Nome in codice Dark Winter

Andy McNab

Traduttore: S. Tettamanti
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 26 aprile 2007
Pagine: 397 p., Brossura
  • EAN: 9788850213221
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,56

€ 8,90

Risparmi € 1,34 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Thomas

    15/05/2009 13:47:34

    Un pò più di ritmo del precedente, anche se nella parte centrale del libro ci si perde con Kelly e i suoi problemi.. problemi che presto avranno fine. Finale più tragico non poteva trovarlo.. Una svolta importante per Nick Stone. VEdremo nei prossimi libri se l'uomo e soldato Stone cambierà.

  • User Icon

    Thomas

    15/05/2009 13:46:23

    Un pò più di ritmo del precedente, anche se nella parte centrale del libro ci si perde con Kelly e i suoi problemi.. problemi che presto avranno fine. Finale più tragico non poteva trovarlo.. Una svolta importante per Nick Stone. VEdremo nei prossimi libri se l'uomo e soldato Stone cambierà.

  • User Icon

    francesco

    08/04/2009 14:04:34

    Nuova avventura per l'imbranato agente Nick Stone (sarà pur vero che è determinato e ben addestrato, ma combina un guaio dopo l'altro). Il libro, come mi aspettavo, è un successo: inizi a leggere e non ti stacchi più fin quando non arrivi al termine, ma questa volta la struttura della trama non è così riuscita; è un po' più forzata del solito. Lo scenario è molto d'attualità. Il finale determina un grosso cambiamento rispetto agli episodi precedenti. Vedremo in futuro quali altre vicende mcnab ci proporrà (in realtà le ha già proposte ma lo seguo a rilento), visto che per un appassionato come me, seguire la saga di nick stone fino alla fine è d'obbligo, che deluda o meno. E anche questa volta non ha deluso.

  • User Icon

    Gionata

    29/06/2008 16:15:16

    Che dire..sarà perchè Mcnab è il mio scrittore preferito ma anche questa volta non mi ha deluso..certo il finale lo credevo diverso ma il libro è un colpo di scena pagina dopo pagina!! Piccolo consiglio: dovete seguire i libri in ordine di edizione dal primo all'ultimo..e non leggerli a casaccio altrimenti la vita di nick stone risulta banale..voto 10!!lo consiglio a tutti gli amanti del genere

  • User Icon

    Luciano

    23/05/2006 23:38:29

    Trovo il finale forzato e la storia poco convincente: perchè è stato coinvolto (nella seconda parte) proprio lui e non una qualunque normalissima persona? Magari obbligandola allo stesso modo. I cattivi mi sembrano troppo stupidi.

  • User Icon

    matteo

    05/10/2005 11:30:25

    Ottimo libero come al solito Andy si attesta secondo me ai massimi livelli, in questo genere. Credo che la qualita' descrittiva delle scene di preparazione allo "sporco lavoro" siano uniche e dettagliate. Mi aggrego a chi gradisce anche la parte "umana" di questi agenti speciali. Personalmente apprezzo anche la contemporaneita' in cui sono ambientati i suoi ultimi due libri. Ovviamente il massimo come gia' detto sulle descrizione delle metodologie di irruzione, preparazione del "lavoro". Ciao a tutti Matteo

  • User Icon

    Walter Droetto

    16/07/2005 12:35:04

    Il libro non è male anche se alquanto lontano dalle sue prime opere. Quello che mancano sono soprattutto le scene d'azione a favore di un aspetto più intimistico e sentimentale. Si avverte una nota di tristezza e sconforto evidenziata dalla fine cruenta dei vari personaggi "buoni del libro". Speriamo che con le prossime opere l'autore ritorni alle trame avvincenti e piene d'azione a cui ci aveva abituato all'inizio.

  • User Icon

    luca c

    29/06/2005 23:14:13

    MOLTO BELLO ANCHE QUESTO LIBRO, COMPRATO DA ME A SCATOLA CHIUSA, DEL RESTO COME TUTTI GLI ALTRI, TRANNE BRAVO TWO ZERO, CONSIGLIATOMI DA UN AMICO. COMUNQUE, SECONDO VOI QUANDO USCIRA' UN ALTRO LIBRO, SE USCIRA'.

  • User Icon

    Marco

    09/06/2005 17:33:11

    Pur essendo un ottimo libro, fatico a riconoscere la mano delll'autore dei primi 2 libri. E' probabile, come ha già sottolineato qualche altro lettore, non è McNab a scrivere. Lui sicuramente sarà impegnato in altre attività più movimentate. Speriamo che nel prossimo libro il sentimento lasci più spazio all'azione.

  • User Icon

    cocobaya

    25/04/2005 15:46:05

    Ma dove è finito ANDY McNab?? E' stata veramente dura arrivare alla fine del libro !!

  • User Icon

    Francesco

    30/03/2005 12:25:13

    Trovo il romanzo scritto di fretta, come se avesse voluto finirlo il più velocemente possibile. Anche la trama non convince...non credo sia così facile e rapido sventare degli attacchi bioterroristici. Poi la morte di Kelly e dei nonni ritengo sia un colpo basso, l'idea che mi sono fatto è che fosse stufo di avere problemi nelle sue storie, fosse stufo di dover alternare azione a umanità e allora li ha fatti morire. andy non ne esce bene, da questo romanzo, per niente. Dà l'idea di essere un romanzo "commerciale" e niente di più!

  • User Icon

    Alessandro

    24/03/2005 14:13:28

    La storia e' senza ombra di dubbio di attualita', ma si è andati nello scadere a livello di azione e suspense,nulla a che vedere con altri titoli (ad es. fuoco di copertura ecc ecc.)speriamo nel prossimo volume di ritrovare le vecchie tematiche di pura azione .

  • User Icon

    ugo

    17/03/2005 19:45:53

    il migliore resta sempre Azione Immediata ma la tragica esitenza del soldato Nick Stone, praticamente invulnerabile dopo ogni avventura, costituisce almeno una volta all'anno, all'uscita dei suoi testi, un valido motivo per comprare l'opera successiva. Meglio di un Forsyte o di un Lecarre. Ugo The quiet Professional

  • User Icon

    Rino

    28/02/2005 07:45:50

    E' solo un fumettone!!!!

  • User Icon

    Marco88

    22/02/2005 15:43:22

    Un finale assurdo, un colpo di scena (forzato) di cui si poteva fare benissimo a meno e che rende inutile il cammino psicologico intrapreso dal protagonista nei precedenti romanzi. Mah...

  • User Icon

    Maurizio Galli

    17/02/2005 15:13:43

    Sono pienamente d'accordo sul giudizio fatto dal sig. Pietro: McNab si acquista per trovare l'Azione e ci si trova a leggere un romanzo rosa tipo "Armony". Sinceramente ho trovato agghiacciante leggere nelle sue pagine passi di pura azione e tattica militare come: "..ma si è accorto se sua figlia ha le mestruazioni..". Non capisco il motivo per cui sia stata così "edulcorata" la produzione dell'ex, ormai, Forza Speciale di Sua Maestà. Per chi è convinto che questo libro sia un capolavoro, invito a riprendersi in mano le adorate pagine di Azione Immediata, dello stesso (??) autore, poi ne possiamo parlare. McNab è in perdurante flessione negativa; continuerò a comprare i suoi romanzi nella speranza di ritrovare le emozioni di Azione Immediata e Pattuglia Bravo Two Zero. Se non altro non ci sarà più il rapporto tenero con la cara figlioccia Kelli, finalmente uscita di scena, argomento interessante ma decisamente fuoriluogo. Concludo con un implorazione: ARIDATECE McNab (quello vero!!!) :-)

  • User Icon

    dario

    14/02/2005 16:12:07

    All'altezza di McNab, di cui sono un fan della prima ora. E' uno dei migliori scrittori del genere su piazza. Unico neo una incongruenza che sposta un pò il valore del libro, che non scrivo per non rovinare la storia a chi la deve ancora leggere. Comunque McNab sempre grande.

  • User Icon

    Pietro

    12/02/2005 12:10:00

    Continuo (non so per quanto ancora, e - forse - solo per inerzia) ad acquistare i romanzi di McNab ma, ogni volta, li trovo più noiosi di quello precedente. Non capisco per quale motivo un autore che ha avuto la fortuna (e l'abilità) di azzeccare un filone vincente, lo stia progressivamente abbandonando. Forse McNab (o lo scrittore che, probabilmente, scrive per lui) non comprende che chi acquista i suoi libri è generalmente un appassionato di action thriller e, contemporaneamente di tecnologia bellica. Orbene, ai suddetti lettori importano ben poco i disagi psicologici (ripetuti all'infinito per pagine e pagine in ogni volume) della figlioccia di Nick Stone, e la inesorabile rievocazione del fatto che li ha scatenati, mentre vorrebbero "divorare" pagine dense di azione e sparatorie. A questo proposito rilevo che in Dark Winter, se si eccettua la missione iniziale, che si esaurisce in poche pagine, bisogna attendere sino a pag. 200 perchè i due protagonisti entrino nuovamente in azione!! Francamente, quando desidero leggere dei romanzi introspettivi, scelgo altri autori... p.s.: Per fortuna, in Dark Winter McNab ha avuto almeno la buona idea di "eliminare" gli insopportabili nonni di Kelly.

  • User Icon

    luca

    09/02/2005 22:05:41

    Bello, molto molto bello. Sicuramente uno dei migliori dell'autore. Il finale purtroppo lascia con l'amaro in bocca.

  • User Icon

    Kev

    04/02/2005 07:52:11

    Grande, grandissimo Nick Stone. Ancora una volta ci stupisce con le sue prodezze e i suoi trucchi. Libro da leggere e rileggere, per afferrare tutte le finezze di un agente operativo particolare.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione