Categorie

Federica Lisi Bovolenta, Anna Cherubini

Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2013
Pagine: 190 p. , Brossura
  • EAN: 9788804634034
Usato su Libraccio.it € 8,91

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    angelo

    01/01/2015 20.11.23

    Ingredienti: una notte assurda e triste che lascia un grande vuoto, un vuoto drammatico riempito da un figlio inatteso, la vitalità di 5 bambini a colorare il buio di una morte, una morte che una donna innamorata affronta a testa alta. Consigliato: a chi batte ogni sconfitta attraverso l'amore e l'entusiasmo, a chi schiaccia il dolore con la forza della vita.

  • User Icon

    roberta

    18/01/2014 11.19.24

    un libro dolce e commovente che racconta di una famiglia (quasi) normale dove regnava e regna ancora tanto amore... una famiglia normale resa straordinaria dal destino...

  • User Icon

    marta

    04/01/2014 09.09.06

    La pallavolo e' stata una grande passione della mia vita...come lo sono i libri. Ho seguito la vicenda di Bovo con tristezza e commozione.. Ringrazio la moglie Federica per questa sua testimonianza,per il suoesempio di coraggio,per le sue parole,le sue emozioni..per averci permesso di entrare un po' nella sua vita di moglie e madre e condividere con lei questo grande dolore...ma anche questa forza..e questo grande amore che restera' per sempre. E' un libro che consiglio a tutti, appassionati sportivi e non, perche' e'un libro di vita vera..vita vissuta intensamente anche nella sofferenza.

  • User Icon

    Luca paoletto

    16/12/2013 16.05.04

    Bellissimo libro.... Una storia d'amore che non finirà....MAI! Da leggere.

  • User Icon

    elisa59

    04/12/2013 11.06.27

    Ho comprato questo libro perchè ho ancora vivido il ricordo dei titoli tg sulla morte di questo campione e le immagini di questa donna attorniata dai suoi bambini. Non sono un sportiva e non ho mai seguito la pallavolo. Ho letto il libro in un giorno, con qualche pausa causa lacrime che scendevano copiose. E' scritto con delicatezza e non dà mai l'impressione di una famiglia tipo "mulino bianco" ma di persone normali che si sono trovate,amate ed hanno messo la famiglia al di sopra di ogni cosa. Se non fosse così, davvero non saprei come Federica possa continuare la sua battaglia quotidiana contro un destino cosi crudele da un lato per averle portato via l'amore della sua vita e incredibile per averle lasciato il piccolo Andrea dopo la morte del papà.

  • User Icon

    Michela

    30/11/2013 12.01.36

    Sono di parte, lo so. Gioco a pallavolo da 12 anni e sono una tifosa. Ho seguito la carriera di Bovolenta, come dei suoi colleghi, per anni. Quando è morto, per me, come per tutta la pallavolo, è stato un momento bruttissimo. Ho letto il libro di sua moglie e devo dire che è molto bello. A tratti triste, a tratti divertente. Lo consiglio a chi tutti: agli appassionati di pallavolo e ai non tifosi. A chiunque voglia conoscere il Centrale che è andato in cielo a giocare nella squadra più forte.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione