Non fate arrabbiare i vampiri

Stuart M. Kaminsky

Traduttore: M. Bosonetto
Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 1999
Pagine: 207 p.
  • EAN: 9788806150549
Usato su Libraccio.it - € 5,02

€ 5,02

€ 9,30

5 punti Premium

€ 7,90

€ 9,30

Risparmi € 1,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sandra

    26/07/2010 23:32:23

    Devo ammettere che dopo le prime 10 pagine avevo la tentazione di lasciar perdere...ma poi la storia decolla e appassiona. Un bel giallo.

  • User Icon

    gianni

    26/05/2010 11:09:11

    Bel libro, molto divertente. Di piacevole lettura grazie all’estrema scorrevolezza della prosa, nonostante la storia a volte sia un po’ caotica. Il libro è classificabile sicuramente come poliziesco, ma direi un po’ sui generis, infatti l’ironia la fa da padrona e spesso vi sono situazioni veramente esilaranti. Il protagonista, un investigatore privato, è veramente un personaggio caratteristico, che si circonda a sua volta di strani personaggi. La storia parte da una situazione veramente paradossale: minacce all’attore Bela Lugosi, un circolo “esclusivo” di vampiri, William Faulkner che viene accusato di omicidio. Ma il protagonista, chiamato ad investigare su entrambi i casi, saprà cavarsela in maniera egregia, ed arriverà a capo di entrambi i misteri. Consiglio caldamente la lettura di questo libro a tutti.

Scrivi una recensione


scheda di Bajani, A. L'Indice del 1999, n. 09

Non fate arrabbiare i vampiri era uscito nei "Gialli" Mondadori con il titolo Non tormentate i vampiri, per favore ed era introvabile nelle librerie. Ora approda all’Einaudi, del tutto rimesso a nuovo, fiammante, nella bella veste dei "Coralli", con un disegno di Beppe Giacobbe sotto il titolo, e soprattutto con la brillante nuova traduzione di Marco Bosonetto. Il romanzo di Kaminsky è divertente. Il protagonista incontrastato è Toby Peters, investigatore privato assolutamente antieroico, screditato e povero in bolletta, vittima passiva di un fratello, Phil, agente di polizia costantemente incazzato col mondo ("Per lui il crimine era un’offesa personale. I criminali gli rovinavano il tempo libero, commettevano reati per rendergli la vita difficile, uccidevano, violentavano, devastavano la città solo per farlo arrabbiare e non lasciargli un attimo di pace"). Toby Peters può contare su due validi aiutanti, Gunther, un nano che per sbarcare il lunario traduce da sei lingue diverse, e Jeremy Butler, ex campione di lotta e ora poeta, che ha "consacrato la sua vita alla poesia e alla lotta contro il sudiciume". Toby Peters questa volta deve lavorare a due casi contemporaneamente. Sono due casi difficili che coinvolgono due personalità del mondo di Hollywood, l’attore di film di vampiri Bela Lugosi, che riceve strane minacce anonime, e lo scrittore William Faulkner impegnato in un contratto con la Warner Bros e accusato di omicidio. Peters dovrà stanare l’autore delle minacce anonime e dimostrare l’innocenza di Faulkner. Che i due casi siano collegati tra loro? Kaminsky riserva al lettore succulente trovate, condendole con gag esilaranti e con la sua mirabile abilità nel tratteggiare i personaggi. È uno di quei libri insomma che vorresti consigliare a chiunque, un paio d’ore di divertimento garantito.

Andrea Bajani