero mucchi di dadi era sul lungo termine controproducente, è cominciato un percorso di decrescita del numero di uscite; l’ultimo processo virtuoso in atto, sebbene non riguardi ancora le major, è infine quello dei “recuperi” – o, alla francese, repêchage.
Il sistema distributivo, che con tanta lestezza riempie gli scaffali di novità per svuotarli allo scaglione successivo, ha il vantaggio di fare da volano ai libri che vendono da subito, ma dall’altro lato macina innumerevoli testi senza dar loro il tempo di trovare i propri lettori. Ci si trova così nella situazione paradossale in cui molti libri, pur richiesti, risultano indisponibili.
Un fatto che però apre anche a nuove opportunità: lo ha capito Giovanni Turi, fondatore di TerraRossa, casa editrice dedicata ai recuperi: tra i libri con cui ha debuttato, Nicola Rubino è entrato in fabbrica di Francesco Dezio, uscito per Feltrinelli nel 2004, che dietro l’agghiacciante titolo atto a scimmiottare Brizzi nasconde un importante “romanzo industriale” della nostra epoca.

Vanni Santoni

  • Francesco Dezio Cover

    Francesco Dezio è nato ad Altamura nel 1970 e ha esordito nel 1998 con un racconto pubblicato nell’antologia Sporco al sole. Narratori del sud estremo (Besa). Nel 2004 ha pubblicato con Feltrinelli il romanzo Nicola Rubino è entrato in fabbrica, opera che inaugura la stagione della cosiddetta ‘letteratura precaria’. Alcuni suoi racconti sono apparsi in antologie e su quotidiani e riviste.Nel 2008 è stato ospite di cinque puntate della trasmissione Fahrenheit su Rai radio 3.Ha collaborato con «l’Unità», «la Repubblica-Bari», il «Corriere del Mezzogiorno» e condotto laboratori di lettura e scrittura creativa per le scuole.Tra un periodo di disoccupazione e l’altro, lavora come disegnatore meccanico... Approfondisci
Note legali