Le notti di Cabiria

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1957
Supporto: DVD
Salvato in 61 liste dei desideri

€ 9,99

Venduto e spedito da LIBRIAMO

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 8,78 €)

Prostituta romana crede di avere trovato l'amore con un serio e decoroso impiegato, a cui affida tutti i propri risparmi. L'uomo, in realtà, è un truffatore che l'abbandona portandosi via il denaro e tentando di ucciderla.
4,56
di 5
Totale 9
5
6
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    santo

    31/03/2020 16:16:16

    bellissimo film,consiglio di vederlo!

  • User Icon

    pallino

    24/09/2019 19:37:05

    Un altro capolavoro di uno dei più importanti registi nella storia del cinema italiano e mondiale.Non ha niente da invidiare a film come La Dolce Vita,Amarcord o Otto e Mezzo che vengono quasi sempre citati come i punti più alti della sua cinematografia.La Masina è bravissima nel rendere l'innocenza,la vulnerabilità ma anche l'ostinata gioia di vivere di una donna che per sopravvivere si prostituisce.La tenerezza di Cabiria entra nel cuore e commuove.Oscar meritato.Interessanti gli extra.Da vedere assolutamente.

  • User Icon

    Leone

    21/09/2019 10:53:37

    Uno degli oscar più meritati nella storia del cinema italiano. Cabiria di Federico Fellini è una girandola immensa di emozioni varie e di grande impatto.

  • User Icon

    New Gold Dreamer

    27/07/2019 21:34:01

    Film di pregio, entrato giustamente nella storia del cinema italiano. Tuttavia, mi è sembrato che la Masina nella parte della prostituta di buon cuore che parla romaccio risultasse un po' sforzata (sarà perché tutti sappiamo che nella vita lei era una donna molto garbata e perbene); Amadeo Nazzari non al meglio.

  • User Icon

    cecilia

    19/02/2009 16:03:57

    Film bellissimo! da vedere! Giulietta Masina e' bravissima!

  • User Icon

    Baba

    19/07/2007 16:36:03

    Questo resta uno dei miei classici felliniani preferiti. La Masina è impagabile. Un capolavoro.

  • User Icon

    charles

    18/07/2007 14:55:35

    per me il piu bel film delle coppia Masina/fellini, si vede che la Masina ha un cuore grandissimo, e molto amati di tutte i francesi.

  • User Icon

    pedro

    12/03/2005 10:08:02

    Splendido ritratto delle borgate romane, con una irresistibile Masina (altro che "Giulietta"). Un bellissimo antipasto alla Dolce Vita

  • User Icon

    paolo63

    02/09/2004 13:38:20

    Grande Giulietta Masina, ma dove siete felliniani integralisti, vi state perdendo il meglio.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente

1957 - Festival di Cannes - Miglior attrice
1957 - Oscar [Academy Awards] - Miglior film straniero

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Filmauro, 2008
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; trailers; speciale; curiosità; filmografie
  • Federico Fellini Cover

    Federico Fellini cresce in una famiglia piccolo-borghese, la madre casalinga e il padre rappresentante di commercio di generi alimentari. Si iscrive al liceo classico di Rimini. Guadagna i primi soldi come caricaturista realizzando ritratti di attori celebri per il cinema Fulgor di Rimini. La sua attività di disegnatore e caricaturista continua anche negli anni successivi e gli frutta collaborazioni con giornali e riviste, tra cui la Domenica del Corriere e il settimanale fiorentino 420. Nel gennaio 1939 si trasferisce a Roma. Dice di volersi iscrivere alla facoltà di Giurisprudenza ma è solo una scusa perché in realtà è interessato al mondo dell'avanspettacolo e della radio. Conosce Aldo Fabrizi, Erminio Macario e Marcello Marchesi e comincia a scrivere... Approfondisci
  • Giulietta Masina Cover

    Attrice italiana. Piccola, minuta, frequenta l'università a Roma mentre coltiva ambizioni artistiche che la portano a interpretare per la radio il personaggio di Pallina, inventato da F. Fellini. È un colpo di fulmine: si sposano quasi subito dopo essersi conosciuti, nell'ottobre del 1943. A parte una breve apparizione non accreditata in Paisà (1946) di R. Rossellini, debutta nel 1948 in Senza pietà di A. Lattuada, dove offre subito una intensa interpretazione che le vale un Nastro d'argento, cui nel 1950 segue il coraggioso, ma sfortunato, Persiane chiuse di L. Comencini, ambientato nel mondo della prostituzione. Sempre nel 1950 è fra gli interpreti di Luci del varietà, codiretto da Lattuada e dal marito F. Fellini, che ritaglia per lei il piccolo personaggio di Cabiria, prostituta di buon... Approfondisci
  • Amedeo Nazzari Cover

    "Nome d'arte di Salvatore A. Buffa, attore italiano. Dopo un'intensa attività teatrale (lavora, tra gli altri, con A. Ninchi, M. Abba e T. Pavlova), tra il 1935 e il 1940 si specializza nel cinema in ruoli di romantico avventuriero, leale e coraggioso, che lo rendono popolarissimo (Ginevra degli Almieri, 1935; Cavalleria, 1937, di G, Alessandrini; La cena delle beffe, 1941, di A. Blasetti). Nel dopoguerra rinverdisce la sua fama interpretando con Y. Sanson, tra il 1950 e il 1957, una serie di melodrammi lacrimosi diretti da R. Matarazzo, che ottengono un enorme successo di pubblico (Catene, 1949; Torna!, 1954), affrontando anche ruoli meno schematici in Processo alla città (1952) di L. Zampa e Le notti di Cabiria (1957) di F. Fellini. Tra le sue interpretazioni successive si segnalano Il clan... Approfondisci
Note legali