DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Non lasciarmi - Kazuo Ishiguro - copertina

Non lasciarmi

Kazuo Ishiguro

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Paola Novarese
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 giugno 2016
Pagine: 304 p., Brossura
  • EAN: 9788806231774

49° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Non lasciarmi

Kazuo Ishiguro

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Non lasciarmi

Kazuo Ishiguro

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Non lasciarmi

Kazuo Ishiguro

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


«Un romanzo meraviglioso, il migliore che Ishiguro abbia scritto dai tempi del sublime "Quel che resta del giorno".»The Washington Post

Kathy, Tommy e Ruth vivono in un collegio, Hailsham, immerso nella campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani, e crescono insieme ai compagni, accuditi da un gruppo di tutori, che si occupano della loro educazione. Fin dalla più tenera età nasce fra i tre bambini una grande amicizia. La loro vita, voluta e programmata da un'autorità superiore nascosta, sarà accompagnata dalla musica dei sentimenti, dall'intimità più calda al distacco più violento. Una delle responsabili del collegio, che i bambini chiamano semplicemente Madame, si comporta in modo strano con i piccoli. Anche gli altri tutori hanno talvolta reazioni eccessive quando i bambini pongono domande apparentemente semplici. Cosa ne sarà di loro in futuro? Che cosa significano le parole "donatore" e "assistente"? E perché i loro disegni e le loro poesie, raccolti da Madame in un luogo misterioso, sono così importanti? Non lasciarmi è prima di tutto una grande storia d'amore. È anche un romanzo politico e visionario, dove viene messa in scena un'utopia al rovescio che non vorremmo mai vedere realizzata. È uno di quei libri che agiscono sul lettore come lenti d'ingrandimento: facendogli percepire in modo intenso la fragilità e la finitezza di qualunque vita.
4,13
di 5
Totale 123
5
63
4
34
3
13
2
8
1
5
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    DP

    14/06/2019 14:23:05

    Storia appassionante che mostra al lettore fino a che punto può arrivare l'egoismo umano.

  • User Icon

    Mary

    01/06/2019 21:05:50

    Un libro in cui ogni singolo particolare è pensato e studiato al fine di costruire una storia in cui chi legge non può fare a meno di immergersi. Un romanzo dalle tematiche attualissime. Lo consiglio a tutti

  • User Icon

    Mowgli

    16/05/2019 16:14:18

    Scrittore particolarissimo, sconcertante, indimenticabile. Non facilissimo, mai superficiale. Leggerlo arricchisce. Tuttavia riempie di malinconia e tristezza. Un libro che non si dimenticherà facilmente.

  • User Icon

    Rosanna

    03/05/2019 05:42:31

    Libro che richiede parecchia concentrazione. Le prime due parti sono molto lente. Ho abbandonato la lettura per qualche settimana e ripreso poi. Libro angosciante ma sono contenta di essere riuscita a finirlo.

  • User Icon

    Cristian

    22/03/2019 13:37:47

    libro splendido, narrato con la giusta quantità di distacco e malinconia, sarà difficile non affezionarsi ai protagonisti di questa triste vicenda. la scrittura è agile e il libro si legge in poche giornate, l'autore nippo-britannico Kazuo Ishiguro mette in piedi un'opera che ha elementi classici della fantascienza e riesce a mescolarli abilmente con il genere drammatico. Secondo me va recuperato

  • User Icon

    Giulia

    11/03/2019 17:57:27

    Questo testo è stato per me una miniera d’oro, una raccolta di temi e riflessioni su temi fondamentali come l’amore, l’amicizia, la solitudine, la libertà, la morte e su temi assolutamente attuali come lo sviluppo tecnologico e il progresso scientifico. ⠀ ▫La colonna portante di tutto il romanzo mi è sembrata essere il concetto di Umanità. Ho amato il fatto che Ishiguro abbia trattato questo tema, che tanto mi sta a cuore e di cui, a mio parere, si dovrebbe parlare di più. Se poi ci mettiamo uno stile di scrittura delicatissimo, introspettivo e malinconico abbiamo ottenuto un romanzo splendido, da tutti i punti di vista. ⠀ ▫Insomma, anche questa volta confermo il mio amore per Ishiguro e per le sue storie. Non esagero dicendo che, per me, questo libro è un capolavoro della letteratura.

  • User Icon

    Clara

    11/03/2019 11:15:22

    I temi cardine del romanzo sono un continuo pugno nello stomaco. La scrittura però... Ho desiderato tantissimo che mi piacesse perché io cosa gli voglio dire ad un premio Nobel? Tant'è che le prime due parti le ho trovate di una lentezza alienante. A metà ho creduto di abbandonare e anzi, per la parentesi di 8 giorni, l'ho effettivamente fatto. L'ho ripreso in mano nel tentativo di andare oltre al fastidioso blocco del lettore che mi aveva provocato e devo ammettere che le ultime 100 pagine sono andate via molto meglio. L'ho trovato in generale un po' freddino e la grande storia d'amore, perdonatemi, l'ho appena intravista nel finale. Perplessa. Perplessa è la parola che stavo cercando

  • User Icon

    Lara

    11/03/2019 09:42:12

    Libro che purtroppo non mi è piaciuto, racconta una storia molto angosciante e irreale.

  • User Icon

    Wanda

    11/03/2019 08:59:17

    Ishiguro si dimostra essere ancora una volta un grande trasformista, con un romanzo che ricorda la fantascienza e la distopia, ma che non può essere chiuso in nessuno di questi due generi. Attraverso la storia di tre bambini - e poi adulti - creati allo scopo di fornire organi alle persone da cui sono stati clonati, al momento della necessità, Ishiguro ci parla di temi particolarmente rilevanti nell'era della tecnologia nella quale viviamo: i limiti del progresso, la responsabilità della scienza e degli scienziati e la dignità dell'uomo davanti al progresso della medicina.

  • User Icon

    Cinzia

    10/03/2019 22:42:10

    • Un libro devastante che si presta a varie interpretazioni e chiavi di lettura. “Non lasciarmi” cattura con una scrittura ricercata ma allo stesso tempo scorrevole e veloce, dando vita a una rete di rapporti veri inseriti in una cornice asettica che non contempla la parola “emozione”. Rappresenta senza dubbio un invito alla riflessione, come uno zoom 🔭 su una realtà distopica che non vorremmo in alcun modo veder realizzata. Una lente d’ingrandimento sulla solitudine, la mancanza di radici, l’assenza di punti di riferimento ma allo stesso tempo una grandissima storia d’amore. In una realtà in cui tutto è predefinito per i protagonisti, dalla loro nascita al loro “spegnimento”, secondo un ciclo previsto e studiato, si paga il prezzo di un progresso scientifico auspicato ma doloroso. Tutto ciò mentre le loro vite scorrono via come un paesaggio visto dai finestrini di una macchina in corsa. Bello, bellissimo, straconsigliato.

  • User Icon

    Marianna

    10/03/2019 13:49:56

    A mio avviso, un capolavoro. Ci si immerge totalmente nei pensieri della protagonista, immedesimandosi nelle sue emozioni. La narrazione non è mai noiosa grazie ai continui passaggi temporali. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Gabriella

    10/03/2019 13:47:25

    Assolutamente uno dei miei libri preferiti! Trovo che con questo libro Ishiguro, già affermato scrittore con quel che resta del giorno, ci abbia regalato una storia magnifica. Trovo straordinaria la destrezza in cui articola vicende umane profondamente tragiche (parliamo pur sempre di una distopia) ad una storia apparentemente normale e quasi banale (di amicizia soprattutto). Approvatissimo!

  • User Icon

    Michela

    09/03/2019 19:29:09

    Ammetto di aver avuto questo libro in libreria per due, tre anni e di averlo letto solo ora. Sono stata incuriosita perché viene citato come libro distopico sin dalle prime ricerche. Ora che l'autore ha anche vinto il Nobel per la letteratura non mi andava di procrastinarne ancora la lettura. Le ambientazioni sono la prima cosa che salta subito all'occhio, perché i nostri protagonisti vivono una realtà che ci auguriamo non debba mai verificarsi. Senza entrare troppo nei dettagli per non fare alcuno spoiler, mi limito a dare le mie impressioni. Devo dire che il libro non mi ha convinta del tutto, forse oltre alla trama e alle ambientazioni l'attenzione del lettore non può essere catturata se non si entra in completa empatia con i personaggi. Cosa che purtroppo a me non è successa e forse è proprio per questo che non mi sentirei di consigliare questo libro. Tuttavia, non mi sento di sconsigliarlo del tutto perché è comunque una storia che vale la pena conoscere e un autore che vale la pena approfondire, ma comunque personalmente consiglio di non aspettarsi di leggere il romanzo della vita, tutto qua. Per me è stato un libro piacevole da leggere, forse noioso a tratti ma comunque interessante. Per dire altro sul suo autore preferirei approfondirlo con altri suoi romanzi. Come vedete, nonostante non mi sia piaciuto al cento per cento, non mi sento di non dargli un'altra chance con qualche altro libro.

  • User Icon

    azzurra159@hotmail.it

    09/03/2019 09:04:06

    Non avevo letto mai niente di Ishiguro, mi sono avvicinata all’autore per il mio amore verso il Giappone e così ho letto "non lasciarmi"all'inizio ho pensato che non lo avrei finito,le prime pagine sono "strane"si e' lontani da quello che poi si scopre in seguito.É un libro in cui pagina dopo pagina si prende consapevolezza di una verità agghiacciante. Ci si ritrova immersi in una storia apparentemente surreale ma che ci costringe a riflessioni profonde. Io ho adorato lo stile freddo cinico e distaccato con cui l'autore tocca i temi profondi dell'amore e dell'amicizia. Un libro che lascia un segno e che pertanto consiglio.😊

  • User Icon

    Simone

    07/03/2019 15:29:21

    Una distopia sottile che si scopre poco a poco. Una storia di amicizie, amori, che all'inizio sembra porre l'attenzione sull'ambiente adolescenziale, nei rapporto tra studenti e il loro rapporto con i tutori, e che poi allarga la propria visione sull'analisi sui temi della ricerca scientifica, parallelamente alla crescita della protagonista.

  • User Icon

    Carla

    25/02/2019 09:08:22

    Un libro meraviglioso! Un romanzo che ricorda la fantascienza, ma non può certamente essere considerato esclusivamente un romanzo di fantascienza. E' la storia di tre bambini, poi adulti, creati con lo scopo di fornire organi alle persone da cui sono stati clonati. Ishiguro ci parla dei limiti del progresso e della responsabilità della scienza.

  • User Icon

    Anna Lisa

    19/02/2019 10:37:18

    Grandissimo romanzo, distopia terribile e toccante fino alle viscere. Un fenomenale Ishiguro, dall'inizio alla fine.

  • User Icon

    Sabrina C.

    06/01/2019 19:52:22

    La tonalità emotiva della storia narrata è tutta condensata nel senso di sospensione, di attesa di una rivelazione, del disvelamento della realtà che i protagonisti vivono e cercano di capire sin da bambini, nel centro in cui vengono cresciuti. C'è un mistero sul loro esistere, a cui ogni tanto si accenna, ma che rimane in sordina, non detto. Sin dall'inizio della lettura si è coinvolti in questo bisogno di verità e soprattutto di ricerca di senso che è anche dignità dell'esistere e che dovrebbe essere diritto di tutti. Questa verità resta a lungo attesa e carica di presagi. Le relazioni interpersonali, come le parole, sono vissute all'insegna di quella tonalità dai contorni non ben definiti, in cui ogni azione finisce per cedere, inesorabilmente, come accettazione di un destino ineluttabile. Le parole e ciò che sta loro dietro restano senza chiarimenti, cadute nel presente o ancorate al passato, senza elaborazione e confronto vero. Basta cambiare discorso, girare la testa altrove e tutto sembra ricomponibile, accettabile, ma in realtà questo crea un vuoto lacerante che ognuno cerca a suo modo di colmare o semplicemente di non considerare più. Quando finalmente la verità sarà dichiarata rimarrà comunque un qualcosa di inafferrato nel suo significato profondo. Rimarrà un perchè non emerso. Solo le urla di Tommy riportano alla realtà del dramma vissuto, ad una ribellione solitaria e momentanea. I sentimenti, anche l'amore, restano ovattati e non indagati profondamente e le parole crudeli, dette in modo noncurante, sono laceranti tanto quanto il silenzio e inerzia che vanno a creare. La rivelazione di Madame, sul perchè pianse alla vista di Kath bambina che danzava, è commovente, la pagina per me più toccante di questo libro che non sono riuscita ad apprezzare.

  • User Icon

    lindabonelli

    31/12/2018 23:54:20

    meraviglioso

  • User Icon

    Lisa

    26/12/2018 15:09:34

    non è un libro che mi è piaciuto molto anche se mi piace l'idea distopica di fondo

Vedi tutte le 123 recensioni cliente

Un romanzo sull'essere umano, sull'ingegneria genetica, sui cloni, ambientato nell'Inghilterra degli anni '90. Una storia che si lascia scoprire a poco a poco, che svela le sue carte come se fosse un mistery, a partire dall'io narrante di Kathy H., trentuno anni, che rivela attraverso i suoi ricordi una realtà parallela, un "mondo nuovo" di ragazzi e ragazze creati e cresciuti nell'esclusiva scuola di Hailsham, college inglese di ottimo livello immerso nel cuore verde di un'Inghilterra civile e fredda, dove si insegna soprattutto l'espressione della creatività individuale.
Al centro dei ricordi di Kathy vi è la splendida relazione di amicizia e amore tra Kathy stessa, la sua intelligente amica Ruth, e Tommy, il ragazzo collerico, sportivo e imbranato che entrambe amano. Non hanno genitori, ma non sono nemmeno orfani. La loro vita scorre nel tedio del collegio, tra alleanze, bisticci e tradimenti, con una vaga sensazione di minaccia che incombe sui tre giovani anche per il fatto che gli insegnanti continuano a dire loro che sono speciali. Una delle responsabili della scuola, che i bambini chiamano Madame, si comporta in modo strano con i piccoli, sembra quasi averne paura, "come si ha paura dei ragni" pensa Kathy. I bambini fanno domande ai tutori sul loro futuro, sul perché i loro disegni e le loro poesie vengano requisiti e messi in un luogo misterioso, ma ottengono sempre risposte evasive e reazioni eccessive ai loro dubbi. Si sente questa tensione tra le righe, sotto la calma apparente dei ricordi di gioventù, finché si arriva alla scoperta. I tre sono cavie di un processo scientifico inquietante che prevede per loro un futuro già programmato da "donatori" di organi a partire dai sedici anni o da "assistenti" di sostegno ai donatori, come nel caso di Kathy, la protagonista narrante. Ad Hailsham seguirà il periodo nei Cottages, l'adolescenza, i veterani che poi se ne vanno e non tornano più, la ricerca della propria copia ("i possibili") su cui i giovani erano stati modellati, le prime esperienze sessuali, e un ciclo di vita crudele che incombe con le sue tappe e nega ogni sogno per il futuro.
Una storia sospesa a metà tra la fantascienza e l'incubo postmoderno, intrisa di una smisurata tristezza per le sorti di questi tre bambini, poi ragazzi e giovani adulti che crescono credendo nel potere dell'amore e dell'amicizia di cambiare, comunque, ogni cosa, compreso il loro destino di vittime predestinate. Con Non lasciarmi Kazuo Ihiguro, come accadeva anche in Quel che resta del giorno, utilizza una vicenda ordinaria per trasportarci in un mondo straordinario e parallelo dove narra di persone "diverse" per parlare in realtà della nostra vita: noi come loro, inquieti, angosciati, eppure pieni di speranza.

  • Kazuo Ishiguro Cover

    Vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 2017.Scrittore giapponese naturalizzato britannico, è nato a Nagasaki nel 1954 e si è trasferito con la famiglia in Inghilterra nel 1960. Tutti i suoi romanzi sono tradotti in italia da Einaudi: Un pallido orizzonte di colline (1982), Un artista del mondo fluttuante (1986), Quel che resta del giorno (1989 e 2011), Gli inconsolabili (1995 e 2012), Quando eravamo orfani (2000), Non lasciarmi (2006), Da Quel che resta del giorno (Booker Prize 1989) è stato tratto un celebre film con Anthony Hopkins ed Emma Thompson. Sua è anche la raccolta di racconti Notturni. Cinque storie di musica e crepuscolo (2009 e 2010).Nel 2015 esce Il gigante sepolto per Einaudi.  Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali