Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Notre Dame de Paris. Ediz. integrale - Riccardo Reim,Victor Hugo,Ercole Luigi Morselli - ebook

Notre Dame de Paris. Ediz. integrale

Victor Hugo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Ercole Luigi Morselli
Curatore: Riccardo Reim
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1014,62 KB
  • EAN: 9788854134133

82° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa straniera - Classica (prima del 1945)

Salvato in 9 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A cura di Riccardo Reim
Edizione integrale

Quasimodo, il “gobbo di Notre-Dame”, ed Esmeralda, la bellissima zingara di cui tutti si innamorano, sono i personaggi del romanzo che hanno maggiormente suggestionato generazioni di lettori. A queste due figure, e in particolare al “gobbo”, si sono ispirati numerosi film di successo come anche il recente musical di Riccardo Cocciante. Ma nel popolarissimo romanzo di Victor Hugo – cronaca fantastica dell’“autunno del Medioevo” – a dominare la narrazione appassionante, più che i singoli personaggi, è la folla brulicante di Parigi, sono i mendicanti della Corte dei Miracoli, i preti, gli scudieri del re e soprattutto la misteriosa, labirintica macchina della cattedrale.


Victor Hugo

nato nel 1802, fu, per oltre mezzo secolo, il dominatore incontrastato della scena letteraria francese. Morì a Parigi nel 1885. Fu narratore fecondissimo; tra i suoi romanzi ricordiamo I miserabili, Notre-Dame de Paris, Il Novantatré, L’uomo che ride, tutti pubblicati dalla Newton Compton. Tutt’altro che di secondaria importanza è la sua produzione teatrale e poetica, che lo conferma uno dei massimi rappresentanti del romanticismo europeo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Kryssa

    02/09/2012 23:10:56

    Un classico che va assolutamente letto. Hugo si sofferma molto sulle descrizioni e ciò, per chi non conosce Parigi o la storia di quel periodo, può risultare pesante. Il più interessante di questi passaggi è sicuramente "Questo distruggerà quello". La riflessione verte sull'inevitabile destino dell'architettura di essere sostituita con i libri stampati. Man mano che questi si diffondono, le architetture diventano meno elaborate, con meno significato sulle loro mura, costruite non più per essere un messaggio, un significato, ma per essere semplice punto di riferimento, spogliate della funzione che avevano sempre avuto per chi vi si recava. La sostituzione di qualcosa di unico e immobile con qualcosa di cui si possono avere più esemplari e che possono essere contemporaneamente in più parti del mondo. "Questo sostituirà quello": i libri stampati han sostituito l'architettura e ora internet sposta il sapere dal cartaceo alla rete. E' la storia del progresso... Tolte queste parentesi, la trama è molto coinvolgente e ricca di sorprese I personaggi sono ben delineati ma quasi tutti in modo negativo. La persona su cui l'autore pone più attenzione è Claude Frollo, arcidiacono della cattedrale, uomo fatale, da lui dipendono le sorti di tutti i personaggi. Uomo disgraziato, diviso tra la fede (religione o scienza che sia) e l'amore carnale che lo porterà alla dannazione. Esmeralda, la bella egiziana che fa innamorare tutti di sè, è in realtà una ragazzina innamorata del suo bel soldato e cieca a tutto il resto, compresa la propria sorte. E per finire c'è Quasimodo, gobbo e sordo, un "mostro" temuto da tutti e da tutti evitato. L'unico in realtà verso cui l'autore forse prova un po' di simpatia, o per lo meno lo presenta in modo da suscitarne nel lettore. Per quanto sia brutto e deforme è l'unico che sia veramente umano. L'unico a provare sentimenti sinceri e altruisti, l'unico ad aver capito cosa significhi realmente amare.

  • Victor Hugo Cover

    Victor Marie Hugo: poeta, romanzie e drammaturgo francese. Figlio di un generale napoleonico, visse da ragazzo in Italia e in Spagna, dove suo padre era stato inviato al seguito di Giuseppe Bonaparte. Dal 1815 al '18, dopo la destituzione del generale Hugo ad opera della Restaurazione e la separazione dei suoi genitori, Victor rimase nel Convitto Cordier da cui uscì fermamente deciso a dedicarsi alla letteratura. Sotto l'influenza delle teorie monarchiche e conservatrici di Chateaubriand e di Lamennais, fondò insieme al fratello Abel Il Conservatore letterario - Le Conservateur littéraire (1819-1821). Nel 1822 pubblicò una prima raccolta di "Odi e poesie varie" (Odes et poésies diverses).La morte della madre fece venir meno il veto al matrimonio con... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali