No easy day. Il racconto in prima persona dell'uccisione di Bin Laden

Mark Owen,Kevin Maurer

Traduttore: S. Crimi, L. Tasso
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 245 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804635970
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,20

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    C.L.

    08/08/2017 12:44:54

    Bufala: è soltanto una bufala. Non ci cascate: a dichiararsi uccisori di Bin Laden sono già in troppi e ciascuno ha scritto un libro, riportando una descrizione dei fatti diversa dagli altri. In comune hanno solo che tutti mentono: è solo una grande balla che vogliono spacciare per Storia. Ciò che trovate scritto qui o in altri libri di altri sedicenti uccisori è del tutto falso: i SEAL non hanno nemmeno preso parte all'azione e la stessa non ha avuto luogo in Pakistan. Così come il libro, anche il film è un falso storico. Peggio dello sbarco sulla Luna....

  • User Icon

    Fabio

    19/04/2016 10:49:04

    Cronaca dettagliata della preparazione e realizzazione dell'uccisione di Bin Laden. Interessante dal punto di vista storico,ma un poco noioso nello sviluppo della storia. Quel che rimane impresso è l'ossessiva cura dei dettagli nella preparazione del Blitz e il distacco disumano con cui i protagonisti eseguono una missione pericolosissima e violenta,per la quale le fasi di addestramento sono anche più rischiose del Blitz vero e proprio. Alla fine il protagonista torna a casa,si beve un paio di birre e si mette comodo in poltrona davanti alla televisione,a sentire i notiziari in edizione straordinaria che diffondono in tutto il mondo la notizia della morte di Bin Laden. Ordinaria amministrazione insomma,niente di eccezionale.

  • User Icon

    Talisie

    10/08/2015 23:37:11

    Se avete letto "America sniper" e vi è piaciuto, sicuramente questo libro vi avvincerà ancor di più. Non sempre si ha l'occasione di conoscere gli avvenimenti dalla viva voce di chi ha contribuito al loro svolgimento e ciò rende interessante questo memoriale di guerra che racconta la fine di uno dei nemici più temibili e accaniti dell'Occidente. Infatti, la parte più coinvolgente è senz'altro quella finale che espone con lucidità e precisione l'assalto al compound dove si nascondeva Bin Laden. Sorprendente la freddezza della testimonianza del Seal che ha preso parte all'irruzione il quale addirittura schiaccia un sonnellino sull'elicottero che lo porterà in loco; lui si affanna a ripeterci che non è altro che il loro lavoro, ma certo è una missione chiaramente per pochissimi superselezionati. Moderata - e questa è una sorpresa - la dose della retorica del "ho fatto solo il mio dovere per il mio paese".

  • User Icon

    tapparella71

    05/03/2015 12:46:12

    Veramente un bel libro!!! scritto bene ed in maniera semplice. Qualcuno potrebbe obiettare dicendo....ma in finale si tratta di raccontare una vicenda, quindi cose c'è di così difficile?...Non credo anche un semplice evento e questo proprio semplice non è, deve essere spiegato con passione, enfasi, e con il rilascio al momento giusto di quei particolari che ti incuriosiscono e ti fanno terminare lo scritto. Situazioni, modus operandi e stati d'animo descritti bene......da leggere per gli amanti del genere e non solo, anche per chi volesse solo sapere come si è svolta questa operazione una lettura per niente affaticante.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione